Pubblicato da: fabioletterario | 02/07/2006

Stia tranquillo

Ho avuto modo di scambiare qualche sms con la mia alunna per la quale avevo realizzato il corso di scuola a casa.

Le ho raccomandato di studiare anche durante l’estate, in modo tale da recuperare interamente il programma, e prepararsi così in modo appropriato alla nuova scuola superiore.

"Stia tranquillo", mi dice. Ma io sono in ansia.

Ancora oggi, a distanza di un mese dal termine del progetto e a 3 dal suo inizio, sono qui a chiedermi cosa è successo, in lei, per cambiarla così radicalmente.

La malattia, anziché penalizzarla, l’ha spinta a tirare fuori quella grinta che forse non sapeva di avere. E io mi chiedo se dovevamo accorgerci solo alla fine del triennio, delle sue potenzialità, senza dubbio diverse rispetto a quelle testate.

Oggi la vedo forte. Malata, eppure forte. E mi piace, quando dà una risposta netta e chiara, mentre prima nicchiava e stentava un discorso. Alla fine, sono io ad avere imparato molto, da lei.


Responses

  1. Veramente bello il rapporto che hai con i tuoi alunni… complimenti!!

  2. Grazie…


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: