Pubblicato da: fabioletterario | 04/04/2006

ho perso mia sorella

La voce narrante di oggi è quella di Erynwen.

Il fatto che vorrei raccontare risale al 1988. 

In quegli anni ero bambina di 8 anni, ma avevo già addosso la responsabilità di essere una sorella maggiore.

Investitura datami non solo dal fatto che mia sorella è nata circa cinque anni dopo di me, ma anche dai "ma lo sai che lei è piccola" con cui i genitori, tutti i genitori, invitano i figli maggiori a giustificare i capricci dei piccoli e invitano i grandi ad averne cura.

Comunque non credo che siano state queste frasi o la differenza di età a farmi essere la sorella maggiore, perchè io la mia "sore" (come a volta la chiamo) l'ho amata fin dalla prima volta che l'ho vista, con tutto l'amore che può dare una bambina di cinque anni.

E l'amo ancora oggi!

L'affetto molte volte è stato senso di protezione, tanto forte che quando lei piangeva perché si faceva male, finivo in lacrime anche io. E anche oggi mi rattristo quando vedo i suoi occhi rossi...

Quel giorno del 1988 l'ho persa.

Eravamo con tutta la famiglia in un grande magazzino. I miei si sono allontanati un attimo e hanno lasciato me e mia sorella ,in fila alla cassa per pagare.

Ma nel giro di pochi attimi mia sorella è scomparsa... mi sono distratta e lei non era più accanto a me. Aveva tre anni e lo stesso spirito indipendente che mantiene ancora oggi.

Mi sono ritrovata sola... non vedevo più i miei genitori e soprattutto avevo perso mia sorella.

I miei giunsero poco dopo. Erano veramente vicini... ma di mia sorella nessuna traccia.

Quando già il cuore di tutti noi si era fatto piccolo piccolo, la trovammo in lacrime al reparto giocattoli...

Ancora oggi, quando sono in fila ad una cassa e qualcuno che è con me si allontana, vengo assalita dall' inquietudine: ricordo di quei minuti in cui ho perso mia sorella.


Risposte

  1. credo che il copiaincolla nn abbia funzionato bene… non si legge tutto 1 pezzo…

  2. Attenzione. Help! Aiuto!

    Dopo aver scritto vari commenti ai suoi post mi sono ritrovato a nome mio dei commenti il cui significato era l’opposto di quello che avevo scritto. Poi mi ha censurato e poi mi ha bannato.

    Ora chiedo di se è giusto che uno modifichi i commenti altrui per arrivare ai suoi scopi.

    Vi prego scrivetegli voi che è un bastardo.
    Io non posso.

    il blog in questione è questo:
    miletto.blog.kataweb.it

  3. Non si legge proprio niente!!!

  4. Quando potremo leggerlo questo post?


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: