Pubblicato da: fabioletterario | 17/12/2006

Domenica sera

Sono abbastanza sereno, e quando sono sereno, la settimana successiva è sempre piena di imprevisti.

Perciò, preferisco non dirlo, tacere, per far sì che niente intervenga a rubare o alterare questo stato d’animo.

Penso a ciò che devo fare domani, ben sapendo che non sarà affatto così come lo penso. Ma che importa? E’ questo, il bello della quotidianità: ritrovarsi a sconvolgere i nostri piani, quelli che ci fanno credere di essere noi, i padroni della nostra esistenza. E, invece, non lo siamo affatto: sono i fatti, ad essere i veri padroni di noi stessi. E amo che sia così.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: