Pubblicato da: fabioletterario | 19/09/2006

Buco

Due ore e poi un’ora buca. Sala insegnanti, con tanto di stanza semivuota, quasi tutta per me. Ma si parla, si discute sulle prime impressioni dei nostri nuovi alunni, su ciò che ci ha colpito, e ciò che ci ha reso perplessi.

L’ora buca serve a conoscere gli altri colleghi. Quelli che magari non incontrresti mai, quelli che difficilmente vedi, quelli che spesso ti stanno antipatici. Poi, nel corso dell’anno il tuo rapporto con loro muta. Perché l’ora buca è un’ora di complicità, che ti permette di relazionarti e entrare in sintonia con altri. Non sempre, ovviamente, ma spesso mi è successo. L’anno scorso con Rosaria e con Caterina. Chissà a chi toccherò quest’anno…


Responses

  1. Chissà, chissà ??
    Buondì oggi ci sono anche io a rompere..:)

  2. Sono pienamente d’accordo con te sull’olra buca!
    Conoscere i colleghi è molto importante!

  3. l’ora buca data a qualche docente serve ai dirigenti per fare bene gli orari agli amici


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: