Pubblicato da: fabioletterario | 11/09/2006

La voce grossa

Ciò che più mi ha colpito, di questo primo giorno di scuola, è la voce grossa che un mio alunno ha maturato nel corso dell’estate.

Segaligno, biondo, viso da Danny la peste, il mio alunno si è alzato in altezza e si è sviluppato. E’ un dodicenne in fase evolutiva, che quando ha aperto la bocca ha lasciato uscire suoni pieni, totalmente diversi da quelli che emetteva appena tre mesi fa.

Ci siamo guardati, ci siamo capiti. Mi fa piacere che questa evoluzione in lui non provochi timori, pudori, timidezze: sappiamo bene che i cambiamenti non sono sempre accettati. In questo caso, invece, su mia richiesta ha parlato e ha spiegato che è cambiato, senza che ciò comportasse per lui fastidio. Eppure, mi fa una tenerezza infinita. Io lo ricordo piccolo e malandrino, mentre ora sembra un ometto.

Chissò cos’altro dovrò ancora scoprire, della mia seconda…


Responses

  1. Mamma mia mi ricordo quando si è sviluppato mio fratello…anche lui ha cambiato voce ed in un batter d’occhio è diventato il doppio di me. Facevamo la lotta…quante botte ke prendeva!!! hihihi poi non abbiamo + potuto, che se mi dava uno schiaffetto mi sbatteva dall’altro lato della stanza!!!! però per me è sempre il mio fratellino!!!

  2. Ora capisco i tuoi traumi…

  3. e i tuoi da che derivano? troppe seghe??? hihihihi ;P


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: