Pubblicato da: fabioletterario | 01/11/2006

Attaccato agli occhi

Mi sveglio alquanto rilassato, ma ancora con il sonno attaccato alle palpebre degli occhi.

Che giorno strano, questo: è un giorno in cui tutto sembra sospeso, in cui non c’è vita. Eppure, fuori c’è un sole tenero, il freddo non c’è ancora e non sono contrariato…

Guardo la mia zucca di Halloween. Sì, è un misto tra Marckuck, Wyllyam e la mia amica Anto…


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: