Pubblicato da: fabioletterario | 06/10/2008

Regali di stagione

I regali di stagione riescono a sorprendermi ogni volta. In questo preciso momento sto facendo mente locale a riguardo, e mi riscopro come una persona fortunata, dal momento che ognuna delle stagioni di questo anno che tra poche settimane andrà a concludersi ha pensato a me in modo particolare. Mi metto al tavolo e comincio ad elencarli, così come mi sono stati recapitati, per il puro piacere di passare in rassegna queste battaglie del corpo e della mente, che non ho cercato ma alle quali non sono tuttavia potuto sfuggire.

Inverno 2008: Per la prima volta non soffro di nulla, e questo mi sembra alquanto strano. Non ho infreddature, non ho mal di testa, non ho vomiti, non ho problemi legati all’inverno. E’ quasi incredibile, non per il fatto in sé, ma perché lo penso, io che tendo a non fare mai bilanci, specie se eccessivamente positivi. Arrivo alla conclusione che godo della protezione di una stella fortunata, e mi gongolo in questo, anche se so bene che non è mai opportuno credere di essere salvi, perché la sfiga è sempre pronta a saltarti addosso con tutta la sua irrefrenabile ansia di renderti suo schiavo.

Primavera: il solito mal di testa cronico, interessato da una ritrovata e quantomai solida allergia determinata dai pollini vaganti, che quest’anno sembrano volersi accatastare tutti nelle mie narici per il solo piacere di torturarmi quanto più possibile. Volendo essere precisi, l’allergia ha voluto contribuire ad un mio periodo particolarmente impegnativo, e dopotutto non è quando hai sacco di cose da fare, che di punto in bianco decidi di ammalarti? E, ovviamente, non siamo che agli inizi. Infatti, l’allergia diventa quasi una scusa per altre piccole sfacettature collaterali, tutte amabilmente insopportabili, delle quali avrei anche volentieri potuto fare a meno.

Estate: che bella estate, infinita e assolutamente invidiabile. Non vedevo l’ora, di vivere un’estate così. Ma, ovviamente, occorre pagare il prezzo del biglietto, e verso la metà del mese di agosto mi ritrovo la schiena ricoperta di macchie bianche, disseminate su tutta la superficie posteriore. Mi ci vogliono un paio di settimane, per disilludermi del fatto che non si tratta di eritemi solari o di annessi e connessi, e alla fine mi decido a recarmi dal medico. Risultato: si tratta di un fungo della pelle, e devo curarlo costantemente, con una apposita crema da spalmare su ciascuna di quelle macchie biancastre che mi fanno sembrare un appestato.

Autunno 2008: è appena cominciato e già non ne posso più. Nell’ultima settimana sono riuscito a farmi venire una tonsillite monolaterale, una tosse canina che non mi dà pace, problemi intestinali sui quali è meglio non soffermarsi per evitare spiacevoli particolari agli amabili lettori. Dico solo che sto facendo la conta dei medicinali dei quali devo nutrirmi, e che i fermenti lattici stanno sostanzialmente al primo posto. Quanto alle altre pastiglie, grandi come supposte, penso di dedicare presto un nuovo posto tutto per loro, perché ne vale davvero la pena.

Ecco qui i miei regali di stagione. Ora come ora non so più a quale santo andare a votarmi. Oppure è meglio che aquisti un biglietto di sola andata e vada a svernare in quel di Lourdes?

Annunci

Responses

  1. la mia cura è una frase forse banale ma che in questi giorni mi gira per la mente come un disco rotto che torna sempre sullo stesso solco: c’è chi sta peggio
    c’è chi sta peggio
    c’è chi sta peggio

    grazie infinite per il tuo dono
    ti auguro un buon inizio settimana fabio
    a presto

  2. Intanto grazie, più tardi passerò a leggere il nuovo post.
    Antonella

  3. fabio caro, dài che arriva il freschetto e virus e batteri si abbateranno!!

  4. macchè…Lourdes non basta!!!!
    Ascoltami, butta via tutte le medicine e aspetta che i problemi intestinali sconfiggano la tosse canina!

    Curati Fabio, curati!

  5. Mio caro, per lo meno le stagioni non ti permettono di annoiarti, vedi il lato positivo! 😉
    Per quanto mi riguarda, sul mio stato di salute, incide spesso negativamente il fattore “padania”… ma non sapendo quale sia la tua allocazione geografica… non so se vale anche per te.
    embrace
    Daniel

  6. ….oggi mi sa che sto antipatica al tuo blog….non mi lascia commentare

  7. forse forse…..

    ci riprovo.

    Dicevo che sei tremendo…mi hai dato poco velatamente della ACIDA. Ma ora ho compreso…sei malatuccio ecco perchè mi tratti brutta.

    Ma io no nsono acida sono una strega dolce dolce quasi da diabete…achhhhh meglio che non ti nomini una nuova malattia adatta a tutte le stagioni dell’anno altrimentio poi mi dici che sono un untore 😉

    lo sai dai che in fondo ma in fondo TVB
    ;-P

  8. Potrebbe funzionare anche Loreto o S. Giovanni Rotondo per svernare 😉

  9. Se ti consola ho anch’io mal di gola e me lo devo far passare anche in fretta 🙂

  10. perchè non provi con l’omeopatia?
    Sono più di 15 anni che mi curo cosi e ti assicuro che da risultati sorprendenti. Sarebbe ottima specie per le tue allergie di stagione.
    Ovvio che devi trovare un medico omeopata, non uno che pratica questa medicina per hobby eh!
    Ciao Sior Maestro

  11. Non ricordarmelo ho già preso il primo raffreddore

  12. vedi se puoi prenotare anche per me…. ho ancora i postumi dell’influenza..

  13. A Lourdes? una buona ipotesi per l’8 dicembre…

  14. e il micetto non è uno splendido regalo per tutte le stagioni? tra l’altro timetti il cane sulla pancia ed il gatto intorno al collo e vedrai che benefici! (almeno morali) 🙂

  15. direi i tropici più che lourdes. vedrai come ci stai bene, senza bisogno di santi nè madonne!

  16. Fai come me. Lavorare all’aria aperta con qualunque tempo e vedrai che il tuo organismo tirerà fuori tutte le difese immunitarie possibili immagginabili.
    Ciao prof.

  17. la voglia di vivere a volte fa miracoli….

  18. Il nostro medico ha invitato mio figlio a scegliere, quando sarà tempo, Medicina, all’università, così “i virus imparano a conoscerti e qualcuno ti eviterà pure”. Se li becca TUTTI!!!

  19. Ma come fai non voler più l’autunno. E’ la stagione più bella con i suoi colori, la sua malinconia e la sua arietta fredda di Tramontana che spiffera sull’erba. Rimettiamo le sciarpe, mangiamo le caldarroste e si inizia ad accendere il camino. Meglio di così!

  20. A chi lo dici, quest’anno ho iniziato anche io con raffreddore e tracheite e siamo ancora ad Ottobre, non oso pensare cosa mi verrà a Dicembre e giù di lì.

    Un saluto Fabio e auguri di pronta guarigione.

  21. Grazie per il tuo dono… grazie per il tuo battito… sono la stella di Athena

  22. Una bella spiaggia tropicale è quel che ci vuole, altro che Lourdes… 😉

  23. Concordo Fabio. Bella spiaggia tropicale per passare l’ inverno. Comunque se vuoi un po’ di mal di schiena che mi blocca da due giorni non hai che da dirlo!!!
    Maury

  24. Premessa: Bea è terrorizzata dall’antibiotico, tant’è che a volte lo uso come minaccia. Una volta che non stava tanto bene le ho detto “ti do qualcosa per la febbre” lei spaventata mi ha chiesto “E’ l’antibiotico?” “No, è una supposta”. Ci ha pensato un attimo e mi ha chiesto “A che gusto è?”
    Un sorriso, please
    🙂

  25. effettivamente il nostro clima non aiuta…….
    i mali sono all’ordine del giorno, pero’, una bella fuga verso un lido tropicale non lo escluderei…
    ciao

  26. eh eh un vero bilancio preferisco farlo a dicembre, quando questo strano autunno sarà passato, ancor devo capire se è un buono o cattivo autunno per me…
    in ogni caso ho preso una bella influenzona a gennaio, primavera discreta, e un estate soddisfacente. Credo che cmq il 2008 sia stato decisamente migliore del 2007, e qui faccio corna perchè la scaramanzia non è mai troppa 😉

  27. Prova a pensare che le malattie non esistono se non sono create dalla nostra psiche..
    Ciao

  28. ancora nn hai avuto nulla?
    ma che ti tiri la sfiga da solo?????
    o_0

  29. L’autunno mi ha regalato (di nuovo) la gastrite e la cervicale… sono da rottAMARE 😉

  30. no …ti prego compra anche il biglietto di ritorno!!!!!!

  31. a fà, chiama n’esorcista fai prima!:-)

  32. lascia stare, lourdes è una perdita di tempo…
    😉

  33. contro la sfiga nn c’è rimedio, ma per le infreddature l’echinacea è ottima!
    un abbraetciùùùù
    mi hai conta-coffcoff-giato!
    gio

  34. E io che pensavo di regalarti un bel rastrello… così poi potevi venire a raccogliere le foglie secche sul mio vialetto di casa! 😀

  35. Spero che tu stia meglio…se ti consola non sei l’unico ad essere destinatorio di regali di stagione:-)la mia lista sarebbe troppo lunga…ma preferisco rimanere e non andare a Lourdes…passerà e spero non andrai neppure tu,ne sentirei la mancanza…un saluto affettuoso^-^

  36. Dai su, non disperarti, pensa che non sei l’unico ad essere in codeste condizioni…..
    C’è chi ti tiene buona compagnia, io riesco perfino a trovare allergie al polline in questa stagione, come impegno non è mica male, vero?
    Ti abbraccio forte e che il coraggio mi assista…alla faccia di qualsiasi contagio, impavida, ti riabbraccio

  37. ti serve qualche pozione magica???? O ti sei rimesso a nuovo?

  38. ???? ma esiste un vocabolario Fabio-Morgana Morgana_Fabio perchè a volte ho difficoltà ad interpretarti ;-P….chiederò ad Ameliaaaaaaaaaaa se lei ci capisce mahhh ( ma prima mi deve ancora prendere)

  39. Su su, coraggio nontutti imali vengono per nuocere: ti sei tirato addosso persino le coccole …di qualcuno


Rispondi a LauBel Annulla risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: