Pubblicato da: fabioletterario | 23/10/2007

La prova del cuoco

Di tanto in tanto mi capita di buttare l’occhio alla Prova del cuoco, la trasmissione di Antonella Clerici. Non che sia un affezionato, anzi, anche perché a quell’ora io lavoro, ma devo dire la verità che il fatto di mettersi alla prova culinariamente è qualcosa che mi ha sempre interessato ed attirato. Nella cucina sussistono diverse componenti: quella della preparazione del cibo, quella legata alla pietanza, ma soprattutto quella più nascosta e legata alla sensualità. Preparare la pasta, con le proprie mani, per esempio, è una di quelle cose che mi hanno sempre fatto venire i brividi. Le mani nella farina, le uova rotte, i gusci gettati, e poi l’impasto di per sé, amalgamato, sistemato, sbattuto, accarezzato, lisciato, curato… E’ un gioco quasi di sesso che non ha pari, fatto di una omplicità sottile e assolutamente freudiana, per certi versi.

Non sono un grande cuoco ma devo dire che me la cavo piuttosto bene in alcune cose. Forse questo significac he sono anche un bravo amante… La verità è che so fare bene i risotti, che adoro, e di ogni tipo: il mio preferito è quello con i funghi, ma mi viene bene anche con la zucca e il radicchio e la salsiccia, per quanto lo faccio poco spesso. E poi la pizza, con il pomodoro vero, e la mozzarella vera, e il prosciutto buono, non quello preincartato. Ma la mia vera specialità è, come molti ormai sanno, il tiramisù. Ormai conosco a memoria le dosi e anche i segreti di un ottimo tiramisù, e un giorno o l’altro finirà che inviterò tutti per essre messo alla prova sotto questo punto di vista. Va bene, ovviamente offro io, non faccio pagare la degustazione della mia specialità made in Fabioletterario.

Stare in cucina mi piace. Per quanto posso starci poco, perchè ovviamente mia madre ne è la regina e non ama che si mettano le mani nei suoi cassetti, utilizzando le sue cose e i suoi elettrodomestici. Ogni tanto le rubo lo scettro, ma devo farlo con circospezione e senza che se ne accorga. Altrimenti sono guai! Rischierei, altrimenti, di esautorarla, credo, o almeno è ciò che suppongo, perché non sono mai riuscito a capire cosa significhi: “Voi non sapete fare bene le cose come vanno fatte!” Oppure vuol dire: “Se pensi di appropriarti della cucina stai fresco, bello mio!”?

Devo però ritenere che dietro alle vostre postazioni di lavoro, ai vostri pc e alle vostre scrivanie, si nascondano cuochi provetti, o almeno simil tali. Suvvia, non temete giudizi: qual è il piatto che vi riesce meglio? Oppure temete che il raccontarlo lasci trasparire le vostre abilità amatorie?


Responses

  1. Hai toccato un tasto sensibile. Io gioco in casa perchè mia moglie è uno chef, ma anch’io le do filo da torcere. La mia specialità sono i primi piatti (non sono specializzato in risotti) e col pesce.

    In che zona abitate? Potremo invitarvi a cena uno di questi giorni.

    Marco

  2. Io in cucina, avendo la mamma che è tanto brava, mi ci metto di rado! Però come te credo di essere brava nei risotti, in primis ai funghi, poi ai carciofi, alla zucca, alle zucchine e via dicendo!
    Sono brava a fare la marmellata e adesso, vivendo da sola sto imparando a fare la pasta all’uovo, col mattarello…! Quanto mi diverto! Inoltre l’anno scorso avevo imparato a fare dei dolcetti con la ricotta e il cocco… li portavo a scuola e andavano a ruba: quindi erano buoni a quanto pare!

  3. Io quando sono andato a vivere da solo ho fatto di necessità virtu’. E mi sono scoperto bravino, soprattutto nei primi piatti.
    Inizialmente rifiutavo in ogni modo il già pronto….abituato ai manicaretti di mamma….
    Poi ahime’ per certe cose non ne ho potuto fare a meno…sempre di corsa….e alla fine la cucina ha avuto sempre meno posto.
    Diciamo che sono bravo ma non mi applico….che ne pensa prof? 🙂

  4. Caspiterina… ho pure fatto un libro di ricette per single!!! (http://www.lulu.com/content/1033875)

    Comunque, per tutti, una ricetta sfiziosissima e velocissima da fare.

    Ingredienti:
    1 Barattolone di nutella
    1 dito indice.

    Preparazione:
    Aprite il barattolone di nutella e immergetevi dentro il dito indice, mi raccomento, molto in profondità. Quindi estraete e infilate in bocca con delicatezza. Trattenere il dito tra le labbra per il tempo necessario dal venire “assorbiti” dalla dolcezza… 🙂

  5. Anche io mi esalto a veder cucinati piatti strepitosi con abbinamenti improbabili…
    così tanto che a casa provo a rifare tutto… e vengono delle vere schifezze…
    non sono portata per la cucina 🙂

  6. Io adoro fare il pasticcio: pasta rigorosamente all’uovo fatta in casa (vabbè ho l’impastatrice che mi dà una mano, ma occorre saper dosare uovo e farina), besciamella fatta con olio di gomito e ragù casalingo. I risotti e i sughi per la pasta invece li lascio fare al maritino.
    Poi il brasato mi riesce assai bene, l’arrosto di maiale al latte e la pizza (impastare-far lievitare-stendere-farcire con ingredienti di prima qualità).
    E le torte: la mia specialità è la torta delle rose (lievita per quasi 2 ore)
    Tutte cose che richiedono tempo, molto tempo, pazienza, dedizione e attenzione.
    Adoro cucinare.

  7. ohoh oh , che sfizioso questo argomento .. anche perchè ho passato una parte della pausa pranzo a preparare il pane con i cereali , ora sta lievitando e questa sera lo infornerò !
    del resto amo molto cucinare i piatti unici come cous cous , o il pollo alla thailandese , ma anche i piatti romagnoli come tagliatelle al ragù !!

  8. Le Tagliatelle di nonna Pina!!

  9. Bè vedi il lato positivo, quando andrai in pensione sarai documentato e avrai notevoli opportunità per metterti alla prova.

    nutella rulez

    ora torno al blog, che appena avevo finito di scrivere il post di oggi windows ha pensato bene di resettarsi e ho perso tutto :@….

  10. tasto dolente…
    Per la cucina fatta bene ci vuole tempo, e io non ne ho.
    Mi vengono bene i primi piatti, su tutto le lasagne. Faccio anche una pizza da urlo, impastata a mano e con gli ingredienti canonici, d’inverno nel forno elettrico, d’estate in quello a legna esterno, ma li le faccio tonde.
    Ora che ci penso mi vengono bene anche le frittate semplici o farcite di tutto quello che di buono ho a disposizione al momento.
    Con i dolci ho un rapporto discontinuo, ma caro Fabio anch’io faccio un tiramisu niente male 😀 e solo con le uova raccolte ancora calde.
    Ciao.
    R.

  11. le mie specialità culinarie?
    -il ragù alla bolognese.
    -le alici in tortiera.
    -la pasta e patate.
    -la mousse au chocolat.
    -pandispagna sempre al cioccolato.
    che ne dici, fabio?ti piacciono?

  12. Le solite cose: carbonara, spaghetti alla san giovannino, uova al tegamino o alla coque… suppongo non valgano gli ingredienti già belli e pronti perciò altro non aggiungo. No, non sono un asso in cucina, mia madre non ha mai voluto essere esautorata, come dici anche troppo bene. Non so se da questo potrai dedurre le mie doti erotiche; ma mi preoccuperei se l’argomento ti interessasse…
    PS: ma tu di’ la verità, che “La prova del cuoco” te lo vedi per ammirare i décolleté della Clerici, e ti vedi e rivedi in VHS la sua performance da pornostar casalinga a “Le invasioni barbariche” della Bignardi 🙂

  13. sono vari quelli che mi riescono meglio, tranne i dolci che non li faccio quasi mai.
    preferisco sempre cucinare la mia cucina, napoletana..
    friarielli aglio olio e peperoncino, struffoli, catto’ di patate, crocche’, arancini, spaghetti con vongole, orata o spigola al forno con pomodorini etc..ci metto fantasia

  14. non mi piace vantarmi…di solito….ma tra i dolci….il mio tiramisù è molto apprezzato: ci sono amici che per il loro compleanno mi chiedono se come regalo gli faccio il tiramisù. (potremmo trovarci e vedere quale dei due è più buono!) In realtà con le torte al forno ho qualche problema legato al forno assassino di casa mia. Mi riescono bene le torte salate (ok, la pasta sfoglia la compro!) cottura veloce e facile monitoraggio del forno. Il mio ragù due mesi fa ha fatto fare una lacrimuccia a una mia amica “è come quello che fa la mia mamma!” mi ha detto (non la vedeva da quasi 3 mesi). Faccio la pizza in casa, la focaccia con le patate e il rosmarino, mi piace cucinare il pesce e faccio la pasta in casa per i ravioli che farcisco con ad esempio:noci gongorzola, ricotta e radicchio trevigiano, verze speck e grana…etc! Ti vado bene? Certo se risponde a questo post manulea mi fa sfigurare 😉

  15. Il pasticcio di lasagne

  16. Me la cavo benino con i dolci, anche se non è che mi ci dedichi molto…quando lo faccio però, mi piace sperimentare…

  17. Bhe… è dura! Nonostante faccio un ragù strepitoso e le mie lasagne al pesto provocano cataclismi vari (e continue richieste), vado a cicli. Per un periodo i miei amici mi chiedevano i pizzoccheri, poi i risotti, sui quali non temo confronti.
    Invece, ciò che a me piace cucinare più di tutto è la carne arrosto: roastbeef, punta di petto di vitella, stinchi, arrosti casalesi, morti e al latte, alle mele e alla genovese… e poi gli stracotti, gli stufati e i brasati…

  18. parlare di cucina fa bene all’anima, rimette i problemi al loro posto.
    Allora, mi sento un po’ abusiva, ma voglio dire anche io qualche mia specialità:
    faccio delle minestre molto buone. Sia la pasta e fagioli che il minestrone. Anche gli gnocchi mi vengono bene. E poi dicono che sia molto buona la mia crostata. Ieri ho fatto la marmellata di castagne. Mi sembra ottima.
    boh

    ciaomarina

  19. ciao! proprio bello cucinare! anche se per fortuna sono ancora servita dalla mamma! io mi sono specializzata nei dolci… bello cucinarli e anche mangiarli!!! ciao Irene

  20. beh….mi dispiace dirlo, ma io ho aperto una rubrica apposita sul mio blog http://unodicinque.blog.kataweb.it/?cat=3212; però non voglio fare lo “sborone”, diciamo che me la cavo benino soprattutto perchè mi piace e, si sa, le cose che piacciono sono quelle che riescono meglio. Io adoro i primi piatti di pasta, ma anche le minestre non mi dispiaccioni: tipo, pasta e ceci, pasta e fagioli, pasta e broccoli. D’inverno sono splendide, per l’estate meglio due spaghettini alla carrettiera. Se volete sapere come sono venite a vedere il mio blog.

  21. ciaooo…troppo Gustoso questo post^__^,io adoro la cucina(ci credo sono diplomata come cuoca^_^) anche se ciò che mi manca è un pò di sana inventiva…ho l’abbonamento a sale&pepe e “cucinare bene”…mi piace fare torte salate,ma la mia passione sono i dolci….anzi pian piano voglio prendere l’atrezzatura per tutto…quello che mi riesce meglio??i primi e la pizza!!!!baci

  22. dimenticavo…visto che non tutt avran la fortuna di assaggiare il tuo tiramisù…puoi postare la ricetta ^__*!!!!!

  23. Un posto che non avrei dovuto leggere alle 18,46, con la prospettiva di mettermi a tavola non prima di un due/tre ore …

  24. Si dai postaci qualche ricetta! Cucino umoralmente e concordo sulla soddisfazione nell’impastare. Dolci e biscotti alla grande, pastiera e baci di dama compresi (questi ultimi la prima volta mi si sono sciolti nel forno).
    Ma la cosa più sensuale è mangiarselo quello che hai cucinato…

  25. Risotti, ragù di carne, ragù vari, verdure o carne in umido, scaloppine, cotolette,roast-beef, minestroni, brodo di carne. Ho provato a fare il pane in casa ed è venuto buono, non riesco a fare la pasta sfoglia (vergognoso per un’emiliana) nessuno mi dice le dosi giuste! Di conseguenza niente preparazione di cappelletti o tortelli. Non amo fare cose molto complicate che richiedono troppo tempo, preferisco trovarle pronte e mangiarle!! Adoro il tartufo. Mangio volentierissimo le verdure , la frutta e il pesce alla brace. Adoro i formaggi, più odorano di piedi e più mi piacciono. Vedi un po’ tu Fabio di trarre delle conclusioni!

  26. io io io… anche io adoro fare il tiramisù… e stop…
    io e la cucina non ci amiamo molto… e poi a sentir tua mamma sembra di sentire la mia!!!
    uff… e pensare che la mia mamma è una cuoca favolosa, lasagne, tortellini, tagliatelle tutto fatto in casa… ed io… fatemi fare di tutto ma non mettetemi davanti ai fornelli, almeno per ora, poi un domani si vedrà… se vado a vivere da sola dovrò farmi qualche cosa da mangiare, non posso mica vivere a yogurt e frutta!!!
    sorrisissimo 🙂

  27. ti assicuro che, mai, mi sognerei di estromettere mio figlio ddalla cucina, semmai ce lo blinderei dentro. purtroppo, gli hanno offerto un posto di cuoco all’estero!

  28. comunque forse hai chiarito l’arcano: elia adora far lui la pasta, tirarla a mano, tagliarla e piegarla per fare tagliatelle, agnolotti, cappelletti , maltagliati etc…

  29. Ti posso garantire che, a differenza del sesso, quando la pasta fatta a mano diventa un impegno quotidiano si trasforma in un incubo.
    Gli ossobuchi mi vengono da dio.

  30. Je suis là…
    Bonne nuit…
    😉

  31. Un piccolo consiglio: i liquori che si mischiano meglio nei dolci semifreddi sono l’alchermes o il grand marnier.

  32. nei risotti non mi batte nessuno 😉

    anecòico

  33. io e la cucina litigammo moltissimo tempo fa..
    ..ora che mi ci fai pensare, forse non ci siamo mai conosciuti..

    ..e vabè, ho altre doti..;)

  34. cari miei, mi chiamo sdaura non per niente…no, va beh, era un blef. però mi riescono bene le torte (di mele, tenerina, crembrulè, mascarpone), alcuni primi (passatelli in primis, poi ho tentato con la pasta in casa…na roba oscena), i sughi e alcuni secondi abilmente fregati dalle ricette del mio migliore amico. e poi il purè. in quello non mi batte nessuno (che io conosca, naturalmente), neanche la mamma…

  35. A me viene richiesto molto spesso il risotto al radicchio.
    Ne è rimasta una poszione di tiramisù? Vado pazza.

  36. Bhè lo devo ammettere mi hai fatto venire fame. Ora vado a mettere in forno la pasta al forno (comprata dal pastaio).
    ciao

  37. Mah? A me piace fare tutto in cucina e tutto, senza false modestie, mi riesce bene, a parte le meringhe. Quelle proprio nn mi vengono, ma pare sia colpa del forno e poi tanto non mi piacciono nemmeno tanto (faccio come la volpe e l’uva?).
    In ogni modo negli ultimi anni ho affinato la mia arte pasticcera. I miei dolci preferiti (solo da preparare, perché io poi preferisco indiscutibilmente il salato al dolce…) sono i cioccolatini o, comunque, i dolci di cioccolato. E fanno impazzire i miei dolci… ciao! Vieni a trovarmi!

  38. Semplicemente per ringraziarti essere passato dal mio blog.
    Certo che puoi – rispondendo alla tua domanda -.

    Felicità

    Rino, conoscendo.

  39. Spiacente: in cucina sono una schiappa e soprattutto non mi piace cucinare. A tavola mi piace tutto, basta che lo abbia preparato qualcun altro! 🙂

  40. mi piace cucinare. mi piace immaginare i sapori ancor prima che crearli.
    e mi viene bene praticamente tutto.

    le cose che mi piace preparare?
    dipende… in questo periodo ho voglia di ravioli di branzino e di gnocchi di patate al radicchio. di fondue bourguignonne e di petto d’anatra glassato. di uova rossini.
    di strudel di mele e di lienzer torte.

    tiramisù? se me lo prometti senza caffeina mi prenoto anch’io! 🙂

  41. e allora Buon appetito a tutti 😀

  42. beh, non ci voglio neanche pensare alla storia delle dita…mi taglierei le mani!
    e spaghetti alle vongole/gamberi sono il mio piatto forte! ciao

  43. astrologiainlinea.it!

  44. Il fatto che i componenti della mia famiglia (me compresa) dovrebbero smaltire qualche chilo vuol dire qualcosa in base al tuo post-pensiero?

  45. Le mie specialità culinarie????
    ……………… 4 salti in padella, sono un campione a prepararli Hihihihi
    No scherzo, in generale mi piace cucinare e quando ho tempo mi ci dedico volentieri, specialmente ai piatti a base di pesce che a casa mia preparo solo io. Spesso leggo ricette, prendo spunto, ma le rielaboro a mio piacimento e devo dire che il risultato è soddisfacente.
    Ma non preparo solo pesce, vi piacciono i petti di pollo in salsa d’ arancia?
    Maury

  46. a me,piace molto cucinare…e anke magiare (purtroppo 😦 )
    le mie specialita’???
    le lasagne e la parmigiana ^_*
    i miei piatti preferitiiiiiii!
    buona giornata

  47. Si, in effetti il saper cucinare è un’arte vera e propria. Mia mamma, una cuoca niente male, è anche molto gelosa dei fornelli. Le ho chiesto spesso di aiutarmi, di darmi delle lezioni, ma lei è troppo esigente ed io estremamente incapace :o)))
    però il tiramisù ogni tanto mi esce (più o meno)

  48. Torta salata di broccoli e porri (profumata al cardamomo). Se son di genio ci vanno anche dadini di prosciutto cotto …
    Bacio

  49. Allora, intanto anche io adoro il risotto ai funghi, è il mio piatto preferito.
    In cucina, adoro e mi riescono abbastanza bene i dolci: Sacher, Saint’Honorè, torte di frutta, biscotti eccetera eccetera 😛

  50. arposito di cucina, questa mattina carla, una delle nostre segretarie, ci ha portato dei buonissimi biscottini, da consumare tra segreteria e presidenza ed ha raccontato che, ieri sera, infervorata, ha trovato la promettente ricetta di una torta su un giornale appenan comoprato, allora ha cominciato a farla, ma le mancavano alcunoingredienti, e, vista l’ora, li ha sostituiti con altri, a cena, l’ha postata in tavola, l’aspetto era magnifico,, il marito ne ha tagliato una fetta, dicendo ma che bell! poi ne ha assaggiato un boccone e ha continuato: ma se ci tieni la mangi tu, carla ha asseggiato, e l’ha offerta ai cani di casa: hanno rifiutato pure loro!

  51. Bello il tuo ultimo post (come molti) sull’isola dei famosi. Io i reality li evito come la peste: sono stato traumatizzato da Taricone e da allora non ho più osato guardarne uno. In TV bisogna fare ascolti e allora più e strano e meglio è: come il reality americano per le porno dive oppure quello, veramente triste (di cui lessi sul giornale, ma che spero sia una bufala), su una persona in una fase terminale di un cancro che deve decidere a chi donare i suoi oragni, non affetti da metastasi, tra diversi “pretendenti”…

  52. Oserei dire che in cucina me la cavo abbastanza bene.Di scuola bolognese da parte di madre,sono decente anche in altre ricette,italiane e non.Tralasciando la cucina di tutti i giorni le mie specialità sono l”a bomba di riso”( o Sartù di riso alla napoletana)” la paella” e il “ragù di carne alla napoletana.”.
    La mia bibbia culinaria è : Grande Enciclopedia Illustrata della Gastronomia

  53. pasticcio di tarantola con ali di pipistrello, il tutto insaporito alla mandragora…VUOI PROVARE??

  54. caro fabio io cucino molto male comunque io ho il grande libro da cui sbirciare le ricette piu’ strane come:
    – coniglio alle fragole
    – anatra&torta alle mele
    queste sono alcune.=)

  55. Questo post mi ha fatto ingrassare di 3 kg… e devo ancora fare colazione con il latte e le gocciole 😉


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: