Pubblicato da: fabioletterario | 12/11/2007

I maschi non si lavano le mani (dopo il wc)

Non capisco perché, molti maschi, quando espletano i propri bisogni fisiologici, evitino accuratamente di lavarsi le mani. E’ qualcosa di innato, forse addirittura di atavico. E a quanto pare si tratta di un vizio alquanto diffuso, che certo non fa onore al maschio, il quale sa più di animale puzzolente, senza pollice opponibile, che di uomo evoluto. Tuttavia, sottende un certo infimo machismo, sembrerebbe una sorta di totem sociale, che ha tuttavia tratti profondamente rozzi. Diciamocela tutta: i maschi non si lavano le mani per segnare il proprio territorio, esattamente come fanno gli animali. Ma il punto è: chi ha voglia di essere segnato dall’odore altrui? Io, per esempio, non ci tengo affatto. Anzi!

Mi è capitato di fare questa considerazione di recente, al cinema, quando, prima di entrare in sala, mi sono recato nei bagni per fare prevenire necessità improvvise durante la proiezione. Io non sono un maniaco dell’igiene, ma per dio, un po’ di pulizia non ha mai ucciso nessuno. Ecco, mentre metto piede in bagno, un tipo sulla trentina, alquanto ben tenuto, piglio da fighetto, vestito firmato da capo a piedi, si accomoda prima di me ed espleta i propri bisogni in tutto silenzio. Io aspetto, giocherellando con l’asciugamani elettrico, poi il tipo esce con l’anda di quello che ce l’ha d’oro. E quando esce, mentre gli cedo il passo a causa del corridoio stretto, lui anziché fermarsi davanti al lavandino si infila direttamente in corridoio, driblando l’acqua come fosse il diavolo.

Sulle prime ci sono rimasto. Che schifo, ho pensato: ma quello non si lava le mani?

Dopo la legittima domanda, la testa ha cominciato a vagare, spinta dall’orrore e dal senso di nausea. Pensavo a tutto ciò che avrebbe toccato di lì a poco. La maniglia della porta sulla quale poi avrei dovuto appoggiare la mia mano, il sedile accanto al mio e sul quale poi mi sarei bellamente accomodato, i soldi con i quali comprare i pop corn, che magari finivano poi in mano mia, e che altro? Cos’altro ancora poteva toccare, che poi avrei toccato anche io a mia volta?

Beh. Ecco. Quando ho cominciato a pensare a tutto ciò, ho fatto veloce, poi mi sono lavato le mani e sono uscito con una salvietta, in modo tale da evitare qualsiasi possibilità di contatto. Per certi versi mi sono sembrato Michael Jackson, ma insomma, di sicuro non potevo mica fare quello che lascia perdere, no? Che cos’altro dovevo fare?

Ma poi, eh sì, perché c’è sempre un poi nelle cose, la storia si rovescia. Ero talmente sicuro che la sua mancanza di igiene si sarebbe riversata su di me, che non avevo pensato all’eventualità che invece il finale della storia potesse essere riscritto. E, appunto, è finita proprio così.
Infatti, il tipo entra nella mia stessa sala cinematografica, scende nella mia stessa fila, e anzi si siede solo un posto più in là del mio, accanto alla sua fidanzata, che ha gli occhi dolci per il suo macho. Lui, che è il tipo che non delude mai la sua sdruga, è ritornato dalla toilette ma anche dal punto di ristoro, dove ha acquistato un pacchetto di mentine, che scarta davanti alla sua bella. Lei lo guarda estatica, le labbra pendenti per lo sforzo della contemplazione, socchiuse per facilitare il gioco che si aspetta lui faccia. E lui lo fa: scarta una mentina, la tocca per bene, poi gliela appoggia in bocca come un’ostia consacrata. E lei lo ringrazia, dicendo che quelle sono le sue caramelle preferite, che lui la vizia troppo, che è sempre tanto premuroso, che lei lo ama così tanto, e come farebbe se non ci fosse lui. Poi succhia per bene quella mentina dal sapore delizioso, così buona che nemmeno lei pensava, e continua a tenergli al mano, proprio quella, per capirci, proprio la mano incriminata.

Già. Poverina. E chi aveva il coraggio di dirle che quello, prima di darle la caramella, non si era neppure lavato le mani?!

Advertisements

Responses

  1. Uno studio scientifico ha stabilito (l’ho letto ormai più di un anno fa) che nelle ciotole di noccioline poste nei bar per gli aperitivi ci sono consistenti tracce di urina maschile, di muco, di cocaina etc etc…
    Ancora oggi, quando entro in un bar e vedo quelle ciotole, anche se sono fornite di cucchiaino per “prendere senza toccare”, rabbrividisco!!

  2. ma che schifo!!!

    p.s. [sta volta non ero sensuale?! 😉 ]

  3. Io so che alcuni se le lavano prima. Anni fa lavoravo in un posto in cui, come scherzo, di regola passavano il peperoncino sui rubinetti del bagno maschile. Ti lascio immaginare…

  4. beeeeeeeene Sior maestro, stavo giusto scartando una merendina…devo dire che m’hai dissuasa, la ripongo bel bella nella borsa.
    Però siccome adoro fare l’avvocato del diavolo ti dico che la scienza ha sentenziato che siamo diventati ormai quasi inermi di fronte agli agenti patogeni dato che il nostro sistema immunitario, indebolito dalle continue abluzioni e dall’uso indiscriminato del Napisan e di altri disinfettanti contro le cariche batteriche, è diventato praticamente inservibile, mentre i batteri, più intelligenti di noi, stanno sviluppando resistenza verso molti antibiotici e disinfettanti vari. E’ ‘na guerra eh! 😀
    R.

  5. TMI, Bleah!
    (TMI= too much information)
    Certo se dovessimo pensare sempre a tutte queste cose non usciremmo mai di casa, non mangeremmo niente e non respireremmo…

  6. mmmammmmmammmmiaaaaaa che schifo! Diciamo che lui voleva rafforzare il suo sistema immunitario…le ha alzato gli anticorpi come minimo! bbbbbbrrrrrrrrr

  7. 😀
    R.

  8. MA KE SCHIFOOOOOOOOOO!!!!!!!!!!!!!!!

    buon inizio sett simpaticone 😉

  9. noi non siamo altro che un crogiulo di batteri – dov’è il problema ? metti quelle mani lavate sotto un microscopio e capirai 🙂 dawoR***

  10. Ti dirò che a casa mi capita a volte di non lavarmi le mani dopo la pipì, disattenzione, mala abiutdine, ma in luogo pubblico o a casa d’altri, è il minimo un pò di igiene.

  11. diciamo che “cio’ che non ammazza ingrassa”!! …non è che stava iniziando il film???..e sai anche tu quanto le prime scene siano importanti!! 🙂 per l’ariete..??… bè auguro il meglio del meglio!!!

  12. Urca, Fabio, ma magari cominciava il film a breve, ma magari era un po’ zozzorellona pure lei – zozzorelloni cum zzzorellonibus, ma te però sei buffo eh…. che ti fai tutti sti firmi persecuzionistici di batteri piscini e cattivissimi:)

  13. Beh! che non si lavino le mani potrebbbe, dico potrebbe, essere il minimo, ma che non si lavino il corpo con un bagno o una doccia per intere settimane … come si potrebbe chiamare?
    E’ vero che i medici nei secoli passati consigliavano di non bagnarsi, ma erano altri tempi, l’igiene era vista diversamente. Oggi, dicono, siamo nel 2007, abbiamo acqua corrente calda e fredda, ogni comodità, insomma non vi sono scuse per emettere (!) un lezzo, specialmente d’estate in un luogo affollato, un treno, un autobus, un cinema.

    Felicità.

    Rino, con le mani pulite.

    P.s.:grazie Fabio:un semplice lapsus calami, hai ragione avevo scritto verbun, ma chiaramente era verbum. Un abbraccio e grazie ancora.

  14. sì vabbè, ma che schifo… non si può istituire un plateale allarme-scaruso??? BEOPP BEOPP BEOPP attenzione, si ricorda che lavarsi le mani pirma di uscire dal bagno è obbligatorio, sì, proprio lei con la camicia a scacchi!!!

  15. In effetti non avevo valutato bene la questione della salvietta…
    sono la nipote di micheel jackson
    figo!!!

  16. A volte in certi bagni pubblici non riesco a toccare le maniglie al pensiero dello SCHIFO e quindi mi ingegno aprendo il tutto con i GOMITI.
    Non sono maniaco dell’igiene (penso che il nostro fisico sia in grado di combattere i microbi, altrimenti saremo tutti trapassati da tempo) ma sia più che altro questione di rispetto nei confronti degli altri….

  17. dài su! Alla fine si trattava della stessa donna che – lo spero per loro – alla fonte del… contagio ci si avvicina mooooolto di più, durante altri, determinati e circoscritti momenti di intimità… 😉 anzi, chissà, se fosse una gourmet, avrebbe anche potuto riconoscerne il gusto… eheheh (perfido) >;-> ciao ciao . IGB

  18. dilllo a chi ha perso l’uso dei reni per una subdola infezione batterica ….

  19. brrrr…
    rabbrividisco al solo pensiero!

  20. un dolce sorriso tutto per te!
    p.s. l’altro giorno ho cercato di lasciarti un commento, ma mi è scattato l’antivirus!!!
    proprio sul post dei tuoi che hanno trovato un intruso nel loro giardino che gli stava fregando l’insalata!!!
    che cavolo, anche tu hai messo l’allarme nel post?
    ih ih ih!
    baciotti!!!

  21. La prossima volta che entrerò in una toilette pubblica ci farò caso.Se una donna ignorasse l’operazioni lava-mani sarebbe ancora peggio!

    Cristiana

    Ps:
    Ci vuoi mostrare Paco,per favore?!?

  22. Le mani bisognerebbe lavarsele sempre dopo aver preso il bus o dopo aver toccato i soldi.. per questo io me le lavo sempre quando rientro in casa o quando arrivo a lavoro.

    Riguardo gli uomini e il lavarsi le mani dopo essere andati in bagno, dipende da cosa intendi… dici che se le dovrebbero lavare perchè hanno toccato un bagno pubblico o perchè hanno fatto pipì?
    Anche io prima la pensavo come te.. poi mio marito mi ha fatto notare che (se parliamo della seconda opzione) allora le mani dovrebbe lavarsele tutte le volte che si tocca una gamba o un braccio o qualsiasi altra parte del corpo 🙂

  23. Ma col cavolo, io ci guardo a queste cose e mi fa proprio schifo, uomo o donna che sia.

  24. E perche’ per una donna dovrebbe essere peggio, Dicolamia? Dopotutto le donne non toccano niente e basta calibrare bene la quantita’ di carta usata. Anzi, credo proprio che le donne siano avvantaggiate nei casi in cui non c’e’ la possibilita’ di lavarsi le mani (tipo fiere o manifestazioni varie attrezzate con le cabine di plastica). Secondo me un uomo che non si lava le mani fa piu’ schifo. Esclusi ovviamente “quei giorni” quando anche le donne devono toccare per forza di cose.
    Ma quanto fa schifo invece sedersi sulle toilette pubbliche? C’e’ chi lo fa…

  25. piuttosto disgustoso.
    sono tremendissima dici? è uno dei complimenti più belli che mi abbiano mai fatto!
    bacioni

  26. Ecco, magari le mentine le ricordavano qualcosa di proustiano….
    Per fortuna il sistema immunitario fa il suo dovere. C’è anche chi si lava troppo, però.

  27. Mentre leggevo devo ammettere che mi veniva da ridere o_0
    Hai una vena comica che non mi era mai stata così evidente…ma soprattutto l’idea di te che ti aggiravi per il cinema con una salviettina a farti da scudo, era esilarante 😉

  28. Arrivo al centro commerciale e passo dal bagno per lavarmi le mani prima di pranzare. Scena: bambina che deve far pipì e mamma a guardarla. Bambina tranquillamente seduta su un water putrido e maleodorante che scivola e infila una mano in buca. La mamma non si scompone “Chiaraaaa…”. La bambina si sistema i capelli, si riacciambella sul posto e infila entrambe le mani in bocca.

  29. qua in Canada bagni tappezzati di cartelli con scritto a caratteri cubitali DON’T FORGET TO WASH YOUR HANDS AFTER USING THE WASHROOMS e giù le descrizioni dettagliate di cosa può accadere a chi non si lava le mani dopo la toilette… ma in Italia, è vero, siamo un po’ faciloni sull’iginene… Qua siamo già alla fase post: proprio ieri dalla parricchiera chinese ho letto un articolo che aveva un titolo: “L’igiene è importante, ma non esageriamo!!” e giù con studi scientifici sull’importanza di lasciare qualche batteriolino e qualche germetto liberi di deambulare su e intorno a noi… Studi scientifici provano che il 99% degli igienisti soffre di bla…bla…bla… Giuro! Non m’invento niente… dove sta la verità, non lo so, ma la CARAMELLA con le mani post-washroom… DISGUUUUUSTING!!!! Ciao! aless

  30. Grazie per essere passato dal mio blog, mi è piaciuto questo articolo..anche se io mi sono sempre lavato le mani!!!La tragedia concerne l’abitudine non così frequente di usare il bidet!

  31. Bene bene che bello che nel bagno degli uomini non ci sia fila davanti al lavandino ovvero davantia nche allo specchio,in quello delle donne ci si passa rimmel,rossetto cipria(e chi più ne ha più ne metta)e qualcuna A VOLTE si lava le mani!!^__^
    ma assistendo a tutta questa romanticissima scena hai poi visto il film che sei andato a vedere??^_^
    Ebbene non volevo dirtelo subito,ma in certi posti l'”oscura sostanza” la usano per disinfettare la ferite!!!ò__ò

  32. Anche se una percentuale di ammoniaca è presente nell’urina non mi conforta affatto.. .
    Il post ha dei retroscena di riflessioni non poco rassicuranti, l’unica cosa che mi fa sorridere è l’immaginarti camminare alla M. Jackson !
    Tanti baci(lli)***

  33. secondo me le mani non se le lava nemmeno lei. 🙂

  34. Eccomi qua, fabio, stai tranquillo che passo sempre a leggerti anche se ultimamente non ho molto tempo per commentare.
    Il problema dei maschietti che vanno in bagno, fanno pipì e/o altro e poi non si lavano le zampe mi è ben noto e preoccupante. Magari colleghi che poi passano amichevolmente a darti una manata sulla spalla… umpf.

  35. …volendo fare una battuta cattiva si potrebbe dire che tanto… c’era abituata… a quel sapore 😛 Definione di “druga” please.

  36. e’ uno cosa schifosa, ma credo lo facciano in tanti

  37. E no però!!!! Certe cose non le voglio proprio sapere! Ora mi toccherà andare in giro sempre e comunque con i guanti!!! Brrrrrrrr!!!!!!!!

  38. Appunto, ce l’aveva d’oro.

  39. Carinissima questa storia e, soprattutto, come l’hai scritta!
    Alla prossima…

    PS
    comunque a pensarci, certi atteggiamenti sono proprio orribili

  40. Bisogna fissare alcuni punti fondamentali

    1) io sono pulito …. quindi quando faccio la pipì….tocco una parte pulita…. quindi le mie mani sono pulite….

    2)non sono pulito, mi lavo la mattina prima di uscire e mi riconduco al punto 1 😀

    se mi lavassi le mani direi automaticamente che sono sporco…..

    cmq, io penso che il nostro organismo sia abbituato a questi generi di germi che troviamo dapertutto quando tocchiamo qualsiasi cosa, tipo la metro, o quant’altro…. e facciamoli lavorare questi globuli bianchi….che poi cadono in depressione….

  41. magari era contenta proprio di quello, lo sapeva che non si lava le mani dopo!

  42. Vado di fretta, tanto per cambiare…uso internet solo da casa o il giovedì, troppo lungo spiegare perchè, e a casa non ci sono quasi mai…
    Sull’argomento: ho tolto il vizio ai miei colleghi maschi perchè ogni volta che uno di loro usciva dal bagno con le mani evidentemente asciutte io dicevo una cosa tipo “ma la mamma non ti ha insegnato a lavarti le mani dopo la pipì?”, ovviamente a voce alta, ovviamente davanti a tutti…Se le lavano tutti adesso…
    Il mio post di domenica forse era triste ma, credimi, io non lo sono più…o quasi più…

  43. E’ sicuro, il tipo dei bagni al cinema, prima di uscire di casa e andare a prendere la fidanzata sotto casa si era appena fatto un bidé.
    Per cui a nulla serviva lavarsi le mani…….. era tutto pulito!!! 😦
    Maury

  44. Fabio … ho i brividi ….
    Clio

  45. Paga sempre con gli spiccioli cosí non dovrai ricevere resti “segnati”…

  46. Qualche anno fa erano stati pubblicati i risultati di un sondaggio, il fenomeno delle mani non lavate dopo è molto più diffuso di ciò che si crede. Ma tranquillizzatevi, i maggiori pericoli non vengono dalla pelle umana, ma da ciò che questa tocca: maniglie, rubinetti, ecc. Per questo ci si deve lavare le mani. Personalmente me le lavo anche prima, se ho dovuto aprire porte con le mani piuttosto che con il gomito, o mi faccio scudo con la carta quando posso. Eppure non mi sento un maniaco dell’igiene. Ricordo di un posto dove lavoro, dove mi è accaduta una cosa simile a quella di Fabio. Solo che la persona, che conoscevo, aprira l’acqua, ci passava sotto due dita senza sapone e se le asciugava!

  47. quante ne sai… addirittura la salviettina per farti da scudo…

  48. E così , pure le mani , la salviettina , e chissà cosa ancora.
    Sulle mani non discuto, me le lavo sempre , dopo almeno (se le ho sporche anche prima la zona da toccare è sensibile).
    Ma la salviettina dai! Mi sembra esagerato!
    Si potrebbe andare sempre in giro con spugnetta e detergente e iniziare a pulire un pò tutto…
    Stiamo cercando di vivere in un mondo asettico, senza microbi, ci facciamo il vaccino influenzale ogni volta, anno dopo anno, l’anno che lo scordiamo un semplice raffreddore ci mette al tappeto per settimane se non mesi (per forza i nostri anticorpi se ne sono andati in vacanza!).
    Pulizia va bene , ma non esageriamo!
    P.S. Se era il suo ragazzo e ha preso in bocca la mentina .. forse non gli farà senso! Magari farà anche altro! O no?

  49. Confermo quanto detto da Duccio, i pericoli maggiori non vengono certamente dalla pelle, quanto dagli oggetti che si toccano, quindi a voler proprio essere pignoli, molto meglio lavarle prima di toccarsi. E ancor meglio prima e dopo.
    Ma visto che parliamo di urina, vorrei sorprendere un pò tutti facendo notare una cosa che forse qualcuno come me ha già potuto constatare personalmente. Si tratta della stupida abitudine degli uomini di urinare in piedi. Al tempo… l’ho fatto anche io per tanti anni, almeno fino al giorno che ho scoperto come una grandissima quantita di urine va a finire su entrambe le gambe, per un tratto che va da metà polpaccio a meta coscia.
    Non sto vaneggiando. Basta fare pipì in quel modo in mutande per rendersi conto di quello che dico: si avvertiranno distintamente le microgoccie di urina sulle gambe e le si potranno sentire poi passando sulla parte interessata il palmo della mano. Personalmente, da quando ho scoperto questa cosa , mi siedo anche per urinare, come le femmine, alla faccia di tutti quelli che mi prendono in giro. Nei luoghi pubblici, se proprio non si ha una protezione igienica per la tavola del wc, molto meglio i wc a muro, che essendo ad altezza di bacino, per la minore caduta, hanno meno possibilità di far fuoriuscire il liquido incriminato.
    Fatte queste considerazioni, ditemi voi se questo fenomeno non è assai più grave di quello proposto dal nostro ospite, considerando anche che è assai improbabile che una persona di sporchi le mani di urina, durante la minzione.
    Cordialità

  50. Ciao a tutti, sono arrivato qui dopo una discussione con la mia fidanzata.

    Io faccio OUTING e non me ne vergogno:

    quando vado al bagno a fare “pipì” dopo mi sciacquo sempre le mani ( senza sapone ).

    secondo voi …. è sufficiente per non essere definito Vuncione ?

    Il sapone lo uso solo se mi rendo conto di aver toccato l’urina.
    ( ovviamente quando faccio altro …. il sapone è un must ).

    Forza forza…. sparate a zero !! 🙂

  51. allora le cose che fanno nei film pornografici tipo pisciare in bocca alle ragazze ??? – pensate quando andate dal dentista e usa i ferri che ha usato con una ragazza/o che ha leccato l’ano del/della proprio/a partner??? Pensate che schifo !!!

  52. allora le cose che fanno nei film pornografici tipo pisciare in bocca alle ragazze ??? – pensate quando andate dal dentista e usa i ferri che ha usato con un/una ragazza/o che ha leccato l’ano del/della proprio/a partner??? Pensate che schifo !!!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: