Pubblicato da: fabioletterario | 06/04/2009

La ragazza di fronte

La ragazza di fronte apre tutte la mattina la persiana, e non si preoccupa mai di verificare in quali condizioni si sporge dalla finestra. Solitamente è in reggiseno bianco, mutandine abbinate, e dopo aver sollevato quel séparé si scrolla la chioma biondastra per girovagare per la stanza e dare il suo buongiorno a tutto il mondo.

La ragazza di fronte non è mai triste, anzi, è talmente sempre troppo allegra, che quando decide di festeggiare ingolla qualche decina di bottiglie di birra. Poi, puntualmente, le getta nel bidone comune, intasandolo e reclamando contro gli altri condomini, se questi non le lasciano lo spazio in cui scaricare le rimanenze di tutta la sua felicità.

La ragazza di fronte si dipinge la bocca di un rosso intenso, così appariscente che a confronto le ciliegie sembrano incolore, e si trucca con così tanta passione, che spesse volte non riesci a capire se il nero che ha intorno agli occhi sia la carezza delle sue nottate in discoteca oppure il segno dell’ultimo vizio che si è regalata.

La ragazza di fronte si è sposata tre volte, e ogni volta ha divorziato, e dopo aver divorziato ha trovato subito un nuovo fidanzato. Dopo ogni divorzio ha spiegato che era il marito, a non dedicarle abbastanza attenzione, e per questo motivo non poteva far altro che rompere l’unione matrimoniale, perché non avrebbe potuto sopravvivere con uno che non concepisce che una donna possa avere anche altre storie.

La ragazza di fronte fuma molto. Qualche volta si è addormentata con la sigaretta accesa, subito dopo aver festeggiato insieme ad una divertentissima cassa di birra, che le ha tenuto compagnia per qualche ora. La sigaretta si è spenta solo dopo aver incendiato parte della sua casa, e la puzza di fumo che ancora si respira in quell’appartamento non la scoraggia affatto dal continuare a ripetere un’esperienza che ogni volta definisce tanto elettrizzante.

La ragazza di fronte dimentica sempre più spesso di chiudere a chiave la porta di casa, ma confida ai vicini che in questo modo tutti si possono sentire in dovere di andare a farle visita, perché lei ama la compagnia e invece la compagnia non ama lei. Lei non ha un antifurto che la difenda, né prende precauzioni da questo punto di vista, perché non se la sente. Così, quando le hanno svaligiato la casa non si è sentita mortificata né in colpa: ha invece pensato di aver regalato ad uno sconosciuto una buona parte delle cose a cui lei non teneva per niente e che erano il risultato di tre matrimoni falliti che non le servivano proprio a niente.

La ragazza di fronte ultimamente sorride un po’ meno, ma dice che è colpa di questa nebbia che le entra dentro le ossa, che non la fa dormire di notte e le ruba i sogni mentre cerca di riposare. Dice che ha voglia di andare in un paese tropicale, dove splende sempre il sole, perché non ne può proprio più di questo grigiore che avvolge il paese. Ma non si è accorta che la nebbia si è diradata, e che è durata solamente un giorno.

La ragazza di fronte ha deciso di buttare il cellulare. Ne ha abbasanza di aspettare che gli altri la chiamino, ed è sempre lei a cercarli.

La ragazza di fronte ha appena comprato una nuova minigonna, rosa con ricamati orsetti ciclamini, ed un top verde pistacchio che è un pugno nell’occhio anche per quelli che non amano gli abbinamenti più felici.

Qualcuno avrà mai il coraggio di dirle che ha 70 anni?


Responses

  1. però🙂 si gode appieno la sua esistenza questa ragazzetta😉
    penso che alla sua età anch’io sarò un pessimo esempio🙂

  2. apperò capisci a me….la “ragazzina” ha capito benissimo che la vita è fatta per essere vissuta😀
    e che la vita è bella forse ce lo fa capire proprio lei che all’età di 70 anni ha ancora voglia di vivere di viaggiare di provare nuove avventure
    questa storia la dovrebbero leggere tutti quelli che dicono che la vita è uno schifo…
    forse si ricrederebbero
    e che dire? tanto di cappello😀

  3. Sembra la suocera di un mio amico😀
    Però lei non fuma.

  4. spero che la gente si faccia i fatti suoi e che nessuno le tolga i suoi eterni vent’anni.
    Ciao Sior Maestro e…io mi accorgo sempre quando passi a trovarmi, anche se ci sono mille altri commenti😉

  5. Mi spiace ma non contare su di me.

  6. Il glaucoma, è per questo che vede tutto annebbiato!

  7. cioè… veramente non ho parole! Mi aspettavo un riscatto da una vita dissoluta, qualcosa di simile… marò che amarezzaaaaaaaaaa!!!!!!! Ma mo’ mi è rimasta una curiosità: ti metti a spiare le signore anziane in reggiseno e slip???? :O

  8. perchè non scrivi una favola contemporanea per INVENTIAMO UN FA-VOLARIO, magari finisce che…sorpresa!
    Trovi tutto in fernirosso, in cui ogni tanto vieni.Il testo lo puoi inviare a
    cosimalago@hotmail.it
    oppure a
    cartesensibili@live.it
    ciao fabio,ferni che ti aspetta e…diffondi la voce.Grazie,f

    PS:mi è piaciuta la tua storia, per questo ti ho lasciato questo piccolo invito. Riciao,bacio,ferni

  9. Il post che hai scritto è di una bellezza e profondità disarmanti.
    Erica

  10. mi è piaciuto molto

  11. mi avevi quasi accompagnato all’orgasmo, e poi il pugno nello stomaco finale, non hai cuore, mi hai fatto venire in mente la ballerina del pian terreno, sempre in minigonna e collant rosa, con due tette debordanti sotto le maglie scollate, sicuramente splendida cinquant’anni fa

  12. Pur essendo uno spirito libero, non so se io riuscissi a trovare il coraggio di vivere come sta facendo la tua vicina di casa, e di coraggio credo che ne abbia da vendere, non si fa bloccare dalle convenzioni, vive la sua vita secondo il suo pensiero, senza preconcetti, perchè è rimasta giovane nello spirito e a nulla servirebbe dirle che ha 70 anni.

    Un saluto Fabio!

  13. E dire che mi si era rappresentata davanti la vita di una ragazza sana e serena.
    Piuttosto che invecchiare così meglio dire “adieu” molto prima.😐

  14. Davvero bello questo post.

    Un finale a sorpresa… che dire, forse la minigonna potrebbe essere eccessiva🙂 ma sentirsi vivi dentro credo che sia fondamentale.

  15. ciao sul mio blog un appello per gli aiuti al terremoto

  16. Perchè dirglielo?
    Non dire alla giovinezza che svanirà: potrebbe crederti ed invecchiare…
    Ciao
    Sono venuta qui perchè mi ricordavo di un tuo invito…sono arrivata un po’ in ritardo per festeggiare l’uscita del tuo libro, ma sono arrivata comunque per dirti che hai ben fatto a dargli vita: ora dagli gambe e.
    Son qui a proporti un piccolo gesto di partecipazione, parola non altro…per il senso che hanno le parole

  17. Speriamo che nessuno trovi mai il coraggio.
    Bellissimo post.
    Originale modo di vivere😀

  18. Un egregio esempio di come l’età anagrafica non sia poi così importante, poichè l’anima non ha età!
    Ed un grazie a te per avercene regalato un meraviglioso assaggio.

  19. bah, non capisco tutto questo entusiasmo, questo ottimismo, questo “è rimasta giovane nello spirito”… ma vi pare che avere come unica compagnia una cassa di birra e rischiare di incendiare la casa perché ci si addormenta con la sigaretta accesa sia un bel modo di vivere? c’è una gran amarezza, una grandissima tristezza, un orizzonte di solitudine insanabile in questa storia… e questa ragazza di 70 anni mi fa davvero una gran tenerezza!

  20. Concordo, perchè dirglielo?!😛

  21. a dimostrazione che si è giovani dentro e fuori a qualsiasi età basta non calcolare il tempo che passa.
    1 saluto

  22. bravo fabio…
    mai banale!

  23. ha fatto le sue scelte
    ne ha colto i lati buoni
    ne ha subito i lati cattivi
    mi pare che nessuno stia pagando dei conti per lei
    dunque… direi che l’autocoscienza anagrafica o la mancanza della stessa sono esclusivamente fatti suoi, no?

  24. Trovo questo post molto bello …. per me l’importante è che la ragazza di fronte sia felice della vita che fa…..

  25. bello!!!

  26. molto bello !!!

  27. L’importante è non sentirseli!!!! Cavolo Fabio, bello il tuo nuovo blog! E complimenti per il libro!!!!🙂 Andy

  28. bello! mi sa che abita qui davanti a me! ti giuro una così la conosco!

  29. diciamo che ha ancora la spirito per vivere e la gioia!

  30. ma come scrivi bene mio caro fabietto!!!!! bellissimo post! adoro i racconti cosi’! fantastico davvero!!!! 10+ !

  31. la sorpresa svelata è stata graditissima!!!! (un po’ care le spese di spedizione!!! ma prima o poi te lo compro!)🙂

  32. Io non mi fido molto della tua capacita’ di stabilire l’eta’ di certe donne.. come minimo la donna invece di 70 anni ne ha.. che so.. 39 e tre quarti…🙂

  33. ho appena postato il nuovo fotoromanzo

  34. Per fortuna vivo in campagna e non ho ragazze/i di fronte … 🙂

  35. BUONA PASQUA FABIETTO MIO!!!!

  36. Spero che te la sia inventata, lo spettacolo di una settantenne in reggiseno e slip è agghiacciante! Buona Pasqua!

  37. bellissimo !!!
    non so se esista questa “ragazza” ma tu l’hai resa veramente “visibile”

  38. E’ stato un piacere leggerlo..
    Julia

  39. bisogna proporla per il prossimo sex&the city


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: