Pubblicato da: fabioletterario | 18/11/2006

I segni postumi

Incredibile.

Sono andato un po’ con la coda tra le gambe, ma alla fine sono uscito un po’ più tranquillo di quando ero entrato. Ho prima parlato con il responsabile delle vendite, che mi aveva venduto la macchina, e gli ho suggerito un buon prezzo.

Ed alla fine ci siamo. La concessionaria mi fa un prezzo del tutto simile a quello delle altre carrozzerie. Non solo: me lo ha detto iva inclusa, mentre le altre forse avevano trascurato (puro caso) di comunicarmelo. Alla faccia di quelli che mi avevano sconsigliato di andarci, ribadendo che erano le più care.

A questo punto, ovviamente, vado proprio alla concessionaria. E poi, l’omino mi ha ispirato fiducia. Ci vorranno un paio di giorni, per togliere quelle orribili onte, e una sfumatura per non mostrare i segni postumi.

Li farei io, i segni postumi, a qualcuno…


Responses

  1. Buongiorno Fabio ..dovresti vedere com’è la mia di macchine… è tutta rimodellata a mia immagine e somiglianza piena di curve e rientri .Io la chiamo “La Trattora”…=)

  2. non prendertela: mio marito si è rassegnato. al policlinico c’è un parcheggio riservato e sorvegliato, con tutto ciò come ha un’auto nuova gliela “battezzano”. in effetti cerca di farle durare il più a lungo possibile: restano in quel parcheggio giornate e nottate intere, con qualsiasi clima, comunque, dopo qualche mese la macchina sembra vecchia di cent’anni!

  3. Bene, dai…!
    Ciao Fabio
    Irene


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: