Pubblicato da: fabioletterario | 29/04/2008

Il principe consorte ha rubato la Nutella!

La buriana è passata. La regina Elisabetta è venuta in visita con il gentile consorte, in breve ha rivoluzionato l’intera casa, i suoi ritmi, l’ha scossa sino alle fondamenta alzandosi la mattina alle 6 e mezza, e, dopo una strenua resistenza di metà di noi alla guerra totale in corso, ha ripreso la via facendo ritorno a casa propria, lasciandoci increduli del suo avvento. Siamo passati quasi indenni da questo uragano; ho detto quasi, però. Già, perché alla fine non è stata la regina Elisabetta, a stupirci: è stato invece il gentile consorte. Lui, guardingo, piuttosto sornione, un bell’uomo (non per niente è mio zio), occhio glauco e affascinante, di poche parole, è riuscito a farmi crollare il mito che avevo di lui, con un gesto imprevedibile. Ma procediamo con calma.

So bene che mio zio è un goloso, peggio di un orso con il miele. Lo conosco da vent’anni, dunque non ha segreti, per me, anche perché è il mio padrino di cresima, e l’ho scelto proprio perché mi piaceva il suo modo di essere. Ma so anche che se hai la sfortuna di lasciare un cestino di caramelle a suo tiro, stai sicuro che, con movimenti tanto lesti che hanno dell’incredibile, nel giro di un battibaleno te le fa fuori e non te ne accorgi nemmeno. Tuttavia no, non avrei mai pensato che potesse arrivare a tanto, addirittura fare una cosa che nemmeno io avrei potuto! 

La sera prima del suo arrivo, mi ero premurato di acquistare un vasetto di Nutella. Si tratta di un privilegio raro, per la verità, perché conoscendomi ne acquisto uno ogni 3-4 anni. L’ultmi è stato quello per festeggiare il mio ultimo genetliaco, se vi ricordate l’orgia dolciaria di quel festeggiamento. Morale della favola, in un momento di felicità dei sensi, ho affondato un paio di cucchiaini nel vasetto, e ho assaportato un po’ della meraviglia alla nocciola. Tutto lì. Mi sono trattenuto perché gli ospiti potessero trovare, al loro risveglio, una crema irresistibili a sostenerli dalle fatiche del sonno. Ho riposto il vasetto, poi l’ho dimenticato, ma si trattava unicamente di una dimenticanza del tutto personale.

Dopo i saluti rituali, dopo una lauta cena, dopo un giro in centro, si è infine fatta notte, e ci siamo salutati per ritirarci tutti nelle nostre regie stanze. Nel cuore della notte, si è compiuto il tragico gesto. Una mano inconsulta, una sola mano, ha fatto capolino in cucina e, sfidando la guardia serrata fata dal mio yorkshire Paco, si è introdotta in quel vasetto di Nutella, per rubarne alcune generose cucchiaiate. Nonostante il rumore del piccolo guardiano, nessuno si è posto il problema, ritenendo che qualcuno avesse fatto una capatina in cucina per dissetarsi. Ma la verità è risaltata la mattina successiva, quando io stesso ho scoperto il cucchiaino nel lavandino. Quello, sebbene leccato alla perfezione,  in un momento di assoluto silenzio, nel cuore della notte, era chiaramente il complice del furto, e non è scappato al mio fiuto missmarplesco. Ho ispezionato infatti la credenza, e il sospetto ha trovato riscontro assoluto: metà vasetto di Nutella era stato ignobilmente depredato!

A quel punto, in totale silenzio, ho deciso di punire l’atto con un anonimo gesto e di spostare il vasetto da un’altra parte, nella certezza che la cosa si risolvesse. Ho atteso la sera, e poi la notte. Intorno all’una in punto, Paco ha abbaiato, come il Melampo di Pinocchio. Il principe consorte era di nuovo in azione. Ma ero certo che stavolta non avrebbe raggiunto l’obiettivo. Così, mi sono addormentato tranquillamente, sognando palate di Nutella, mentre l’intera casa dormiva.

Al risveglio, è stato come vivere un incubo. Il principe consorte aveva comunque portato a compimento il proprio atto criminoso. Smontata la credenza pezzo a pezzo, con tutte le decine di vasetti di cetrioli, di sottolio, di scatole di sale fino e grosso, di pepe, dietro ai quali avevo barricato il vasetto perché fosse difeso, ha nuovamente raggiunto lo scopo e ha affondato la spada sino all’elsa. Ha letteralmente svuotato il vasetto di Nutella, pugnalandomi ignobilmente. Ma ha commesso un errore: ha infatti risistemato il tutto nella posizione in cui lo aveva trovato la sera precedente… Il mistero della Nutella scomparsa era dunque evidentemente risolto. Ho incastrato il colpevole, ma senza alcuna confessione.

La favola insegna che: il pesce dopo tre giorni puzza, l’ospite invece, dopo tre giorni, del vasetto di Nutella ti lascia solo l’etichetta. 


Responses

  1. Noooo!! Toccatemi tutto ma NON LA NUTELLA! Io avrei nascosto il vasetto in camera, in un armadio chiuso a chiave dietro ad una pila di vestiti!

  2. in effetti, sapendo di una possibilità più che reale di un furto di tali dimensioni, avrei nascosto anch’io il barattolo di nutella nella mia stanza!

  3. … e bravo lo zio… non ti preoccupare Fabio, il vaffa non era certo rivolto a voi 😉

  4. Grave fu queso ignobile gresto dello zio…. la prossima volta Fabio … mettila sotto al tuo cuscino il barattolo della Nutella… ricordati fidarsi è bene… ma non fidarsi è o meglio…

    Un saluto e buona giornata.

  5. sotto il cuscino, lo dovevi mettere… 🙂

  6. mi è sfuggito però come hai fatto a capire che fosse propri lui il colpevole.

  7. l’ho sempre detto che la nutella va a ruba..

  8. Una vita senza nutella ma che vita é 🙂

  9. ahimè, il vil marrano vinse la preda, dimenticando l’arma sul luogo del misfatto! La prossima volta, svuota il vasetto di Nutella, riempilo con qualche indicibile e schifoso alimento e ricoprilo con un lieve velo della sopraffina crema. E attendi gli eventi!
    Anche perchè sei proprio sicuro del colpevole? 🙂
    Buon pomeriggio!
    Fox

  10. Anche io voglio trovare la Nutella al mio arrivo!
    😉

  11. mio fratello era un campione nel rubare la nutella. la mangiava TUTTA ma lasciava un velo marrone a rivestire il vetro che sembrava integro.
    un velo sottilissimo quanto efficace.
    quando prendevo il barattolo ufficialmente pieno e lo sollevavo di scatto come una piuma mi incavolavo come una bestia, ma dovevo inchinarmi alla maestria del lupinesco fratellaccio.

  12. 😀 a casa mia si va di nutella ogni 2-3 settimane!

  13. ^_________^ stavo giusto preparando un fetta di pane con la nutella…ho fame! ^_^ Buon pomeriggio!

  14. pure lo zio ladro!
    la prossima volta già lo sai che devi dormire abbracciato al vasetto di nutella!

  15. Sai a casa mia si dice “cornuto e ‘maziato”…un consiglio…la nutella la prossima volta mettala nella cuccia del cane…vedrai che li non va a toccarla!!!! Baci
    Rosy 🙂

  16. A dir la verità nella credenza ho un bel vasetto di nutella anche io…ora che mio fratello non vive più con noi riesco finalmente a gustarmi qualche cucchiaiata in più…ma pure a casa mia vive gente con un fiuto sopraffino per i dolci…e quando le cose spariscono, chissà perchè, la colpa è sempre mia:)

  17. una bella storiella…che sa di metafora. ciao

  18. la nutella..
    sì, si sposa decisamente bene con la mia passione per il cioccolato..

  19. e ti lamenti. poteva pure portarti via il resto della credenza. 🙂

  20. Fortunatamente ti ha lasciato i vasetti di cetrioli…

  21. Il principe consorte mi ricorda incredibilmente mie figlie… riescono a trovare e a fare sparire sempre tutto…
    buon pomeriggio

  22. No, no, no, FabioMarple, non hai prove, il colpevole non ha lasciato neppure una traccia, tranne il cucchiaino (e lì servirebbe il test del dna) tu vorresti condannare un innocente, solo in base ad un sospetto?? Il povero principe consorte vittima di un’ingiustizia..E il ragionevole dubbio? E se, invece, fosse stato il topolino del dentino da latte, che ha preferito la nutella?!!

  23. Mitica Nutella celebrata anche dal nanni nazionale.Io però ho trovato la scappatoia:compro le vaschettine da 30 gr .La Nutella è così razionata e i golosi sono costretti ad autoregolamentarsi per non cadere nella crisi di astinenza da “nutella finita”!:)
    ciao
    mk

  24. Tuo zio è peggio dei bambini!!! :))))
    Chissà che avrebbe detto la moglie se lo avesse scoperto… forse a casa lo tiene a stecchetto, è per quello che si è sfogato da te.
    😉

  25. Mi hai fatto venire in mente dei miei parenti che venivano atrovarci da Legnano e mia mamma, quando venivano nascondeva la Nutella sottochiave.
    Adesso capisco perchè
    Ciao
    Clio

  26. Un caro saluto,Fabio
    fiore

  27. Bella, la morale, e anche decisamente veritiera! Giu’ le mani dalla Nutella!

  28. nonostante io odi la nutella questo post ha dell’incredibile! è a dir poco fantastico! Hai mai provato la marmellata di nocciole? Sono certa ti piacerebbe, il sapore ricorda vagamente quello della nutella ma è più sobrio e raffinato…
    Comunque… andati via gli zii anche da me… anch’io son sopravvissuta all’evento.. e fortuna che nessuno ha scovato la mia marmellatina “Nocciolinda” 😀

  29. Ciao Fabio! Come va? Sono tornata con un piccolo haiku ^_^

  30. Ma hai chiamato Grissom di CSI ? non puoi accusare lo zio solo con dei sospetti…ci vogliono le prove!!!!!!

  31. comunicato ufficiale dalla residenza reale.si precisa che il citato vasetto acquistato poche ore prima è stato da me trovato già privo dei quattro quinti del suo contenuto.no comment.La mia magnanimità ha ordinato alla marina reale consegna immediata al porto di Trieste di un container pieno di vasetti della sopra citata .E poi ti ho lasciato un vasetto di marmellata di mele cotogne anche già spalmata,non ti ricordi?

  32. Sacro magari no… raro e importante sì.

    G.

  33. Barattolo di Nutella sotto il cuscino…allorchè torni l’ospite… e Paco sul tappeto a far la guardia, comunque mi commuove l’idea di quest’uomo alla ricerca della dolcezza…di un’altra età, quasi quasi èun nobile gesto di sfida al tempo…e lo si può anche giustificare.
    Beato te che prepari le vacanze. Gioco forza io sono sempre quella che pur volendosi programmare è costretta ad improvvisare all’ultimo italianissimo minuto, non al last minute.
    Ciao Cristiana

  34. Si va bè, ma non puoi continuare a prenderci per la gola non è giusto. Sei un disumano che conoscendo la debolezza umana, fai di tutto affinchè quelli come me che stanno a dieta (per fare a 50 anni i fichetti sulla spiaggia d’estate) vanno ad aprire la dispensa e farsi una fetta di pane bruschettata (15 sec nel forno a microonde) e uno spalmare di nutella sopra eeee vaaaiiii!!!
    2 raccomandazioni: 1° – quando vedi tuo zio alla porta di casa non rispondere o gli dici dalla finestra che hai il morbillo; 2°- prova una fetta di pane bruschettata con una fetta di caciocavallo semipiccante e due abbondanti cucchiai di miele il tutto 15 sec. nel forno a microonde.
    Maròòòò!!!!
    Ciao Prof e bentornato. Karletto

  35. Chi è causa del suo mal pianga se stesso… ma come pretendevi di riuscire a difendere un barattolo di Nutella… no, dico… Nutella… e ti è andata bene, se fosse stato per me l’avrei fatta fuori in un’unico arrembaggio…

  36. Noi siamo dei veri, libidinosi, buongustai.

  37. oggi stavo leggendo questo simpatico post, quando sono dovuta andare via e non ho avuto tempo di commentare. Posso dirti che mi ha strappato una bella risata in un momento in cui ne avevo bisogno. 🙂
    Grazie per quello che mi hai scritto.
    A.

  38. Ah lo sò. Ma in fondo me l’aspettavo. E comunque in ogni caso Rutelli non lo volevo. Non ha saputo fare il sindaco, anzi si è preso tutto quello che si poteva prendere.
    Certo, oggi nel mio quartiere una scritta fatta dal gruppetto fascista di zona “Finalmente Roma di destra..” Insomma.. Staremo a vedere.
    P.S. Pare che la violenza della ragazza a Roma sia stata preparata da Alemanno a posta in vista delle elezioni..

  39. Ma scusa! La nutella fa l’uomo ladro è ben noto! Su, non essere tirchio, comprane uno di nuovo e goditelo! Ciao, Anna

  40. Io cambierei cane da guardia.. 🙂

  41. Bottino al quanto misero nella forma ,ma cospicuo nella sostanza….

  42. Nooooooooooo!!! Il vasetto di Nutella noooooooooooooooo! Io al tuo posto avrei potuto commettere un atto inconsulto nei confronti del lestofante, eh eh… toccatemi tutto, ma non la Nutella!

  43. volevo ringraziarti per gli auguri ^^
    un bacione, prof 🙂
    buona serata

  44. La nutella no, se ero io la mettevo in cassaforte

  45. sono morta dal ridere ;-))))) mi ci voleva dopo una giornataccia come oggi…..mi sono immaginata la scena perchè vedi…anche io ho uno yorkshire (oltre a 2 terranova) Tiberio che fa una guardia termenda..ma solo quando rientro io la notte facendo così la spia e “sputtanandomi” con tutte le comari del condominio che poi fanno le frecciatine a mia madre sulle notatte folli della su “bimba”…..ma la cosa più comica è che mi ritrovo anche un ladro di nutella….ebbene si….anzi meglio dire una LADRA….mia madre…dove passa lei non cresce nemmeno l’erba ;-))))..in compenso ho tonnellate di bicchieri della nutella ;.-P rigorosamente… VUOTI

  46. Divertente storiella… anch’io compro raramente la nutella… perchè anche a casa mia durrerebbe lo spazio di una notte… senza neanche il bisogno di nobile parentela… solo l’opera ingorda dei miei rampolli…
    e a me resta solo lavare i cucchiai… e portare il vetro alla campana verde…

    Sorrisi…

    Fly

  47. Speriamo che qualcuno abbia sentito la tua rabbia…! …Non vi è Peggior sordo ci chi non vuole udire….E Peggior cieco di con vuol vedere…E ho scritto Tutto…1 Salutone a Te da Artù 🙂

  48. rieccomi Fabio! scusandomi, ovviamente, per l’enorme ritardo…
    un abbraccione, GB

  49. ummm che buona la nutella…quando la ricompri mi raccomando,indica ancora dove la tieni nascosta ^^
    Secondo me Paco ha fatto a metà con il bottino….

  50. mi sa che l’ospite ti fa dimagrire.

  51. Ma allora nn sei stato in vacanza? e io che ti immaginavo su una bella spiaggia a spalmare olio 🙂
    Abbi pazienza e leggerai..

  52. la prossima colta lasciane uno “esca” quasivuoto nella credenza e quello pieno mettilo nel cassetto comodino in camera tua!

  53. l’ospite è esattamente come il pesce. dopo un po’ non lo vuoi più per casa,e in più è come Scrocco di ‘Belli dentro’. ti vuota la dispensa!
    buona giornata,fabio

  54. buon primo maggio fabio

  55. Ma si’, affondiamo i dispiaceri nella Nutella!
    Ma lo sai che Ferrero e’ l’uomo piu’ ricco di Italia?
    Facciamo la crema spalmabile del commercio equo e solidale, eh! 🙂

  56. non potevo non commentare anche questa ennesima perla…
    ahahahahahah
    mi era sfuggita ieri
    ahahahahahaha
    fantastica
    la storia si ripete in ogni famiglia
    (il cucchiaino nel lavandino ahahahahahahah)
    smack

  57. io te lo consiglio..è un pò di fantascienza ma è diverso dal solito.

  58. Te la saresti dovuta portare in camera da letto, protetta da torri di libri e dal tuo, ormai proverbiale, sonno leggero. 🙂

  59. ahaha troppo carina questa storia.Io adoro la Nutella, ma la mia vera passione è la cioccolata extra fondente….assaggia la Coppa Malù….è la quintessenza del piacere!
    Buona giornata!

  60. A proposito di Nutella per il genetliaco… è stato il mio, e mica li hai ricambiati gli auguri! Se passi comunque, ci sono ancora torte in quantità industriale!

    E tu non devi pagare ammenda per non avere indovinato l’età, perché l’ho dichiarata, ma per non aver fatto gli auguri!!!

    *** Mi spetta di diritto una fantasmagorica poesia! ***


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: