Pubblicato da: fabioletterario | 28/02/2008

Statistica semiseria degli oggetti abbandonati sulla via

Rimango fortemente perplesso ogni volta che butto l’occhio ai bordi della strada, dove di solito è possibile scovare di tutto. E’ un circo in via di evoluzione ogni volta che mi capita. Una volta ai bordi della via crescevano piante e fiorellini, oggi invece ben altro e decisamente non così ameno.

Non è che mentre guido mi fermi ad osservare i bordi della via, beninteso, ma santa pace, certe cose le vedi anche se non vuoi, ed è praticamente impossibile chiudere gli occhi. Così, ho cominciato a tenere una lista di oggetti che la gente abbandona lungo la via, in modo tale da cercare di capire il perché di questo. Ho scritto tutto, da perfetto certosino: tanto che penso che prima o poi mi presenterò a qualche quiz sull’argomento, oppure proporrà una ricerca nazionale. Il fatto è che ogni volta che mi capita di osservare e di scrivere nella mia agendina, è sempre la stessa domanda che mi salta in mente: ma come fa la gente a perdere quella roba? Ma la perde davvero, oppure la butta appositamente?

Io tendo a credere che la gente getti via le cose dal finestrino. Il che può senza ombra di dubbio essere plausibile, visto che noi italiani non è che siamo proprio un paese in cui il rispetto dell’ambiente è il motivo per cui ci svegliamo la mattina. Ma, ammettiamolo, mica sempre può essere plausibile. Un esempio del fatto che gli scriteriati abbassino il vetro e lancino via le cose è dato dai classici pacchetti di sigarette, che ai bordi della strada non mancano davvero mai. Di tutte le marche, di tutti i colori. D’altro canto, è quasi normale lanciare la scatola, no, quando è terminata: voglio dire, non è rispettoso, certo, ma in un ordine logico potrebbe anche risultare passabile. Ma è il resto, che mi fa scervellare da una vita.

Dovendo fare una statistica, seguono a ruota ancora pacchetti di caramelle, insieme a lattine di ogni genere di bevanda, involucri per gli snack e dunque i preservativi. Questo per quanto attiene i rifiuti per così dire accettabili o quantomeno plausibili, in un contesto pubblico. Ma quando comincio a trovare guanti, scarpe, ciabatte, slip, borse, ruote di macchina, allora la sinfonia cambia totalmente.

Ma come diavolo si fa a perdere una scarpa e a non accorgersene? Oppure, gli slip? E’ normale, una cosa del genere? E quanto alla ruota di macchina? No, perché, camminare senza un guanto o senza una scarpa è indubbiamente possibile, ma la vedo un po’ dura una macchina che si muove su tre ruote…! E vogliamo poi parlare degli slip? Eh, certo, chi non si accorge di non amare più gli slip che sta indossando in quel preciso istante e di colpo se li toglie per gettarli infastidito dal finestrino, magari sotto lo sguardo inebetito di qualche anziano compaesano?

Non lo so. Stranezze della vita. Ma una cosa è certa: voglio credere al fatto che noi italiani siamo un branco di sporcaccioni, di impuniti che dell’ambiente si fanno un baffo, perché altrimenti mi sale spontanea un desiderio. Infatti, sarei curioso di vedere la faccia della donna che è tornata a casa senza slip, mentre si cambia davanti al marito, oppure l’automobilista che, mentre parcheggia la macchina, si accorge di aver improvvisamente perso una ruota…


Responses

  1. perché, dei WC abbandonati a bordo via, ne vogliamo parlare? 🙂

  2. divani e poltrone, che soprattutto vorrei capire come fanno a gettarli dal finistrino! 🙂

    …sempre parlando di stranezze a me non è ancora chiaro il motivo per cui se ritirano i sacchio rosa al giovedì mattina, al giovedì a mezzogiorno nel cesto ci già almeno due o tre sacchi rosa stracolmi… forse c’è un premio per il primo sacco messo depositato nel cesto e io non lo so!!

  3. La tua lista la vedo moooooooolto contenuta, ormai si trova e si vede di tutto sul ciglio delle strade…..

    Ciao un saluto

    Ps in merito al tuo commenti sul mio post
    … delle volte corre talmente in fretta che non riesco a starle dietro…..

    ciao e grazie del passaggio

  4. Non sai quello che vedo galleggiare navigando….

  5. a me sembrano francamente meno strani gli slip delle scarpe… voglio dire, un amplesso frettoloso, le mutande che prendono il volo (in senso metaforico, immagino una macchina ferma, non in movimento), e pazienza, chi se ne accorge? Ma le scarpe???? a volte immagino che possano essere appartenute alle vittime di qualche incidente, e allora mi passa la voglia di ridere… chissà perché quando si ha un incidente la prima cosa che parte sono proprio le scarpe.

  6. Beh, l’unica cosa che mi viene in mente è che la gente delle tue parti…almeno non s’annoia 😀
    Io purtroppo lungo i bordi delle strade che faccio ogni giorno spesso ci trovo cagnolini e gattini tristemente trapassati. A sto’ punto, preferirei vederci buttati gli slip di qualche distratta signora.
    Ciao Sior Maestro.
    R.

  7. vedi, un vantaggio del vestirsi per finta e’ che li slip, di sicuro, non li perdi per strada 😀

  8. purtroppo è vero il commento finale… purtroppo non siamo un popolo tanto pulito e meno che mai ambientalista…

  9. Ciao Fabio, come stai?
    Passa da me che ho una sorpresa x te!Baci :*

  10. i wc possono anche starci (in macchina, intendo) per poi esser buttati via, ma dei materassi cosa vogliamo dire? se ne vedono tanti…

  11. Beh, gli slip mi sembrano il residuo di un’ora di sesso, consumato frettolosamente in macchina.
    Altre sono le cose che mi straniscono di più… ed è vero che ormai ai bordi delle strade si trova di tutto.

  12. Grazie! oggi mi ci voleva proprio una bella risata!
    Ciao quercia! 😛

  13. Gli slip basta una ventata e volano via dallo stendino 🙂

  14. 🙂
    mi hai fatto tornare alla mente una cosa successa quando ero piccola, e credo sia il motivo per cui non butto nulla fuori dal finestrino della macchina..
    un giorno stavo giocando con le istruzioni del passeggino di uno dei miei fratelli..a un certo punto mi sono accidentalmente scivolate dalla mano..
    non l’avessi mai fatto..!ne ho sentite talmente tante dai miei..che da quel giorno credo di non aver più buttato nulla dal finestrino..
    piuttosto caccio tutto nel cassettino della portiera..ma non fuori dal finestrino.. 😀

  15. Incivilta’ allo stato puro, altro che “stranezze della vita”.
    E le cose abbandonate accanto ai cassonetti?
    Anche i pacchetti vuoti di sigarette e di fazzoletti di carta, io mi chiedo, ma a casa loro li butterebbero in terra cosi’, con aria indifferente?

  16. io da brava cittadina non butto niente dal finestrino e tantomeno gli slip…ma ho la macchina sempre piena di cartacce e lattine vuote perchè aspetto di parcheggiare vicino a un cassonetto per gettare il tutto

  17. Dal momento che sono giù di tono, causa mali vari di stagione e non, ti dirò che leggerti così giocoso e leggero è stata una delle cose buone della giornata.
    Il dubbio che mi è venuto è questo “Vuoi vedere che chi li butta va normalmente in giro con un paio di ricambio nella borsetta? O che li butta perchè ne riceve un paio nuovo dall’amante che li vuol vedere indossati (almeno un attimo) e non sa, una volta tornata, a casa come giustifcarne il numero eccessivo al marito?”
    Ciao Cristiana

  18. Quindi, vuoi dire che quando trovo una lavatrice a lato della strada, è stata buttata fuori dal finestrino????

  19. Ciaoooo Fabio!!! intanto piacere e grazie mille x gli auguri!!!!!
    immagino che li compirai tra poco!!!! 🙂
    a presto!!!!

  20. e ora siamo un po’ migliorati!!!
    Comunque in Italia fra le altre cose, manca una coscienza ambientale.

  21. sempre in hp, eh?

  22. Chettedevodì… rilancia pure, io la lascio com’è, anche perchè non mi risolve la vita 🙂

  23. In certe circostanze, dovendosi vestire frettolosamente e in ambienti non del tutto comodi, magari può capitare di dimenticare di mettersi gli slip. Su questo non mi meraviglio più di tanto. La scarpa già la vedo un po’ più strana… capisco un paio di scarpe (si torna scalzi) ma con una scarpa sì e l’altra no è proprio difficile e scomodo.
    Quello che proprio mi dà ai nervi e non sopporto sono quelli che svuotano il portacenere della macchina sul bordo della strada…
    buona serata (quanti dubbi per una foto…)

  24. Pensa che un mio collega, tedesco trapiantato a Cagliari, si stupiva nel vedere gente che buttava la cicca di sigaretta spenta per strada.
    A questo punto la risposta è una: siamo un popolo di inconsapevoli. Napoli docet. Che dio ci salvi.

  25. Ho smesso di farmi questo tipo di domande tanto le risposte sarebbero ancora più strane!

  26. Dove li hai visti gli slip che una mia amica li sta cercando e si ricorda di averli persi dalle parti di Azzano X :mrgreen:

    Grazie per la correzione del “compito”, ieri sera Prof ero stanchissimo e svogliato (lo ammetto), ho cambiato il tempo del post più volte alla fine ho toppato lo stesso, uffi. Mi raccomando, per il debito non essere troppo cattivo che ho già quello di 20 anni con la Banca 😉

  27. ah ah…in effetti si trova di tutto..una spiegazione potrebbe essere che magari qualche poveraccio va a rovistare nei sacchetti e caccia tutto fuori, magari quegli slip erano dentro 😉

  28. ciao! io sto benone, a parte sei ore di corsi per il “dottorato” un po’ massacranti…vanno a busso!!!!
    comunque ieri sera sigh sob gulp nn ho visto sweeney todd perchè i posti erano finiti…ho visto “l’innocenza del peccato”…un film francese…non granchè ma guardabile!!
    un bacio
    gio

  29. Dalle mie parti si trova di tutto,ma in merito agli slip e agli indumenti una spiegazione c’è:spesso sono dovuti agli sbarchi di clandestini che cambiano gli indumenti bagnati e li lasciano ovunque,anche se ora il fenomeno è vistoso rispetto agli anni passati…
    Un caro saluto

  30. ciao Fabio e scusa il ritardo: impegni universitari.
    mille grazie per i tuoi 2 commenti! 🙂
    il prossimo post al vetriolo si potrebbe fare proprio contro la famiglia.
    anzi, contro la Famiglia.
    quella italiana, nella fattispecie, che ogni anno non consuma tutto ciò che acquista: 500 e rotti euri, finisco letteralmente nella spazzatura. a partire dalla verdura e dal pane. hai letto bene Fabio, il pane.
    quello per cui generazioni fa, la gente si spaccava la schiena per poterselo permettere.

    quindi, tra le cose abbandonate sulla via, metterei anche la Nazione Italiana, ora come ora.
    un abbraccione e mille grazie per passare da me! 🙂

    a presto, GB

  31. Confermo. Popolo di incivili

  32. ….ora dovrai fare una lista delle cose buttate sui binari delle metro!! Ci hai mai fatto caso? Si trova di tutto..

  33. Sliiiiiiiiiiiiippp? Ma Prof, che razza di posti frequenti?!?

    La cosa peggiore è quando ai bordi della via trovi cuccioli di micetti e cani abbandonati, quella è la cosa più incivile!

  34. Lungo il ciglio della strada…mai visto una prostituta?:DD

  35. pure a Los Angeles sulle autostrade non scherzano. Trovi di tutto e di piu’.

  36. … mi verrebbe da chiederti dove abiti… a Napoli??? Dalle mie parti per fortuna mutande o gomme in giro non ne ho mai viste… Complimenti per l’HP!!!!! 🙂

  37. Nella mia città si usa lasciare oggetti e vestiti non proprio da buttare accanto ai bidoni. Poi passa qualcuno e si prende tutto. Ho il terrore, per esempio, di incontrare le mie vicine di casa arrampicate sui miei vecchi zatteroni eliminati durante il trasloco. Giuro che dopo due ore erano sparite svariate borsette dal sacco lasciato accanto ai rifiuti. C’è sempre qualcuno che ha bisogno delle cose che tu reputi inutili. Questa è la logica nel lasciare oggetti bizzarri al bidone. Ieri sera una mia amica mi raccontava orgogliosa che un paio di settimane addietro aveva trovato un vecchio mobiletto per medicinali, bianco e triste, e lei lo ha trasformato in una cosa graziosissima.
    Sarebbe bello che tutte le discariche fossero così: luoghi di incontri per oggetti da riciclare.

  38. Gli italiani sono un popolo senza una cultura civica. Vuoi per le innumerevoli dominazioni (soprattutto al sud), vuoi per un’educazione del me ne fotto degli altri, non riusciamo a renderci conto che l’ambiente dovrebbe essere considerato come una parte di casa nostra..
    Ho visto gli stessi italiani che buttano il pacchetto di sigarette a terra in Italia, buttarlo nel cassonnetto in Germania. Da far restare senza parole..

  39. poi ripasserò a leggerti!
    settimana da fuoco al lavoro!!!
    un super mega gigantesco sorriso e buon fine settimana!
    Annalisa

  40. Avrai notato una scena post ” incontro di due amanti arrapati”, dopo aver mangiucchiato e bevuto in auto, si sono eccitati ed hanno cominciato le danze:si è infilato tutti i preservativi x aumentare le dimensioni ed ha gettato via la scatola dal finestrino, le ha sfilato gli slip, lei una scarpa..poi al clou dell’eccitazione lei gli ha detto..toglimi la gonna, lui ha capito la gomma……
    dev’essere andata così credo!

  41. Io multerei già solo chi si permette di gettare i fazzoletti usati dal finestrino,figuriamoci per chi lascia le gomme dell’automobile…
    e vogliamo parlare delle cicche di sigaretta o dei chewing gum masticati,che perennemente si attaccano sotto le suole delle scarpe e uno deve bestemmiare in turco per toglierle?
    da altre parti queste cose nn accadono!

  42. Non so a quali guanti ti riferivi …..ma gettano pure i guanti….sì proprio quelli!
    Tu non vuoi pensare che….ma io te lo confermo :di italiani sporcaccioni (IN ENTRAMBI I SENSI) ce ne sono in abbondanza!!
    buon fine settimana
    Ps:vorrei inserirti tra i link amici ….posso farlo?
    ciao Jessica

  43. Stranezze italiane, e poi gli svizzeri se ne approfittano mettendo le loro discariche sul confine

  44. Ciao fabio!
    Grazie tantissimo, x le bellissime parole che mi hai scritto. Un abbraccio e buona giornta!Baci

  45. …te l’ho scritto dopo il tuo commento, nel mio post…

  46. Incività e basta….eppoi mi sembra che anche le campagne di sensibilizzazione non manchino….problema culturale profondo…

    E’ tutto brutto, a lato strada, ma la scarpa mi è sempre risultata INQUIETANTE…penso sempre a qualcuno investito, o ad un incidente….anche perche’ pensare ad un automobilista che si leva una scarpa mentre guida mi pare abbastanza strano….ma al giorno d’oggi non mi devo sorprendere di nulla…

  47. FABIETTO,
    tra gli oggetti lasciati per via,sul mio blog c’è un premio per te.Bianca 2007

  48. miiiiiiiiiiiiiiii ma sempre in om peig sei????:D
    scherzo,sono venuta solo a lasciarti un abbraccio e un bacio..buon uiechend!

  49. Temo che siamo un popolo di sporcaccioni … mi piacerebbe pensare il contrario, ma vedendo cosa si incontra lungo le nostre strade … Ciao, Ale

  50. Passo per augurarti un sereno weekend (e domani… buona pizza)

  51. ciao! come stai?
    io un po’ stanca ma bene!
    passa un buon fine settimana!
    baci
    gio

  52. Guarda, io tendo a credere che la gente NON PERDE la scarpa o la ruota della macchina, ma la BUTTA VOLONTARIAMENTE. Magari la butta vicino ai cassonetti e poi viene spostata da altri. A me il buttare il pachetto di sigarette o di caramelle dalla finestra mi fa imbestialire. Comunque, sul marciapiede che percorro per portare mia figlia a scuola c’è una collezione di CACHE di cani, da dover fare zig zag. Ma per questo dovresti fare un post a parte. Ciao Fabio, buon fine settimana.

  53. Hai ragione caro Fabio siamo (purtroppo), un popolo di spreconi ,sporcaccioni ma sopratutto impunemente impuniti per gli atti da te elencati.
    P.S l’aquilotto è sempre sulle montagne, solo che è terribilmente stanco,ma a presto un post. Un buon week end a te.

  54. ehhh…dalle mie parti siamo ancora abbastanza fortunati: c’è un buon grado di rispetto per la natura, poi magari è cmq pieno di stronzi in giro… ;-P

  55. la Guressa mi ha anticipato, ditele che la perdono per averla tradita

  56. se volessi cominciare uno studio accurato, posso ospitarti, e vieni nell’interland napoletano….. caso nazionale apparte!
    saluti

  57. …Hai dimenticato le cassette della frutta,due peluche a forma di coniglietto,una lastra di plexiglass,un materasso,due divani,una pedana di legno,gli accessori per auto,qualche cane. 😦
    Potrei continuare all’infinito e il tratto di superstrada che percorro non è poi così lungo. 🙂
    Ciao

  58. io non sopporto quelli che buttano la monnezza sul ciglio della strada..
    a parte che è pericoloso, a parte che sono dei gran maleducati, a parte che sono pure fessi perchè qualcuno li può vedere e ignorano che spesso basta chiamare il comune per smaltire gli elettrodomestici…
    mah..

    ciao Fabio!!

  59. ho letto il post del cinema!!!
    non credo sarei riuscita a stare così calma!!!
    sporcizzia per strada?
    eh già… pensa che io abito vicino ad un boschetto, tu non immagini neanche cosa son capaci di buttarci dentro!!!!
    Non siamo in pochi ad abitare vicino a questo boschetto… ma se non ci fossero i miei che vanno a pulirlo e qualche mio vicino… sarebbe un letamaio!!!

    super mega gigantesco sorriso e buon fine settimana!
    Annalisa

  60. Buon fine settimana e buon inizio mese professore!!!!!!!!!
    Ciau

  61. Mentre continui a catalogare i più svatriati oggi, slasciati sul ciglio delle strade, ti arriva il mio saluto per un buon fine settimana!

  62. mah… stranezze e distrazioni strane 🙂
    buon fine settimana, Fabio!

  63. ..slip..preservativi…Hai preso un brutta strada! ;-)..
    Ciao Fabio, buona pizza-week-end!

  64. Qui i pick-up si perdono pure le persone. 🙂
    Sono tra quelli che ti hanno coinvolto in una blogcatena.

  65. Anche tu ti poni questi interrogativi, eh?? Siamo in due, mi consolo… Pensa che da piccola ogni volta che vedevo una scarpa sul bordo di strada fantasticavo sul ‘come’ poi fosse tornata quella persona a piedi…
    Goccia Ingenuotta!!

    (Ci sono Fabietto, ma ho veramente pochissimo tempo per collegarmi, sono sommersa da mille cose e quando mi connetto preferisco passare da voi che scrivere.)

    Un bacio che sgocciola

  66. A bordo strada si vedono cose shoccanti, ma io avevo sempre pensato che qualcuno ci buttasse direttamente le buste della spazzatura…che l’Italia non siapulitissima poi è più che evidente. E se poi quelle cose tu le hai viste ai bordi delle strade della tua ridente cittadina, pensa un po’ cosa vedono di ‘sti tempi a Napoli o_0

  67. Ciao fabio, come stai?
    Tutto bene, che sonno che stamattina, nn riesco ancora a svegliarmi. X fortuna che c’è il sole, cosa farai di bello oggi? Buona domenica baci baci

  68. C’è gente che non riesce a buttare niente, che conserva ogni cosa, perfino i biglietti dell’autobus timbrati e le carte delle caramelle.
    C’è chi, invece, è portato a disfarsi di tutto, nel momento in cui l’oggetto che fino ad allora aveva usato non lo soddisfa più, e questo accade sorprendentemente presto.
    Purtroppo, caro Fabio, tutto ciò non mi stupisce, non mi sorprende che la gente si liberi facilmente degli oggetti, perchè molto spesso tende a liberarsi altrettanto facilmente delle persone, a “buttarle via”, quando non servono più, quando non si ha più tempo per loro, quando si è presi da tante cose diverse…
    Disfarsi di qualcosa è guardare avanti senza più voltarsi indietro…
    Un caro saluto, buona domenica.
    un caro saluto, buona domenica

  69. dal mio punto di vista ritengo colui che butta via manufatti industriali in strada un ignorante sia per la mancanza di senso civico sia perche’ non riesce a capire che, il piu’ delle volte, possono avere un altro utilizzo.
    Io sono uno dei tanti che mi fermo lungo le discariche e gli ultimi ritrovamenti:
    un rasaerba con il motore funzionante, ricuperato
    un aspirapolvere con l’avvolgitore del filo alimentazione rotto,ricuperato
    un rotore ortogonale per antenna satellitare,ricuperato
    una lampada a snodo per dentisti con i contatti del faretto usurati,ricuperata
    senza parlare dei televisori

  70. …e anni fa che si vedevano quei metri e metri e metri di nastri di audiocassette???!!!…mi sono sempre chiesta come potesse accadere…senti una cassatta 20 volte in macchina, nn ce la fai più e la scaraventi con cattiveria dal finestrino???

  71. buon inizio settimana ^_^
    Gio

  72. i know i know..
    mea culpa!!
    un bacino Fabio Caro..

  73. buon inizio settimana!

  74. Ma voi dove abitate? a Calcutta?

  75. Anch’io mi sono sempre chiesta cosa ci facesse UNA sola scarpa in mezzo alla strada oppure quegli oggetti che non si possono perdere casualmente senza averne di fatto bisogno un attimo dopo…
    Ricordo un post di SaraSidle che si domandava di chi fossero le mutande abbandonate sulla scalinata del Comune di Montecatini durante l’orario di lavoro e che vide salendo un paio di mutande lì per terra…
    Ti lascio il link se vuoi leggerlo:
    http://uncaffettinocaldo.blogspot.com/2007/12/le-mutande-e-gli-auguri-di-natale.html#

    Ciao e un bacione
    Caterina 😉

  76. Ue’ Sior Maestro, ma che t’hanno assunto alla Nettezza Urbana?
    O stai in vacanza?
    Bye.
    R.

  77. Ciao Fabio, comincio a stare in pensiero. Non è da te sparire in questo modo. Che fine hai fatto?

  78. concordo con te: siamo un branco di “immonnezzaiiiiii”!!! sui rifiuti ce ne sarebbe un totale da dire ..più di quello che si sente in giro!!!

  79. Ciao Fabio, trascorsa bene la domenica?
    Buon inizio settimana!Baci

  80. Fabius, che fine hai fatto? Stai raccogliendo l’immondizia per la strada e ti ci vuole cosi’ tanto che non hai il tempo per il tuo blog??

  81. Ciao, come posso fare per aggiungerti ai miei contatti msn?

  82. Fabio dove sei?Tutto bene??batti un colpo eh che qua c’è gente che si preoccupa!un bacio

  83. Fabio???Non ti abbiamo perso sulla via vero???
    spero che stai bene…

  84. Fabione, ma dove sei finito?

    Vacanza? Lo spero!!! 🙂

  85. Dobbiamo preoccuparci??? Non è da te sparire in questo modo….
    Bacio…

  86. Fabius caro,
    dacci presto notizie che ci stiamo tutti preoccupando…

  87. Proprio oggi un’elegante signora che guidava l’automobile davanti alla mia ha gettato un sacchetto di carta bianca dal finestrino.
    Io le ho slampeggiato, ma non credo abbia capito.
    Comunque Fabioletterario, ho bisogno di te. E’ tanto che non vieni a lasciarmi un commento. Oggi ne ho bisogno. Per una questione linguistica.
    Grazie.

  88. invece, qualche giorno fa, vado a pranzo con due amiche, e tonina mi dice: -hai solo più un orecchino! – ho immaginato il mio orecchino disperso in autobus o ad aggiungersi al tuo inventario, ho anche chiesto alla segretaria se fosse stato trovato a scuola (non sarebbe stata la prima volta)…ormai rassegnata sono tornata a casa e l’orecchino mi aspettava buono buono nell’ingresso (non era passato nessun gatto!)

  89. un saluto che ti raggiunga………..

  90. E le carte d’identità? vogliamo parlarne?

  91. Ciao fabio, tutto ok?
    Buona serata!

  92. Ciao Fabio, come va?

    Non ci crederari, ma alla fine ho aggiornato il blog 🙂

    A presto.

  93. Dove vivo io ci sono ancora fiori, si può dire che abito ai bordi di un bosco ma, consolati: il mio sogno è la città 🙂

  94. ciao!! come stai?
    buona giornata ^_^
    gio

  95. fabio? sei sparito anche tu insieme al tuo omonimo?

  96. i saluti gettati di domenica non possono essere rifiutati


Rispondi a chiamamiaquila Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: