Pubblicato da: fabioletterario | 14/10/2006

Un mare di dolcezza

Ascolto l’ultimo lavoro di Kate Bush, che ha ormai un anno di vita, e lo trovo sempre bello. "Aerial" resta uno degli album che amo riscoprire, di tanto in tanto, e che non mi stanco mai di sentire.

E’ una dote rara, per un album, nella mia mole smisurata di cd, eppure Kate Bush è fra quelle autrici e cantanti che hanno sempre qualcosa da dirmi ogni volta che le riascolto.

Cielo, terra, mare, gli elementi si fondono in questo mare di dolcezza di cui ci canta, e che lascia spazi infinito all’immaginazione e all’ipnosi. Suono puro, voce quasi aerea, Kate parla ancora.

E spero parli presto, per quanto so che è quasi impossibile, con un altro lavoro.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: