Pubblicato da: fabioletterario | 01/03/2007

San Romano, Sanremo

Ieri sera è stato un vero e proprio parto. Da una parte il festival di Sanremo, dall’altra invece la votazione della fiducia per il Prodi bis.

Considerando che nessuna delle due opzioni tv era papabile per la continuità di una intera sera, ho preferito di gran lunga fare zapping, per non perdermi il peggio di entrambi. E così è stato. Baudo che cerca di fare il giovanile con la Huntziker, e la Huntziker che tenta di fare la presentatrice compassata dall’altra, entrambi con scarsi risultati.

Il vero festival per me è cominciato al momento della votazione della fiducia al senato, ed è andato avanti per un paio di ore, tra senatori che perdevano il loro turno, che inciampavano, che sghignazzavano al telefono, che si mettevano le dita nel naso e poi si ricordavano che toccava a loro decide se l’Italia doveva o no dare una seconda possibilità a questo scalcagnato governo.

Poi Sanremo è sempre Sanremo, e le canzoni hanno cominciato a sfilare una dopo l’altra, tutte monotone, tutte sanremesi, proprio come i senatori, tutti in abito scuro, tutti con le stesse idee, tutti lì perché devono essere lì e non perché ci voglio essere per tutti noi, e Sanremo è sempre Sanremo, ma anche il Parlamento è sempre il Parlamento.

C’è Follini che vota sì alla maggioranza e la sinistra lo applaude; poi c’è Baudo che è applaudito perché apre le danze con la bionda che non applaude nessuno. C’è un pezzo di costituente che vota per una Italia degli anni ‘2000 e giovani proposte che contribuiscono a rinsaldare Sanremo nella loro decrepita vecchiezza.

Arriva il risultato: 162 sono i voti a favore, ma io non capisco più se i voti a favore sono per il Prodi bis oppure per le canzoni in gara, oppure 162 sono le canzoni in gara? Ma c’è Baudo che canta che non ha l’età, e la Huntziker che fa il duetto con lui: o saranno per caso Prodi e Berlusconi, che fanno una dele loro pantomime e io non ho capito? Forse mi sto confondendo: è una lunga sera, quella che sto vivendo, e credo di non essere più abbastanza lucido.

Poi arriva Tosca, con un pezzo incredibile che ho ancora nelle orecchie: "Il terzo fuochista", dai sapori antichi, con qualche richiamo alle sagre paesane ed al tempo stesso alle melodie dei nomadi… E’ l’unico momento di sana musica, insieme a Paolo Rossi con il pezzo di Rino Gaetano. Come direbbe qualcuno, tutto il resto è noia.

Insomma, il santo di ieri (buttate l’occhio al calendario) era proprio san Romano: insieme a Sanremo, hanno fatto nuovamente il miracolo.


Responses

  1. Sono 10 giorni che non guardo la tv. O meglio, siamo regolarmente sintonizzati su Sky con Simpson, Dr House, Streghe e film del dopocena.
    Mi rifiuto di guardare le reti tv “normali”, davvero, non ne posso più.
    Non so cosa sia peggio: se le estenuanti maratone senatorial-parlamentari o il Pippone nazionale.

  2. Il Pippone nazionale per me invece rasenta il magnifico. E anche la Huzietc. Li trovo profesisonali.

  3. Tutto il resto è noia?!?!?

    Ma non eri tu che ti scagliavi contro “l’uomo senza naso”?

    Cmq…miracolo…insomma: è stato votato perché altrimenti vanno tutti a casa…e poi hanno il “nobile” compito di riscrivere la nuova legge elettorale!

  4. Che bel post, veramente simpatico, Bravo Giulia

  5. Ho visto solo per puro caso Paolo Rossi. che poi uno come lui si abbassi andare al festival questa non l’ho capita.
    E che non mi vengano a dire che il futuro della musica italiana si vedrà dalle canzonette di San Remo(testimonia il Baudo). Forse quelle commerciali, forse.
    Ma quelli come lui hanno mai sentito parlare di Anna Maria Castelli, Rossana Casale…
    Ok, sono solo canzonette…
    Baci
    Chi vuol fare una capatina sulla rivista Konrad giornale mensile che si rivolge a tutti dando uno sguardo alla nostra regione (F.V.G.), recensioni a libri e film, incontri e seminari. Saluti
    Myriam

  6. (continuo a non avere idea di cosa stia accadendo a sanremo…)
    Anche io ho guardato su sky le votazioni e ho avuto la stessa sensazione tua: sembravano tutti scolaretti scocciati!

  7. Sanremo è super soporifero!

    Sono due sere che i miei si addormentano beatamente davanti alla TV…e pensare che l’abbiamo salvato in extremis!

    Un paio di giorni prima dell’inizio, è stata cambiate una legge per permettere ai presentatori di prendere più di 250.000 euri.

  8. … e vuoi sapere la superchicca che accomuna ancora una volta il festival e il parlamento?

    i compensi!!!!!!!

    quando in parlamento hanno dovuto votare per innalzare il loro compenso, la sinistra era opposizione, ma nessuno si è opposto, una spaventosa unanimità!!!

    e per sanremo? non ci si dimentica degli amici e così la rai e il parlamento hanno perso una grande occasione, l’occasione di fare un festival politicamente corretto proprio nella sua struttura.

    dopo aver redatto un’equa finanziaria, dove s’impediva di dare retribuzioni al di sopra dei 250.000,00 euro (!poveriniii!!!!), ecco subito pronta una deroga, e si da alla bella Huntziker (bella ma non più troppo smart!!) la quisquilla di 1 MILIONE di euro.
    ci sfami l’africa, o ci copri un buco finaziario dello stato!!!
    e quando si è posto il problema, qualche giorno prima del festival, i giornali titolavano a grandi cartteri del festival a rischio.

    a nessuno è balenata neanche lontanamente, l’idea che il festival si potesse fare con questi compensi!! bravi, bello spreco, bella concezione di televisione pubblica, statale!!!

    pensateci un attimo, non sarebbe stato meglio un festival meno impegnativo economicamente (per noi!!!!) e più “impegnato”??!!!!! (per loro!!)
    ah, ma dimenticavo qsto in TV non è possibile!!!
    manco facessero cultura, che pretese!!!!

    PS. e un’ultima postilla, dico a Ceccarini, ma a te, per molto meno, (una cosa così irrepetibile, dicono, che fatto sta, io non l’ho mai sentita) non ti hanno trafitto e poi dato fuoco come una strega medioevale? e invece qui del noce fa le sue scuse e tutto è ok!!!
    la verità, caro del noce, è che proprio tutti tutti possimao sbagliare (anche tu!!!)

  9. Bello bello SanRemo e San Romano!

  10. Dai, Fabioletterario,
    non mi vieni a scrivere un ricordino sul tuo ’77? C’eri, non c’eri, eri un bimbetto felice o eri ancora sulla stellina?

  11. Non ho mai guardato SanRemo e non me ne frega niente, ma ora che posso commentare passo di qui per salutarti!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: