Pubblicato da: fabioletterario | 26/01/2009

Chirurgia estetica

Non credo che esista qualcuno sulla faccia della terra che possa definirsi un mostro, a parte rari esempi di bruttezza umana, così come non credo che esista l’essere bello per eccellenza, a parte il sottoscritto, ovviamente. Ma ormai il ricorso alla piccola modifica, ad un po’ di collagene iniettato nei punti giusti, ai tiraggi più o meno visibili, ai rifacimenti di labbra a canotto, per non contare l’aumento di prosperosità pettorale (A questo proposito mi chiedo: ma fa davvero così notizia l’ospite maggiorata artificialmente del Grande fratello?!) paiono essere diventati il vero passatempo degli italiani. Passatempi costosi, ovviamente, molto costosi, e non sempre azzeccati, oserei dire, nei risultati, se non per colpa dei chirughi, quantomeno per colpa di coloro che vi si sottopongono con scarso senso estetico.

Il più delle volte, il risultato di queste modificazioni è assolutamente inguardabile. La tv è piena di mostri, che ostentano di tutto, e non posso dire che siano un bel vedere. Zeppi di collagene sino alla punta dei capelli, ti chiedi se siano sul punto di scoppiare da un momento dall’altro, e cominci a proteggerti dal questa eventualità riparandoti con le braccia davanti alla faccia, per paura che i brandelli di carne ti schizzino in faccia attraversando lo schermo. E non è nemmeno un passatempo per ricchi, perché, chi più chi meno, tutti hanno fatto una capatina dal chirurgo estetico, lasciando sul suo tavolo di lavoro non solo parte delle proprie rughe e della propria età, ma anche e soprattutto buona parte del proprio stipendio, se mai ne hanno uno. già, perché in alcuni casi si è toccato il ridicolo: avrebbero lavorato solo a condizione di un restyling, come avvenne per Laura Antonelli quando le fu proposto di girare il seguito del film che la rese famosa, Malizia. Era il 1991, e la Antonelli rimase sfigurata per sempre.

Facciamo un po’ di nomi di rifatti eccellenti? Beh, non si può non partire dalla Parietti, che della chirugia estetica ha sempre fatto un vanto. Ma nemmeno la mia amica Madonna è da meno: recentemente ha sfoggiato zigomi a dir poco ridicoli, simili a quelli belli paffuti di Heidi. E ancora: Flavia Vento, Nina Morich, Martina Colombari, Demi Moore, Anna Falchi, Simona Ventura, Lilli Gruber, e persino Monica Bellucci. I maschi invece fingono di non sentirsi interessati da tale attività rigenerante, ma poi corrono a votarsi ai siringamenti antietà. Qualche nome? Beh, Silvio Berlusconi, Beppe Convertini, Tom Cruise, e chi più ne ha più ne metta. Tanto, nessuno mai confermerà, perciò possiamo fare le nostre supposizioni e poi provare ad operare dei confronti.

Per quanto mi riguarda sono contrario ad ogni intervento pseudo-migliorativo, e non per bigotteria. Non mi piace l’idea che qualcuno finga di essere ciò che è stato e che oggi non è più. La lotta contro il tempo nel tentativo di vedersi con qualche anno di meno è una grossa presa in giro che non serve se non agli altri, perché tanto noi sappiamo bene la nostra età e ciò che siamo. Diciamo che nelle donne non disprezzo la tinta ai capelli, ma oltre questo no, trovo che sussista una certa bellezza nei segni dell’età, e non vada per questo disprezzata.

Ciononostante, signori e signore della blogsfera, so bene che tutti voi, esseri imperfetti e in quanto tali perfettibili, siete fortemente attratti dall’arte migliorativa. Pertanto, bando alle ciance e cominciamo a dire la pura e cruda verità. Mettetevi davanti allo specchio e, in questo lunedì da leoni ditemi: potendo usufruire di una certa somma messa a disposizione dal vostro Fabioletterario, voi, cosa vi rifareste?


Responses

  1. personalmente mi piaccio così, nella mia ineguagliabile imperfezione, anzichè cercare di essere un clone, uscito dal medesimo stampo di un chirurgo estetico…
    Un salutone, carissimo!🙂

  2. Sono perfetto nella mia imperfezione…

  3. Anch’io sono totalmente contrario ai “remakes” fisici e ad ogni trattamento di tipo… frankensteiniano!
    I remakes di cui sopra nascono da un’insoddisfazione (ad accettarsi) sul piano personale e li trovo piuttosto patetici.
    Per quanto riguarda me, non cambierei niente; al massimo, mi concederei un paio di mesi di palestra per dare una sistematina alla pancetta. Ma così rimaniamo, evidentemente, in ambito naturale.

  4. Non ho mai pensato di ricorrere alla chirurgia estetica per migliorare il mio fisico, mi sono sempre accettata così come sono con le mie imperfezioni che in un certo qual modo mi rendono unica.
    Non so come le persone possano modificare il loro aspetto fisico senza crearsi dei problemi psichici come crisi di identità forse a me verrebbero visto che sono affezzionata a come sono.

    Un saluto Fabio e buon inizio settimana!

    PS-pensa te Laura Antonelli abitava vinico a me quando ancora non era un’attrice e andava a scuola con mia sorella.

  5. …ai ferri del chirurgo, preferirei la bacchetta magica!

  6. Sai… non ci avevo mai pensato, a fare un remake di me stesso. Forse mi farei atletico, con i capelli lunghi, lo sguardo ammaliante… il carattere timido lo lascerei e… se poi riuscissi, unendo i pugni, a trasformarmi in Jeeg… non sarebbe male! Chissà se c’è un chirurgo in grado di farlo? Una campana di bronzo ce l’ho… se necessario!!! ^_^

  7. il film? Mi accontenterei di un videoclip! Che poi è il seguito di un mio videoclip a luci rosse postato qualche settimana fa…
    Comunque, tu ci scherzi, ma un film nel cassetto ce l’avrei davvero….
    Salutoni.
    E a “rileggerci”!🙂

  8. L’unica cosa che vorrei cambiare é perdere almeno 7kg (l’obiettivo é 10, ma se raggiungo quota -7 mi ritengo giá contenta). Peró Fabio il solo pensiero del bisturi mi fa girare le budella, preferisco la dieta. E poi chi mi garantisce che il risultato mi piace?
    Giá che menzioni il colore per i capelli: eh, mi sa che al prossimo giro dal parrucchiere ci dovró fare un pensierino. Mi scopro solo capelli bianchi in testa che incominciano a darmi fastidio🙂

  9. Scapperei – con la somma messa gentilmente a disposizione – verso un bel viaggio, che ne so, nell’Estremo Oriente. Basteranno i tuoi soldi?!

  10. Sinceramente non mi rifarei niente. Al massimo potrei rendere meno evidente la cicatrice che mi è rimasta dopo un intervento chirurgico all’intestino se col tempo non dovesse scolorirsi da sola, ma non credo che farei nemmeno quello.
    Dovrei perdere 4-5 kg, ma per quello non serve il bisturi.
    Tra l’altro le super rifattone che si vedono in tv a me non sembrano più giovani, solo grottesche e tutte uguali.
    Quando mi verranno i capelli bianchi probabilmente li tingerò, ma il colore ai capelli non lo considero “rifacimento” (ma solo per le donne, gli uomini tinti fanno un po’ pena)

  11. Mi piacerebbe essere una di quelle donne che appena entra in una stanza catalizza su di sé l’attenzione di tutti i presenti, ma solo per 1 giorno. Uno solo. Per sapere cosa si prova.
    Poi vorrei ritornare alla mia realtà, perché trovo sia meraviglioso passare inosservati, vivere la propria vita senza preoccuparsi sempre di essere al TOP.
    Anche a me non piacciono i lifting, né la chirurgia estetica quando vuole ad ogni costo migliorare (e il più delle volte a peggiorare) ciò che è già bello così com’è.
    Tenere a sé stessi va bene, ma far diventare il nosto corpo un feticcio da idolatrare è una follia.
    Erica Lee

  12. Ah… dimenticavo la risposta alla tua domanda:
    farei un tour dell’Inghilterra, soggiornando in alcuni castelli delle Highland scozzesi.
    Erica Lee

  13. dal momento che offri tu, con l’allungamento del pene potrei coronare il mio sogno di fare l’attore porno. Per il resto sono a posto

  14. Ciao Fabio.
    Allora, io sono sempre stata contro la chirurgia estetica. Concordo con te riguardo al fatto che non si puó far finta di continuare ad essere quello che si é stati. Peró dopo la gravidanza mi é venuto qualche dubbio. Nel senso che ora come una, una ritoccatina me la darei. Non alle rughe, non alla bocca, non agli zigomi. Direi che mi accetto per come sono, a parte la panzetta lasciatami dalla gravidanza. Ora la dieta sta dando i suoi frutti, ma le smagliature e la budinaggine della panza mi dá un pó fastidio. Io che ero supersportiva e supertonica….ma vabbé, ci vuole tempo anche per quello, per provare a tonificare e per accettare le cicatrici che mi hanno peró regalato una figlia meravigliosa…

  15. grazie per il budget messo a disposizione….
    personalmente resto così come sono…
    quanto all’argomento,il rifacimento a fini assolutamente di “appariscenza” onestamente non l’ho mai tollerato, anche se a occhio a volte i chiurghi fanno degli ottimi lavori.
    Questo tipo di chirurgia dovrebbe essere a favore di chi ha davvero dei problemi fisici correggibili.
    per quelli psicologici, sono altri gli specialisti di cui si dovrebbe richiedere l’intervento

  16. Francamente non c’è nulla che cambierei del mio aspetto, non sono perfetta ma mi piaccio così come sono🙂 Quindi prendo il malloppo e lo investo per qualcosa di più solido e duraturo😉

  17. fabio mandami un email che la tua non riesco a trovarla
    i mio indirizzo e’ g.alborino1@virgilio.it

  18. Se proprio dovessi dirne una mi rifarei il seno, ma non come dimensioni è già grande abbastanza😦 lo rialzerei un po’ tutto qui! Per il resto, mi tengo le adiposità, il naso ecc ecc… queste sono caratteristiche mie e mi rendono unica (grazie a Dio! ihihihih)

  19. grazie per il suggerimento….
    ciao stefano

  20. Ma no, dai. I soldi dati a questo scopo sono proprio buttati via. Del resto anche se appariamo piu’ giovani e belli (????) per qualche anno, poi la natura e la forza di gravita’ fanno il loro corso e ci ritroviamo ad un punto anche peggiore di quello che avremmo raggiunto se non avessimo fatto nulla.

    Pero’ se ci fosse un tatuaggino indolore, non mi dispiacerebbe…

    (si’, lo so, tu avresti diversi suggerimenti su cosa dovrei fare io.. o forse no, diresti che per me non c’e’ speranza.. e io ti voglio bene lo stesso!)

  21. Anch’io non mi rifarei nulla, ma non ho niente contro le persone che si rifanno. Semplicemente non trovo valga la pena spendere soldi e rischiare per questo motivo.

  22. A me quelle guanciotte, che hai definito bene, alla Heide, non mi piacciono proprio..sono ridicole. Ma si sa c’e’ chi teme la vecchiaia e corre ai ripari!

  23. E’ molto tempo che ho questa faccia, perchè cambiarla?

  24. La mia rosa di difetti è un blend perfetto, così com’è.
    Però, dal momento che offri tu , la domanda è: tu quale dei miei petali cominceresti a ritoccare?

  25. Nina Moric è diventata mostruosa, da bella che era. Ma io non posso parlare perché mi sono rifatta anche io😉

  26. ma come…….ci ho messo un saccco di tempo per accettarmi come sono e adesso mi vado a cambiare?
    però i soldi che mi offri li prendo comunque….

  27. L’ultima volta che chiesi un consulto ad un chirurgo estetico, la cifra arrivo quasi al debito pubblico italiano, quindi è impossibile migliorarmi😉

  28. Noto con piacere che hai un gruppo di lettori soddisfatti di sè e assolutamente perfetti. Io ad essere veramente sincera non credo che valga la pena spendere una cifra così alta per rifarsi, ma se fossi ultra-stra-ricca allora una ritoccatina al seno e labbra (non come la Morich però!) me la farei….

  29. non sono per gli” interventi migliorativi”oltretutto i madre natura con i miei pettorali è stata generosa:-))
    Un saluto

  30. Io onestamente mi piaccio così.

  31. niente :>. troppo affezionata a me stessa. più che imperfetta, ma pazienza… mi bastano le metamorfosi dell’anima, ci mancherebbero solo quelle fisiche…!
    P.S. guarda che io non ho la tua mail :>

  32. Assolutamente nulla. Mi vado bene così, con i miei pregi ed i miei difetti. Ormai ci convivo perfettamente. Fabio per stavolta ti faccio risparmiare due soldini, dai!!!!
    Maury

  33. Io mi farei la liposuzione sui fianchi, se non avessi il terrore assoluto…..Potrei ovviare mangiando di meno però🙂

  34. Buon giorno fabio, mi accontento di come sono…le cose posticcie stanno sempre male, certe persone sembrano di plastica :))
    ciao
    fiore

  35. Mi sono ricordata di un fatto successo qualche mese fa qui. Una giornalista di un canale nazionale, volto molto noto, negli anni si é rifatta varie cose. Negli ultimi mesi, forse stanca della sua faccia di plastica ha deciso di… rifarsi ancora! Solo che il rifacimento é stato cosí radicale e mal eseguito che lei ne é uscita con un’altra faccia, ancora piú di plastica, ancora piú falsa e più brutta. E questa signora presenta il telegiornale nazionale delle otto di sera!
    Mo, il fatto bello successe qualche settimana fa, quando aveva un ospite in studio che stava discorrendo in modo polemico. A un certo punto la giornalista di plastica, che invergava giá le sue nuove e orrende sembianze, fa un’affermazione un pó pesante e l’ospite in studio le risponde dicendo: «Ma lei é un mostro!». Ecco, in quel momento si vide la sospensione e poi l’offesa nella faccia di plastica. Ovviamente molti telesepttatori hanno concordato con l’affermazione dell’ospite, anche se, teoricamente non era diretta alle sembianze di plastica, ma a quello che lei aveva detto. Vabbé, sottigliezze…

  36. io invece ho ritardo dei classici 5 minuti, o anticipo di 30 minuti! ma come fai ad essere preciso al secondo?? ciao fabiettoooooooooo

  37. sorry prof!… “o ritardo” e’ meglio scriverlo senz’acca!

  38. sai penso sia tutto relativo… se rifarsi qualcosa costasse come una tinta e magari si potesse comprare in una comoda scatola fai da te al supermercato, probabilmente vedresti in giro tanti “rifatti” cosi’ come girano tranquillamente persone con i piu’ fantisosi colori di capelli, tipo la mia vicina di casa che a 70anni sembra pippi calzelunghe! …comunque visto che paghi tu, mi prenoto per una consulenza 360gradi che son proprio curiosa di sentire da dove dovrei cominciare!🙂

  39. io sono un essere virtuale, e dunque mi rifarei il template del blog, ovvio!

  40. IO – grazie ai tuoi soldi – mi rifarei quel viaggio in Venezuela del 1997, e li mi rifarei chi so io…

  41. Eppure, quanto ti farebbe bene un ritocchino…

  42. … io mi rifarei una vita… dal liceo… ma con la testa di adesso… sarei irresistibile… Oddio, meglio che mi rifaccia anche il viso… e tutto il resto già che ci sono…
    Sorrisi…
    Fly

  43. Mi rifarei una cultura: con gli anni migliora ed è dunque un ottimo investimento

  44. cosa è out per te???
    io mi rifarei le tette dalla 2 passerei alla 4, ma essendo che ho gambe lunghe e bel sedere e sembro una brasiliana, si rovinerebbe troppo il corpo pendendo in avanti….ahaahahah!!!
    ciao bellezza.

  45. giuro..onestamente niente…
    non mi piaccio tanto..ma abbellire una parte, vuol dire far risaltare la negatività dell’altra..quindi non ha senso..
    va bene così..

  46. non somiglio a naomi campbell ma non mi rifarei niente, sono comunque troppo affezionata ai miei “segni particolari”🙂

  47. io?
    poche palle, tutto. non mi piaccio nemmeno un po’.
    fa’ conto che potendo scegliere mi sarei chiamata lorenzo.

  48. Macchè chirurgia estetica
    potendo disporre di una certa somma la utilizzerei per andare in un bel ristorante con il mio amore ad abbuffarci di buoni cibi.
    Tanto il naso a patata ti rimane dentro anche dopo l’operazione

  49. Non accettare parti di sé… è rimandare un problema… che prima o poi si ripresenterà, magari sotto altre forme… Pur tuttavia, se la chirurgia può aiutare a risolvere qualcosa che ci fa stare molto male in un dato momento.. e che non tolleriamo.. ben venga… con la consapevolezza che stiamo solo rimandando qualcosa…
    un abbraccio
    Daniel

  50. devo dissentire da quanto scrivi, la chirurgia esteica-plastica è fondamentale in certi casi! prendi l’esempio di grandi ustionati, o prendi l’esempio di donne a cui hanno asportato un seno , molte si sentirebbero menomate, perchè non dare la possibilità di sentisi normali (senza dover per forza ottenere un seno sproporzionato) . io per esempio a 17 anni ho avuto un brutto incidente in auto, mi sono tagliata completamente la faccia: ho più di 100 punti, sapientemente nascosti da un bravo chirurgo estetico! abbasso l’eccesso però, e abbasso i chirurghi estetici che nel loro codice deontologico hanno inserito la frase “voglio guadagnare tanto “

  51. premesso che la penso come te sul fatto di godere del patrimonio che madre natura ci ha destinato… se proprio dovessi scegliere un paio di iniezioncine di acido jaluronico ai lati della bocca me le farei… sai, a forza di ridere e sorridere si formano quei “solchetti” in verticale che non mi piacciono molto… in quanto al bisturi, per carità… sono anche una fifona per natura!!!


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: