Pubblicato da: fabioletterario | 20/12/2006

Catene

Non ne posso più. Sono attaccato su tutti i fronti.

Catene di sant’Antonio dovunque. Una palla infinita, ed anche una seccatura, per non dire altro.

Da due giorni, infatti, mi arrivano sul cellulare non i classici auguri di Natale, bensì sms di varia natura, che mi intimano di spedire 10 o 15 o 13 sms identici, per non spezzare una catena che si è venuta a creare, altrimenti sono minacciato di:

  • cose brutte;
  • infelicità;
  • colpe non meglio precisate.

La finiamo oppure no?

Annunci

Responses

  1. peccato che non ho il telefono… altrimenti un messaggio a me potevi mandarlo…

  2. Ne ricevo in continuazione e li elimino subito.
    Uno però aveva la subdola frase: “mandalo a 10 persone e restituiscilo a me SE MI VUOI BENE”. Ricevuto da una persona a cui voglio bene, che dovevo fare, ci sono cascata, ho risposto… che dovevo fare?


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: