Pubblicato da: fabioletterario | 27/12/2007

Raccogliendo i bottoni sul pavimento (vittime del pranzo di Natale!)

E così la prima festa è andata. Non so se dire purtroppo oppure per fortuna. Il Natale è stato consumato, nel vero senso della parola, e ci aspetta ancora il capodanno, con annessi e connessi. Riusciranno i nostri eroi a sopravvivere anche a quella festa? E, alla luce di questa prima terribile prova culinaria e ingurgitativa, ne siamo passati indenni oppure no? Io, francamente, ho i miei dubbi. Il primo segnale mi proviene dalle mie dita: man mano che tippettano sulla tastiera perdono colpi, mi sembrano più grosse, wurstel belli e buoni che danzano il waltzer della pesantezza avanti e indietro con una certa compattezza. Poi vogliamo parlare dell’affanno? Il respiro si fa lento e pesante, la pancia è prominente, assomiglio al figlio prediletto di Babbo Natale ma senza barba né occhiali né tantomeno berretto rosso in testa; mi devo quasi spostare dal pc, per poter in qualche modo respingere l’assalto dell’abbiocco pomeridiano. Questi sinistri segnali non lasciano sperare proprio nulla di buono: anche io credo di essere rimasto vittima del pranzo di Natale!

La scaletta è quella classica:

  1. Abbuffata di Natale;
  2. Abbuffata la sera di Natale;
  3. I rimasugli del Natale per abbuffarsi a santo Stefano;
  4. I rimasugli di Santo Stefano per completare l’opera di distruzione del nostro fisico.

Direi che ce n’è per tutti e nessuno al tempo stesso. Un tour de force, una lunghissima e pericolosa montagna russa delle calorie, e senza nemeno pagare il biglietto! Non sto ad elencare il mio pranzo di Natale. Dico solo che, giunti al primo, io ero già sazio da un pezzo. Non mi andava neppure di assaggiare il pur ottimo pasticcio (le chiamate lasagne? Fa lo stesso!). Ero talmente sazio di stuzzichini ed antipasti che quando ho preso in mano la forchetta per la prima volta durante il prazo avevo già la nausea.

Oggi si contano le perdite. Quali? Ma quelle della fatica per cercare di mantenere la pur precaria linea che ci si è guadagnati a suon di sforzi e di digiuni, più gli sforzi che i digiuni a dire il vero, e ti accorgi, ahimé, che nel giro di qualche forchettata ben assestata, di abbondanti fette di panettone e pandoro, di frutta secca e dolcezze a gogò, oggi è il giorno della resa. Non salgo sulla bilancia, per carità, non vorrei esser colto da un improvviso infarto nel vedere con mia somma disperazione che l’ago si è ancora spostato verso destra, sui chili in più, e allora faccio fina di niente, leggiucchio qualcosa, correggo compiti, infine spero che tutto questo termini presto, in modo tale da ritrovare nella mia testa la giusta motivazione per rimettermi a dieta o, quantomeno, per tornare a fare sport.

Nel frattempo ho trovato quello che è il mio sport preferito di questi giorni. Alla luce della disfatta totale sotto il profilo nutrizionale, mi sto dedicando a qualcosa di assolutamente insolito, ma che sto per cedere all’organizzatore delle Olimpiadi invernali. Si tratta di un nuovo spot made in Fabioletterario: è la raccolta dei bottoni saltati sul pavimento a causa del troppo cibo. E non fate troppo gli spiritosi, perché se guardate bene, anche sotto il vostro tavolo ne troverete un paio!


Responses

  1. Beh…meglio se fosse saltato il mio bottone, invece ora è qui che mi massacra la pancia che, come dici tu, è prominente e greve dei bagordi natalizi.
    In genere se cucino molto poi non mangio. Invece porca la miseria, quest’anno tra lasagne (o pasticcio come lo chiami tu) cannelloni, abbacchio, arrosto, insalata, frittelle …(BURP) e loro avanzi che ti girano per casa ramenghi non mi sono salvata nemmeno io. Ma lasciamelo dire, mi sono venuti fuori dei cannelloni che non potevi non ingozzartici dai. C’è stato qualcuno che se n’è sparati 4, e non erano di taglia mignon, ma siluri a testata nucleare!
    Oggi a pranzo solo una banana. Eroica e stoica spero di arrivare fino a stasera alle 19.00, ma lo stomaco borbotta sordo, non si adegua alla ferrea volontà imposta dalla bilancia che stamattina segnava…lasciamo perdere.
    Non sei il solo uscito pesto da sta bagarre, consolati 😀
    Ciao.
    R.

  2. Ho cercato di resistere, ho fatto del mio meglio ma conto almeno due bottoni al mio attivo….

  3. Ciao Fabio,
    tu hai descritto molto bene come ci si sente dopo le abbuffate.
    Io sono stato ,diciamo cosi’, più sintetico ma comunque il discorso è sempre lo stesso….prima si agisce poi ci si pente!
    Stammi bene e allenati (con i bottoni intendo!)
    Flavio

  4. prendendo in considerazione che ho avuto dei problemini e ho superato con due giorni di riposo il periodo natalizio, probabilmente potrei giungere al tramonto di quello chiamato “capodanno” seppur con qualche fatica 😐 ….

    in ogni caso serviranno i 4 giorni a trieste di riposo dopo l’1, per ritornare sulla terra 😀

  5. Devo dire di essere abbastanza fortunata da questo punto di vista. Il 24 ho cucinato tutto il giorno, dalla mattina alla sera. Per cui sono arrivata al cenone della vigilia che solo all’idea del cibo stavo male. Il 25 non sono andata al solito pranzo con i miei (in ristorante) e ho mangiato un po’ di avanzi. Oggi sono di nuovo in ufficio, cappuccino e niente pranzo. Per il momento niente bottoni saltati (sempre che non sia io che mi rifiuto di vederli…).
    Ciao e a presto
    Melania

  6. 😀
    niente bottoni saltati, almeno per ora!

  7. I bottoni non sono saltati… ma ci è mancato veramente poco!!!
    Anche io ho mangiato lasagna… ed ero già pieno lì, ma un altro primo, e due secondi e dolci vari

  8. Da queste parti é piú facile non perdere bottoni, anche perché i costumi si sotengono con un laccetto che si puó sempre allentare. 🙂

  9. Non ce la faccio a mangiare troppo, mi sento male, poi mi tocca fare due fatiche, quella di star male e quella di stare a dieta. comunque, l’abbigliamento per la sera del 24 è scelto sulla base dell’elasticità, de “fare spazio”

  10. devi avere la casella di posta intasata:rifiuta le nuove mail!
    ti avevo scritto per informarti che ho quasi terminato il fotoromanzo tratto dal tuo post, penso di postarlo per capodanno!

  11. Ebbene sì… anch’io ho perso un bottone, quello dei miei jeans preferiti. Che tu ci creda o no comunque la causa è da imputare ad un difetto del bottone. Non ci credi? Fai bene! ciao

  12. ciao. bel blog.

  13. Ma alla tua scaletta devo aggiungere la cena di lavoro pre – Natalizia e la cena con gli amici di sempre…….. Sempre prima di Natale, perchè sai, poi arriva Natale e si mangia troppo?!? Meglio farla prima no??? 🙂
    Maury

  14. non so perchè, quest’anno per le feste ho mangiato pochissimo..

  15. No comment… dico solo che i jeans, che nel viaggio di andata mi stavano un po’ larghi, ora mi fasciano allegramente i fianchi!!! 😀
    La cucina della mia nonnina sarda si è fatta sentire, a pranzo e cena, per una settimana! Temo che ci vorrà un bel po’ di tempo e di fatica per tornare al peso forma (…una forma un po’ meno tonda!!).
    Bacio!

  16. io il natale non l’ho festeggiato perche’ sola con mio marito, dopo tanto lavoro non ci andava di sprecare tanto cibo inutilmente solo per due..
    pero’ il 31 ho ospiti ed anche se non mangero’ perche’ devo preparare spero solo di sapermi regolare ed evitare che il cibo avanzi..
    riguardo i bottoni, gia’ mi saltano da qualche mese..

  17. e ierisera minestrone dietetico e 1 uovo….speriamo di recuperare sulle calorie fino a capodanno…

  18. …ecco…allora sei tu….. non mi posso distrarre un attimo che…per favore. quando chinato raccogli i bottoni…..non rubare i miei!!! 😉

    Trillii

  19. AAAAh come ti capiscoooo! Ho preso 3 chili..voglio vedere come posso smaltirli in fretta e senza soffrire di fame…! Dovrò farlo a suon di digiuni compensativi post magna abbuffata terrorista (si..perchè ha operato un vero e proprio attentato alla linea. )Cmq prof.: racconta cosa hai mangiato, no? N’è valsa la pena ?

  20. uno,due….saranno almeno tre i bottoni che troverò!

  21. Ciao Sior Maestro, ti faccio i miei migliori auguri di Buon Anno.
    Ho firmato un bel fogliopermessi per il 31, cosi mi sparo riposo fino al 2 gennaio, mi ci vuole.
    Ci rileggiamo l’anno prossimo, sperando che sia migliore ma, come dicevo a Michela, sarà bisestile e dubito molto sulle sue buone intenzioni 😉
    R.

  22. Dalle mie parti l’abbuffata pure é stata grande, direi criminale. La mia dannazione sono stati i dolci, ho voluto provarli tutti, ma proprio tutti. Mannaggia.
    Mi sono beccata peró da alcuni parenti un virus intestinale (un regalino di Natale diciamo cosí) che mi ha fatto vomitare e mi ha tolto l’appetito. Quindi, anche se alla bilancia non mi ci sono proprio avvicinata credo che il “delitto alimentare” sia stato di minor entitá.
    Mi dovró rifare a Capodanno….:)

  23. bellissimo post, ho ghignato dall’inizio alla fine!
    e per l’ultimo? su su che fai mangi ancora?
    ah ah… io caspiterina mi stò ammalando, e non ho ancora deciso cosa fare!
    serata con tutte coppie? io sarei l’unica single…
    o seratina in un locale con due ragazze che conosco poco? però potrei divertirmi!
    o via che si prende la macchina e si và al mare a trovare amici che non vedi da un pò? (mannaggia all’influenza però)…
    bo bo… però ho ancora un pò di tempo per pensarci no?

    un super mega enorme gigantesco sorriso per un buon fine anno e un inizio ancor più strepitoso!
    io lo spero tanto!!! ah ah ah!
    Annalisa

  24. Ebbene sì, ho mangiato meno del solito, quanto serviva al mio fisico per continuare a lavorare.
    Eppure, i bottoni li ho visti e raccolti qua e là per la città, finanche su un treno, erano grandi e piccoli, di colore rosso, giallo, verde, azzurro, … , nessuno era nero, chissà perché! 🙂

    Felicità.

    Rino, augurando un armonioso e gioiso anno 2008

  25. Per me è la zip che sciopera. Si ferma a metà e non va oltre. Urla che non ce la può fare ed ha ragione…. Vabbè, per una volta all’anno… (e chissene!)
    Non riesco a pensare ad un Natale light.

  26. No, in verità vorrei scrivere ma mi manca la giusta ispirazione. Dunque fingo di essere ancora li, ma per te faccio un’eccezione.
    Kiss

  27. Gomez quanti bottoni ho trovato! AIUTO!!!

  28. Io sono indubbiamente ingrassata. Confido nel dimagrimento losangelino. Per ora mi sento una palla.

  29. insomma e’ possbile che io viva sempre fuori tempo!!! Quando ancora non leggevo questi post i bottoni li raccoglievo e ora che le cose son scritte nero su bianco non ne ho trovato nemmeno uno!!!
    Accidenti!!!
    Dona

  30. sul mio pavimento è pieno dibottoni
    e SONO TUTTI MIEI ARGGHHH!!!

    E va be’, visto che è così, parteciperò alle tue olimpiadi invernali
    😉

    Buon Anno, Fabio!

  31. Una montagna di bottoni…
    Mai Natale fu più abbuffoso di questo…ci vorranno diete e digiuni per rimediare…ma come dire di no al fascino del pandoro? o_0

  32. Caro Fabio sei così simpatico che anche con qualche chilo in più ti voglio bene lo stesso, se poi vuoi sapere come si fa a mantenere la linea in questi giorni devi sapere che io mi sono fatta venire l’influenza con febbre e nausea…una vera fortuna!…BUON ANNO…Carmela

  33. In questa pausa natalizia (anche dal web…non ci sono quasi mai) credo prendero’ almneo un paio di chili.
    A Natale mi sono ingozzato di crostini, il 26 altro pranzo con parenti….
    Il problema “enorme” è che ho preso il ritmo e ormai mangio tanto lo stesso…il mio corpo chiede CIBO!
    Anche il 27, che non avevo cene particolari, ho mangiato tortellini su tortellini……ieri sera mega cena con amici…..
    Non riesco a uscirne…..aiutoooooo

  34. Ma mica è necessaria l’abbuffata!

  35. A me ha fatto sciopero la zip. A metà si è fermata e stop, inutile tentare di richiuderla. Non riesco ad immaginare un Natale light!!!

  36. Perso tra i bottoni ti faccio tanti auguri!

    A presto,

    Andre

  37. Ce la possiamo fare! Rientreremo nella normalità eno-gastronomica. Io ci conto, se no non rientrerò nei miei panni!
    auguri per il 31! mi raccomando: UNA rondella di cotechino e UN cucchiaio di lenticchie ! E basta!

    ciaomarina

  38. Ufficialmente non ho preso neanche un kg. li ho lasciati tutti dov’erano, al loro posto. quindi sul mio maniglione antipanico dell’amore. e poi la bilancia elettronica ha le batterie scariche da circa due mesi quindi, purtroppo, non posso controllare…
    Però quest’anno ho adottato la tecnica del salto.
    La vigilia ho saltato il cenone e per essere sicuro che non vi somigliasse neanche da lontano, ho preparato delle tortillas con chili di carne ed ho guardato fox crime tutta la sera. Il 25 non ho potuto evitare ma la sera ho guardato doppia razione di fox crime saltellando dal canale 112 al 145 così le scene truculente hanno chiuso lo stomaco e il problema si è risolto. Il 26 a pranzo ho nuovamente ceduto, ma la sera ho saltato.
    E cmq c’è un modo per non dover pascolare sotto il tavolo alla ricerca di bottoni. Basta lasciarli sbottonati…
    Buon cinico 2008 a tutti…

  39. Direi Spossatissima:)…ma contenta!!!
    Baci e buon anno!!!!

  40. Il Natale è così….Buon 2008!!!
    A presto
    Silvio

  41. auguri di un felice anno nuovo pieno di gioia serenita’ e amore..

  42. .. e a costo di ripetermi:
    AUGURISSIMI A TUTTI!

    domani, per inaugurare l’anno bloggistico, posterò il primo fotoromanzo felino dell’anno: è tratto da un post di fabioletterario!

  43. AUGURI PER UN ANNO “SPECIALE”,Fabio!
    Con dentro le più belle realizzazioni,e la tua mamma al centro.Bianca 2007

  44. Hey omonimo auguri di buon 2008!!!

  45. auguri fabio e a presto, per leggerci e conoscerci ancora di più! nuon 2008…

  46. auguri x il 2008

  47. Ed immaginiamo questa sera, allora!!
    Fabio ti auguro una fine dell’anno felicissima, ed un 2008 ricchissimo: amore, emozioni, novità, avventure e perchè no anche (dis)avventure che poi ci racconterai con piacere.
    *** AUGURI, di cuore ***

  48. auguri ritardatari, ma auguri! grazie per le tue visite al mio blog, in effetti non sono riuscita a scrivere in questo periodo, tranne oggi. Se a volte sparisco, è perchè devo assolutamente fare cose che ho rimandato, rimandato, rimandato… ma per stare in tema: io non mi sono abbuffata molto, in compenso ho cucinato!!!! Buon 2008!

  49. Auguroni! (Comunque raccogliere i bottoni sul pavimento è pur sempre un’attività motoria, e in questi giorni…aiuta!)

  50. buon anno Fabio!

  51. Cin cin, Fabio, buon 2008! Un bacio.

  52. Resisti! Le feste stanno per finire!
    Auguri di buon anno, sereno ma sobrio!

  53. Ciao cucciolotto. Buon anno da me e dalle due amiche che festeggiano con me stanotte. Bacioni anche a Marco

  54. Passavo di qui per caso…Felice 2008!!!
    Nora

  55. è ora di raccogliere i bottoni di capodanno! …. o stai dormendo ancora? noi siamo riusciti ad andare acena tra un’urgenza e l’altra (marito reperibile), ora è nuovamente in sala operatoria 😦
    il figlio ha lavorato e lavora anche oggi! 😦

  56. però cani e gatti giocano felici e ieri sera non ci sono stati botti: questo è un paese fatto essenzialmente di villette e , quasi tutti, hanno animali! 😛

  57. grazie del suggerimento! stavo giusto cercando i miei e non avevo guardato sotto il tavolo!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: