Pubblicato da: fabioletterario | 04/08/2006

Cettina in famiglia

In casa mia si è sempre visto "Un medico in famiglia" la serie che da anni viene trasmessa su Rai 1, e che in questi giorni viene riproposta (come molte altre) per l’estate. Ebbene, non è che fossi un fan sfegatato, ma di un personaggio mi sono innamorato sin da subto: Cettina. Penso che pochi non la conoscano, ma con il suo accento smaccatamente meridionale e le sue trovate, è riuscita a disegnarsi un personaggio quantomeno singolare, nella storia della fiction.

La classica invocazione alla Madonna del Carmelo è diventata, da me, proverbiale, così come il suo costante intercalare: veloce veloce, traduzione di ambress ambress, molto usato nella parlata campana. Accanto a questo, poi, ho rispolverato stamane un’altra invocazione alla Madonna, che mi fa scompisciare ogni volta che la sento:

Madonna del Carmelo, non ti scordar di me
Angeli del cielo, scendete tre a tre.

Cettina, al secolo Lunetta Savino, incarna la spontaneità di una recitazione che è immediata e travolgente. E’ per questo che, ritengo, resterà tra i personaggi più spumeggianti che la Rai abbia prodotto. Ed è un peccato, che sia poco valorizzata.


Responses

  1. non arrivaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

  2. mi dispiace..ma io, a’sto giro, mi schiero con tua sorella!
    un medico in famiglia NO!
    dirty dancing ha una sua dignità


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: