Pubblicato da: fabioletterario | 27/11/2007

Singhiozzi

L’altro giorno sono quasi morto di spavento. Stavo guardando un servizio alla tv, relativo ad una ragazzina americana appena diventata teenager, che una mattina si è svegliata come sempre, ma appena ha aperto gli occhi ha cominciato con un fortissimo singhiozzo e da due settimane continua a singhiozzare ben 50 volte al minuto, con addirittura picchi molto più alti e frequenti durante la notte. Il suo è una sorta di alto e basso costante, in cui le pulsioni interne fanno quasi paura, a vedersi. Le contrazioni la costringono ad una sorta di montagne russe infinite, senza posa, su e giù, e il fatto, almeno apparentemente, non ha alcuna spiegazione.

Ebbene, dicevo, stavo guardando questo servizio, a metà fra l’incuriosito e l’empatico, quando ad un certo punto qualcosa si è fatto largo dentro di me. Ho appoggiato il elecomando e mi sono posto la domanda sciocca, forse anche inutile, ma che mi ha lasciato alquanto perplesso: e se mi capitasse una cosa simile?

Il quesito è dapprima rimasto sospeso in aria, tanto sapevo che si trattava di una eventualità assolutamente remota. E perché poi dovrebbe capitare proprio a me? In fondo, non ho antenati singhiozzoni in famiglia, né tantomeno conosco qualcuno che abbia mai sofferto di questa strana sindrome, pertanto non dovrei rischiare proprio nulla. E’ una cosa assurda, è un timore assolutamente infondato, eppure, più continuavo a dirmelo, più continuavo a cadere in un vortice di annebbiamento che mi angosciava sempre più. A quel punto mi sono definitivamente adombrato.

Dopotutto, mi sono detto, anche quella ragazzina si trovava originariamente nella mia stessa situazione, eppure a lei è capitato! Così, ripensandoci, mi sono venuti i capelli dritti, tanto più che, in coda a questo servizio, il giornalista ha pensato bene di fare una cronistoria di tutti i casi del genere. Ne sono spuntanti molti, anzi, a parer mio anche troppi. Tra gli altri, il caso incredibile di un uomo che ha singhiozzato ininterrottamente per ben 50 anni, durante i suoi compleanni, durante il suo matrimonio, durante ogni atto della sua giornata, come l’ago impazzito di un elettroencefalogramma. Il poveretto non ha mai smesso di singhiozzare, ha resistito dopo la disperazione iniziale, finché una mattina, così come era venuto, di punto in bianco il singhiozzo se n’è andato, senza nessun preavviso. E lui si è ritrovato quasi solo, ormai abbandonato da qugli spasmi che ne avevano rovinato la vita. 

A quel punto, ho avuto un attimo di forte incertezza, e evidentemente devo aver trattenuto il respiro involontariamente, tanto che, forse per reagire a quella situazione, io stesso ho subito dopo cominciato a singhiozzare a mia volta. Non sapevo più cosa fare. Mi vedevo a mia volta al posto di quelli che avevano appena raccontato la loro esperienza nel documentario scientifico, magari addirittura con il sottotitolo a lettere capitali: “GUARDA UN SERVIZIO SUL SINGHIOZZO E SI AMMALA A SUA VOLTA!” Sai che beffa?

Ho bevuto rapidamente, ma non ho ottenuto giovamento. Poi, ho ingoiato una punta di zucchero, ma nulla ancora. Infine, ho provato il rimedio infallibile, trattenendo il fiato, ma ancora niente. Niente da fare. Sembravo oramai destinato ad una vita di singhiozzi. Ero diventato anche io, di colpo, un singhiozzodipendente! Poi, quando già stavo per farmi ricoverere d’urgenza in ospedale, tutto è di colpo scemato, e mi sono ritrovato il Fabioletterario di sempre.

Ho respirato. Ho inspirato. Temevo di riprendere a singhiozzare, invece no, tutto si è placato.

Per fortuna!


Responses

  1. sarebbe stato sufficiente l’arrivo di SuperGiugiu da dietro l’angolo e “buuuuuuuuuuuu” ti avrei fatto paura e il singhiozzo sarebbe passato!!! 😉

  2. Senti, sei troppo impressionabile: cambia palinsesto.
    Prova con qualcosa di più rilassante.
    Tom e Jerry.
    Tre nipoti e un maggiordomo …
    😉

  3. … paura eh… 😛

  4. MA CHE CARINI
    questi “fatti di casa mia!”.Certo che sarai sempre TU! E chi lo plagia il FABIOLETTERARIO?… Neanche un bacio.Ne sono assolutamente sicura.Ciao,Bianca 2007 (fulvia)

  5. Ach… terribile… hic! Forse è meglio che… hic! smetti di porti certi pensieri… hic! 😀

  6. Beh non è estremamente drammatico, io ho un amica che ne soffre, tipo per 5-10 minuti ogni ora, ci convive, noi ci ridiamo su…

  7. Brutto, il singhiozzo. Anche solo averlo per qualche minuto … meno male che poi passa!

  8. Hic, hic, hic… volevo hic….postare… hic hic… ma mi é venuto un hic hic hic… attacco di hic hic… singhiozzohic!
    Potenza della suggestione della mente umana! 🙂

  9. a mia zia durò tre giorni di fila!

  10. L’unico rimedio veramente infallibile non l’hai provato: bere l’acqua a testa in giu’ (piu’ facile da farsi che da spiegare), se poi abbinato a trattenimento di fiato, non hai mai fatto cilecca con me.
    Comunque, meno male che ti limiti a “imitare” i servizi sui singhiozzi, meglio quelli che certa altra gente che si vede in tv… Pensa se ti svegliassi un giorno con la sindrome di Vespa (che vai a rubare tutte le bici del paese, come direbbe la Littizzetto), o Berlusconi (che ti crei un bel partito, sindrome che colpisce non solo il Berlusca, ma gia’ un italiano su dieci…)
    Va la’ va, che il singhiozzo e’ il minore dei mali..

  11. (ci voleva l’accento su va’, vero? Perdono, prof)

  12. mah..con me non ha mai funzionato nessun rimedio..il singhiozo mi deve passare da solo e basta.:)

  13. Non sarà mica che sei un tantino ipocondriaco? 😀
    E se guardi un documentario sulla peste cosa ti succede?
    😉

  14. santo cielo che spavento nella parte finale è??a me il singhiozzo viene quando rido troppo e per farlo smettere il mio rimedio è pensare a qualcosa di molto triste…^_^
    50 anni di singhiozzo chissà quanto ha bevuto santo cielo….

  15. meno male che t’avevo detto che ci tenevo al parere..
    se non l’avessi fatto avrei rimediato un “buon week-end, ciao!”

  16. ma la teenager, un rimedio anti-singhiozzo no?
    se ti dovesse capitare ne ho uno infallibile. bere al contrario. come si fa?
    riempi un bicchiere di acqua e poggialo sulle labbra. Divarica le gambe e piegati in avanti bevendo cosi l’acqua a testa in giù. funziona, garantito.

  17. Ma le sai tutte tu??? Dio mio… tranqui: al massimo ti terrorizzo (cosa che mi riesce bene) e per la paura ti passerà! 😛

  18. Ipocondriaco che non sei altro…! 😀

  19. Allora è vero che la televisione faà male alla salute hic ..hic..hic..hic…
    ciao Fabio

  20. sì, ok..solo che io volevo un parere squisitamente tecnico..chessò, la musica, l’immagine in testata, i colori, le frasi di lato, la descrizione in “my foolish heart”..
    ma va bene lo stesso..saprò accontentarmi di queste tue parole..

    ps. [non accadrà, puoi starne certo..]

    pps. [REGISTRATI SU SPLINDER]

  21. però sarebbe stato davvero un servizio da ridere.

  22. io diventerei isterica sia ad avere il singhiozzo che a convivere con una persona con il singhiozzo perenne! 😀

  23. azzz.!!! anch’io ho la stessa fobia!!

    doc

  24. Beccato un altro ipocondriaco come me!!!!!!
    Pensa che io non guardo neppure i servizi di Medicina33 di Rai 2 perchè poi inizio a sentirmi addosso tutti i sintomi. 😦
    Maury

  25. SI CHIAMA IPOCONDRIA.. e ‘namo Fabio su. 🙂

  26. sono curiosa di conoscerti

  27. Quando avevo 17 anni mi venne un attacco di singhiozzo che durò alcune ore.
    Quando ci sedemmo a tavola mia nonna,guardando sitto la tavola,se ne uscì con :” Mio dio, Lucky è in un lago di sangue (il cane)!”.Mi passo’ il singhiozzo ,ma mi venne un attacco di pianto.

    Cristiana

  28. E’ capitato a tutti e due i miei nonni, ma per fortuna non 50 volte al minuto, solo una ventina, ma per qualche giorno, poi come se nulla fosse tutto passa. Rimane il fatto che è una patologia molto fastidiosa, capitasse a me che il singhiozzo mi provoca forti compulsioni quasi da rimettere, cosa che non faccio da quando ho tre anni, e di porcate ne ho fatte anche io … non so quanto durerei psicologicamente prima di farmi sedare e dormire per qualche giorno 😀 ….

    Non mi sono maiinformato sul singhiozzo, ma in 17 anni di vita me lo posso permettere ancora … spero … ma è una cosa che non ho mai capito, come del resto non ho capito perchè in un mese mi si è sgonfiato due volte un polmone ….

    Con questo voglio fare un saluto a Fabio e ringraziarlo per essere passato sul blog anche in questo periodo in cui sono stato molto assente, ora sono tornato e pronto a scrivere di nuovo.

    Salutoni Eccio

  29. Da piccolo singhiozzavo tantissimo.

    Adesso ho la “ruttite”, dissimulata in pubblico con sbuffi calcolati, stile Panariello quando imita Julio Igliesias…

    …dovrei smettere con l’acqua gassata, ma mi piace troppo!!!

    Maobao

  30. Suvvia!
    Poteva movimentarti la vita!

  31. poteva rovinarti la carriera da pornoprof o forse incentivarla..

  32. hic! hic! hichic!!!

  33. eccomi…nn sn ancora fuggita ^_*
    bacio

  34. Gli uomini sono famosi per questo!!! sentono di un sintomo o di una malattia ed è già loro!!! ich…ich… ich…ipocondriac…ich..ich

  35. che angoscia!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: