Pubblicato da: fabioletterario | 08/02/2008

Senza pizza io non vivo

Toglietemi tutto, ma non la mia pizza, specie quella con prosciutto e funghi. Sono disposto a tutto, anche a farmi sfilare sotto il naso un bel piatto di pasta, anche a rinunciare al risotto ai funghi porcini, persino a dire di no alla lasagna, ma no, alla pizza non so dire di no! E’ più forte di me. Io senza pizza non resisto. Entro in crisi di astinenza al venerdì mattina, perché so che dovrò aspettare almeno altre 24 ore, prima di poter mettere sotto i denti anche solo un boccone di pizza. Tradizionalmente, infatti, per me il sabato sera non è sabato se non esco a mangiare una pizza cotta in un vero forno a legna, possibilmente impastata da vera mano napoletana (eh, lo so, cerco di cadere nello stereotipo, ma devo anche ammettere senza timore di essere smentito che, nel mio caso, sinora lo stereotipo mi ha portato bene!), guarnita di vera mozzarella DOC di provenienza veramente campana (il top è quella aversana), di vero pomodoro cresciuto e coccolato dai decisi raggi del sole del Sud, e accompagnata da un vero pizzico di origano, meglio se anch’esso proveniente dal meridione.

Dovessi fare un conto più o meno fedele, direi che in tutta la mia vita ho assaggiato qualcosa come 450 pizze. Devo specificare che, sino circa ai 13-15 anni, la mia pizza preferita era il calzone. Poi, come sempre succede, si tende a sperimentare e naturalmente, insieme all’adolescenza, a cambiare: è così, che ho infine scelto di dedicare la mia intera vita ad una sola pizza: quella al prosciutto e funghi, spesso con alcune fettine di salamino al peperoncino piccante, disseminate sopra. Ecco, io davanti ad un piatto del genere non ce la faccio. E’ più forte di me. Mi vibrano le papille gustative, la mente si annebbia, l’acquolina comincia ad ammassarsi in bocca, il senso del gusto si affina e si acuisce grazie a quello dell’olfatto, che non manca mai di fare la sua parte. Dove c’è pizza, c’è Fabioletterario! 

Della pizza so tutto. So che la consistenza della pasta deve essere di un certo tipo, e so anche che la perfetta lievitazione della stessa si giudica a partire dal profumo stesso del lievito, che si espande al momento dell’atto annusatorio. L’odore del lievito di birra è inebriante tanto quanto quello della zagara, solo che nel primo caso io mi arrendo e dichiaro la sconfitta senza nessun onore delle armi. E quando la pasta si cuoce nel forno a legna, spesso mi capita di sbirciarla da lontano, mentre il piccolo capolavoro si gonfia agli stimoli quasi amorosi del fuoco, che sembra massaggiarne l’estremità inferiore, tanto da renderla sensuale e assolutamente irresistibile. Infine, quando il rossore ha raggiunto il massimo grado prima della combustione, allora è il momento di regalarle una bella morte in un piatto tondo e bianco, sul quale troneggia con un certo piglio civettuolo, occhieggiando al consumatore che, estasiato dalla mirabile visione in atto di consumarsi davanti ai suoi occhi, si lascia sedurre senza alcuna opposizione sino a decidere per un atto cannibalico che di nutrizionale ha ben poco, bensì ha molto del sensuale.

La pizza va mangiata con le mani. Non sognatevi di usare la forchetta! E’ opportuno tagliarla con il coltello, a spicchi più o meno della stessa grandezza, a partire dal centro per finire poi sino ai bordi, al fine di favorire l’espansione del profumo ed anche quella del desiderio acquolinoso, infine si abbandonano senza rimpianti le posate, per interagire manescamente con il cibo sublime. Si piegano accuratamente le estremità del triangolo, quindi si imbocca la pizza con una certa soddisfazione nel compiere l’atto. Ecco. A quel punto è il tutto o il niente. L’alfa o l’omega. L’inizio e la fine. E’ il momento decisivo, quello in cui si deciderà il tutto per tutto. E’ l’incontro con il sublime piatto del Sud, che tanta parte ha ed ha avuto nella cucina del nostro paese. Occhio alla pummarola bollente, che rischia di procuravi seri problemi alla bocca, ed anche alla mozzarella filante, che deve sapere di latte di bufala, non di mucca. Come si riconosce? Beh, hanno sapori completamente diversi più dolce e delicato il primo, più asprognolo il secondo, parente meno nobile dell’altro, per quanto riguarda la mozzarella campana. Quanto ai funghi e al prosciutto: prosciutto della coscia, non della spalla, e funghi porcini se possibile, ma anche gli Champignon vanno più che bene. Il salamino deve essere rigorosamente piccante: altrimenti non c’è gusto a piangare dalla gioia mentre lo si ingoia…

Ecco fatto. Ora capite perché io ami così tanto la pizza.
E mi capite se ora, dopo questa disquisizione pizzaiola io mi assento per regalarmi almeno una pizzetta di quelle surgelate, perché mi è venuta una voglia talmente incredibile di pizza, che credo proprio che non resisterò sino a domani!


Responses

  1. pizza, pizza e ancora pizza!
    slurp!

  2. ah, allora invidiami perchè mentre ti scrivo sto giusto mangiando pizza.
    Bacioni!

  3. ahahahah…
    dovrei presentarti il mio amico ‘Poppa’. Quando usciamo la sera, se c’è anche lui, è obbligatorio andare in pizzeria. Ormai, le uscite in pizzeria le chiamiamo pizza-poppa!! 😀

  4. Pizza for ever!
    Margherita prosciutto e funghi è il mio amore. Ma anche tutte le altre.
    Mi piace tutta, anche i bordi croccantelli. Mi piace fina e ben cotta, che quando la mangi fa crunck. Ovvio che va da se l’accoppiamento pizza/coca-cola e pure birra.
    Altrettanto ovvio che il tutto è inversamente proporzionale alla mia dieta.
    Sai che te dico? Chissenefregadelladieta, l’altra sera ho provato quella detta “crostino”, prosciutto cotto e kili di mozzarella. Ottima.
    L’estate me la faccio da me, col forno a legna, l’inverno invece in teglia nel forno elettrico. Na’ bontà!
    Guarda, solo a parlarne sento che mi ingrasso, ‘naggia!!
    Buon w.e. Sior Maestro.
    R.

  5. la pizza…mi è venuta fame e ho appena mangiato. Incredibilmente pizza

  6. Cosa c’è di più buono???

  7. Anche io grande fan della pizza, ma credo sia difficile trovare qualcuno a cui non piace…..
    A me piace con la pasta alta e mozzarella di bufala. Di solito quelle troppo pasticciate mi fanno storcere un po’ la bocca….anche se domenica scorsa ho GODUTO con una salsiccia e stracchino…..

    🙂 Buon weekend!

  8. Bene il mio omonimo scrive di pizza e io l’ho appena mangiata con un bel sole seduto nel centro di Roma cosa vuoi di più dalla vita 🙂

  9. Sior Maestro si, ti invito ma a patto che impari chi è La Lima e chi è La Raspa.
    Quella che si firma R. c’est moi, Raspa per l’appunto!
    Studi nel w.e. che lunedi passo e la interrogo.
    R.

  10. Mentre leggevo il tuo post mi sono resa conto che sembrava quasi che tu stessi parlando e descrivendo una bella donna, da ammirare, corteggiare e sedurre.
    Ho un piccolo problema con la pizza. Mi piace caldissima e quando comincia a raffreddarsi non riesco a mangiarla. Sono lenta nel mangiarla, quindi non riesco mai a mangiarla tutta (per il piacere di chi mi accompagna, che si sbaffa anche la mia…).
    Buon fine settimana e buona pizza

  11. grazie fabio. Anche tu mi piaci così, ingordo di pizza.
    ;D

  12. la pizza è una delle più grandi invenzioni dell’umanità
    ciao
    Federico

  13. nonostante non disdegni la pizza io sono un patito dei dolci, del cioccolato gianduia in particolare… 😛

  14. Propongo un premio Nobel per l’inventore di cotanta meraviglia culinaria!
    Ciao
    Flavio

  15. A me capita la stessa cosa con gli ziti al forno conditi con besciamella, mozzarella e parmigiano… ne mangerei fino a scoppiare.

  16. ..OK..stasera pizza!!! 🙂 mi hai fatto venire fame!!! (ps: io adoro la mare e monti: gamberetti+funghi trifolati!!…e magari qualche patatina fritta ..giusto per stare leggeri!!!)

  17. La pizza la mangio come te. La taglio a spicchi e poi, con le mani, piego le estremità e la metto sotto i denti. Solo che la mia preferita e Napoli, quella con le alici. Sempre.

  18. Vedo che oggi hai deciso di torturarmi. La vera pizza mi capita solo quando sono in visita in Italia. Qui la pizza non si puo’ neanche divenire tale. La migliore che mangio qua e’ quella che faccio a casa, che comunque non e’ un gran che’, fatta in forno elettrico e senza ingredienti veramente buoni…
    Pensa che quando ero incinta della Juniper, l’unica “voglia” che avevo era di pizza.. ma di pizza italiana, appena uscita fumante dal forno a legna…
    Ok, vado a fare karakiri (o come cavolo si scriva) che non so quando sara’ la prossima volta che mangero’ una pizza vera.

  19. 1 – Attento Fabio, anche mia mamma diceva così: “toglietemi tutto ma non la pizza”…e ora grave intolleranza al glutine, ai lievitati e quindi niente pizza, pane e company. Mi dispiace molto per lei soprattutto quando la vedo intenta a farla con tanto amore per noi!!!
    2 – Attento Fabio, non mi hai detto se hai letto “La scuola spiegata al mio cane” della Mastroccola, mi piacerebbe sapere la tua opinione!!!
    3 – Attento Fabio… ora non devo scrivere nulla, ma mi dà una gioia interna molto forte dire “Attento” ad un Prof.
    4 – Attento Fabio,…talmente tanta gioia che ho aggiunto anche questo quarto punto
    5- ;D ciao… ora basta stare attento!!! ;D

  20. Apprezzo sempre molto la tua sottile ironia.

  21. Ma sai che volevo proprio scriverti che la pizza era un tuo assoluto?? Stai quasi cominciando a leggermi il pensiero!
    (poi nel mio commento ho optato per i sentimenti che a leggere il tuo post hanno prevalso: invidia e vittimismo!)

  22. le pizze migliori che ho mangiato, le cucina uno slavo… In seconda posizione, un egiziano!
    Comunque, anche io sono pazza per la pizza. Cowabunga!

  23. Ciao Fabio,
    sono sempre qui! Ho avuto poco tempo per il blog. Sono riuscita adesso a postare un nuovo racconto.
    Leggerò il tuo post stasera. Ieri sera ho mangiato una pizza buonissima !
    Un bacio,
    Manu

  24. Bè allora prova a guardare questo link perchè adoro pure io la pizza 😉
    http://occhidicristallonero.blogspot.com/2008/01/ho-fame.html

  25. Uuuu Fabio allor si cattive!!!!
    Io una pizza degna di questo nome solo quando sono in Italia la mangio. Per il resto qui anche nei ristoranti che dicono che la pizza la fanno con la mozzarella di bufala doc, che la rucola la coltivano nel cortile dietro la pizzeria etc. in realtá non la sanno fare. Me tapina.
    Dovró ripiegare sulla pizza fatta in casa da me domani…
    Mi piace molto la margherita e quella con melenzane e peperoni.
    Uno dei tanti ricordi belli che ho degli anni di Universitá a Napoli é la pausa pranzo con pizza a libretto a Port’Alba. Sono passati più di dieci anni.
    Saudade saudade….

  26. La mia preferita è stata per anni, cipolle, tonno e mais… finalmente in età matura, ho capito che non è il tipo di pizza che ti permette di fare amici facilemente… e anche io sono ormai una funghi e prosciutto dipendente… ma prosciutto crudo.. attenzione!!
    Ho scritto il mio secondo capolavoro letterario… in tuo onore, visto che sei l’unico ad aver letto il primo direi!

  27. ..io mangio la pizza il sabato e la domenica sera..E guai a chi mi toglie la pizza!..Però, non ti “offendere”, io la mangio tagliandola..con forchetta e coltello..(è che odio il formaggio che mi si appiccica tra gli incisivi..)..Beh!..Coraggio! Domani è pizza! 🙂

  28. buon appetito allora!

  29. io deliro per la “romana” !

    🙂 dawoR***

  30. Ah, la pizza…è una di quelle cose che mangerei tutti i giorni, specialmente quella napoletana, che è davvero una bontà, con la pummarola e il basilico fresco, taaanto basilico.
    Sarò strana ma la mangio senza mozzarella, che non mi piace. La mia preferita è prosciutto crudo e scaglie di grana ^_^
    Fabio…ma lo sai che mi hai fatto venire fame con questo post?! 😛

  31. da napoletano:
    1) la pizza è solo margherita!
    2) la mozzarella sulla pizza è fiordilatte, appropriato perchè + secco, la mozzarella di bufala e troppo lattosa non va bene: è una schifezza.
    Al massimo la provola.
    nulla+.

  32. Sono cresciuta tra pizzerie ristoranti e alberghi se non mi volete bene portatemi a mangiare la pizza…..non mi fai voglia 🙂

  33. se posso darti un consiglio non ti fidare della mozzarella di bufala dell’aversano per ovvi motivi igienico-sanitari. chi te lo raccomanda è una golosissima di mozzarella..ne mangerei chili, ma ora sto ripiegando su quella del salernitano. la mozzarella di Battipaglia. ah dimenticavo solo ora ho visto la tua risposta a raperonzola54 sulla possibilità di essere “parenti” ti ho inviato una risposta sul suo blog.
    ciao

  34. Siamo in 2 prof 😉
    Ank’io adoro la pizza 🙂 … TROPPO BUONAAAAAAAAAAAAAAA ;P

  35. Caro fabioletterario…..io la pizza la mangerei anche con le mani legate!!!
    Per me…una con patate e zucchine!

  36. Pensa che io, da pizze opulenti e ripiene sono passata a semplici margherite saporite..Ma come te…I LOVE PIZZA!!!:D

  37. Pizza forever. Non si può descrivere a parole, ma solo a morsi

  38. Sarà l’ora, sarà la tua descrizione impeccabile ma leggendo il post non ho potuto fare a meno di riempire la mia bocca di acquolina mentre le mie papille gustative impazzite ballavano una Macarena silenziosa 😉

  39. io mi assento per regalarmi almeno una pizzetta di quelle surgelate, perché mi è venuta una voglia talmente incredibile di pizza, che credo proprio che non resisterò sino a domani!
    Terribile Fabio, è come se il marito di Demi Moore si trombasse la Binetti solo perchè non può aspettare un giorno.
    Per quello che hai scritto sulla pizza, dove devo firmare?

  40. Grazie per essere passato dal mio blog…in ordine ai fiori per quello che so puoi chiedermi…
    Questo post fa venire una gran voglia di pizza!!…ma non è che sei una tartaruga Ninja?…scherzo…
    Un caro saluto e a presto verrò sicuramente a leggerti è troppo interessante il tuo blog:)

  41. Ehh la pizza è troppo buona!
    Oggi ho fatto colazione con 3 pezzi di pizza con le patate ^___^ mi piace moltissimo! Buona serata! :*

  42. la pizza è un classico e credo che nessuno di noi ci rinuncerebbe mai. Certo che tu ne hai fatto un’ode, eh?

  43. Ah, la pizza!
    La mangio appena posso: il sabato è di prammatica, ma anche durante la settimana…come dire di no! Io sono uno sperimentatore, però: cerco di provarne di tutte le risme. E qualche volta la preparo io, a partire dalla pasta. A proposito, visto che mi sembri ferrato assai: che tipo di farina consigli per l’impasto? E quanto lievito?

  44. ….Caro Letterato, senti…ma…il finale…quello della pizzetta surgelata, era ironico, vero? Io me lo auguro…Diavola oppure Melanzane senza parmiggiano (formaggio non posso); il napoletano ha ragione: la bufala è buona, ma sulla pizza il problema è che, essendo la bufala umida, lascia la pasta un po’ crudina, soprattutto verso il centro e poi fa schifo, o…o no??
    Cmq, ho divulgato un mantra tra le mie amiche più srette (le Zie, ma anche le Zozze), il mantra è : PIZZA, e poi loro capiscono cosa bisogna fare…
    Complimenti, soprattutto per le mani e per gli spicchi! 😛

  45. Scusa ma…un pizzeur come te, un gran gourmet della pizza che si accontenta di una volgarissima…………..pizzetta surgelata?!?!?!? Jamais! Meglio il digiuno!

  46. è in assoluto il mio piatto preferito..
    ogni cosa prima o poi mi nausea,
    la pizza invece, potrei mangiarla per una settimana di fila tutte le sere e non mi stancherebbe lo stesso..

    l’ho assaggiata ovunque, di pessime e di prelibatissime..
    l’ho mangiata su all’ultimo piano delle crollate twin towers, quand’ero piccina,
    l’ho mangiata a parigi in un ristorante dove l’ho pagata quanto cinque nostre pizze e quella era grande come una pizzetta, e faceva anche schifo..

    ma la pizza più buona, tu non puoi saperlo, ma è quella che fa mia mamma!!!

  47. Bene allora hai appena conosciuto un’altra pizza dipendente…però ti dirò che preferisco quella a quadretti..anche perchè io sono esperta a fare quella e posso dire che il lievito di birra non è tutto uguale…è un mistero della natura…
    Prosciutto e funghi??no la mia preferita è porcini e salsiccia,gorgonzola speck e radicchio,ma anche pisellini e pancetta è ottima ^__^

  48. Caro fabiopizzettario,
    anch’io adoro la pizza però preferisco quella di tradizione romana, non la napoletana. Mi piace che sia sottile ma non troppo e che sia un pò croccante. Sono con te per il forno a legna che confrisce le bolle nere sotto e un sapore unico.
    Il calzone che citi nella mia città è un must(fritto o al forno); fanno anche un’altra cosa che s chiama rustico che secondo me ti piacerebbe da impazzire.
    Un bacio,
    Manu

  49. sai, anch’io mangio la pizza con le mani, se no si fredda subito e poi ha un altro sapore!
    però faccio inorridire mio figlio e, chissà perchè i pizzaioli, chiedendo un calzone prosciutto e mozzarella che contenga due uova con sopra la fontina! perchè poi? mettono certe atrocità sulla pizza!
    MAGARI CIPOLLE E SALSICCIA! 🙂

    sono riemersa adesso dai colloqui e dai priblemi adsl (che mi preoccupavano di più, da queste parti i topi pasteggiano a cavi telefonici e champagne ed il wi-fi non funziona a causa della stutturas antisismica della casa, in effetti anche i cellulari in certe stanze non prendono!)ricomincio a preparare compiti in classe e simulazioni di terza prova! ho appena tirato fuori un bel brano di columella…
    c’è un post scodinzolanrte ed abbaiante sul mio blog

  50. che poi la pèizza ha una nbile antenata nella casadina sarda! pasta, formaggio frresco mentuccia ed appena un ricordo di buccia di limione ..la prima traccia risale alle ricette di lucullo!

  51. anteprima! guarda quanto è carina questa versione che darò in seconda classico:
    Villae custos eligendus est amplissimi corporis, vasti latratus canorique, prius ut auditu maleficum, deinde etiam conspectu terreat et tamen non numquam nec visus quidem horribili fremitu suo fuget insidiantem. Probatur quadratus potius quam longus aut brevis, capite tam magno, ut corporis videatur pars maxima, deiectis et propendentibus auribus, nigris vel glaucis oculis acri lumine radiantibus, amplo villosoque pectore, latis armis, cruribus crassis et hirtis, cauda brevi, vestigiorum articulis et unguibus amplissimis, qui Graece drakes appellantur. Hic erit villatici status praecipue laudandus. Mores autem neque mitissimi nec rursus truces atque crudeles, quod illi furem quoque adulantur, hi etiam domesticos invadunt. Satis est severos esse nec blandos, ut non numquam etiam conservos iratius intuantur, semper excandescant in exteros. Maxime autem debent in custodia vigilantes conspici nec erronei, sed adsidui et circumspecti magis quam temerarii. Nam illi, nisi quod certum conpererunt, non indicant, hi vano strepitu et falsa suspicione concitantur 🙂 ricorda qualcuno?

  52. ciao fabio pizzotto…funghi e prosciutto ? no!!
    io preferisco una saporita margherita o una salsiccia e frigiarelli…ma finche’ non finisco la dieta, posso solo una marinara senz olio

    buon week end

  53. La prossima volta che fai un viaggio qui al sud, ti porto io in un posto davvero speciale…e poi vediamo se la “vera pizza meridionale” che mangi lì da te è la stessa cosa! 🙂

  54. Ed eccomi ancora qui…credo ora starai gustando una deliziosa pizza al prosciutto e funghi?
    Gustala così come hai descritto: merita.

  55. Io la pizza lo fò pure da me !
    Buona Domenica a tutti del blog
    by

  56. é scrittura, linguaggio, interpretazione, sintassi, emozione, immaginazione….è tante cose, oltre che lettura. Ciao.

  57. Dipende da dove la si mangia la pizza…non è che tu sei particolarmente abile nello scegliere le pizzerie!

  58. Ma che pizza con sta pizza . Quasi quasi stasera mi faccio una pizza in pizzeria……

  59. Che fame!!!

    Sono passata a lasciarti un salutino, e mi ritrovo con la pancia che grida aiuto!!
    🙂

    Un sorriso, Fabio.
    E’ un momentaccio e non ho tantissima forza anche per lasciare il minimo commento, ma ci sono, sai?!!
    🙂

  60. Buona domenica! Baci :*

  61. Con questo post avrai fatto venire una voglia di pizza a tutti i tuoi lettori..persino a me! *___*
    Buona domenica

  62. à pizza ca pummarola n’copp… che t’aggia di… sono di Napoli e non posso che darti ragione…;)

  63. Alla misera pizza surgelata però devi aggiungere qualcosa: dei funghi freschi per esempio, o dell’altra mozzarella…

  64. Anch’io sono un’amante della pizza, la mangerei tutte le sere, come si fa a non amarla? La pizza porta sempre aria di festa e anche una serata grigia si illumina dei colori del pomodoro, della mozzarella e di ogni altor ben di Dio ci possa essere. W la pizza!

  65. La pizza non è il mio piatto preferito, ma da come la descrivi, mi è quasi venuta voglia di Pizza 😀

  66. Allora sei invitati per una prosciutto e funghi. Credimi, non è una “bufala”!

    Marco

  67. Ormai trovare una pizza buona è difficile. A Firenze poi è un’impresa….

  68. io pure adoro la pizza, ma trovarne una buona è un’impresa!!
    un bacio
    e buon inizio settimana ^__^
    gio

  69. sarà che è quasi mezzogiorno, sarà che per colazione ho mangiato pochino… ma che fame mi hai messo?
    😀

  70. Clap-clap-clap…
    una vera e propria ‘elegia pizzaiola’ 😀
    Complimenti Fabio e buona settimana ,-)

  71. il rito della domenica sera prevede Pizza. Nel pomeriggio si impasta e la sera si stende.
    Ne faccio sempre un bel po’ in più così il lunedi c’è la cena pronta.
    e’ rimasta:
    margherita con mozzarella di bufala, bianca con le cipolle e pepe, scamorza e spek, rossa con le alici, con le patate e salsiccia…
    ho già fame…
    con i funghi mi garba un sacco, ma non piacciono gli champignons (come cavolo si scrivi) vorrei tanti bei porcini….

  72. OK. anche a me piace la margherita funghi e prociutto. Mi domando, che succede se incontri una donna cosparsa degli ingredienti della tua pizza preferita ? 🙂

  73. Io non capisco perchè quando ordino la mia margherita tutti hanno sempre da ridire… a me piace semplice!

  74. Fabio come ti capisco! Anche per me il sabato non è tale senza la pizza. Ed anch’io la mangio come te con le mani, dopo averla tagliata in triangoli. La differenza è che io mi sono votata a quella ai quattro formaggi.Gorgonzola incluso.
    Marianna

  75. perche’ aspettare il sabato sera??? ogni occasione è buona per una buona pizza!!!! (non sara’ la stessa cosa, lo so, ma ho sempre in congelatore una “margherita” da mettere in forno e guarnire secondo il gusto del momento)


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: