Pubblicato da: fabioletterario | 20/06/2006

Che giorno è?

Tutti, immancabilmente, non sapevano che giorno fosse oggi. Perché oggi era il giorno dell’esame, poco importava conoscere la data effettiva.

Al momento di registrarsi e di apporre la firma, tuti e sette i candidati si sono dimenticato la data. "Che giorno è, oggi?" Hanno chiesto, uno per uno.

La mattinata è filata tutto sommato liscia. Chi è andato bene, chi ha pianto, chi si è confuso, chi ha dimenticato sciocchezze, chi ha fatto faville. Ho avuto una grossa soddisfazione, lo ammetto, con chi ha portato una traccia ben strutturata per le materie umanistiche. Poi, c’è stato anche chi ha deciso che avrebbe parlato di una poesia che non avevamo toccato, mentre non sapeva nulla di una che avevamo fatto. Questione di coerenza: se non l’hai avuta durante l’anno, perché averla all’esame?

Che altro dire? Che tra noi non ci sono state – sinora – discussioni. Andiamo piuttosto compatti, e siamo uniti. Qualche voce fuori dal coro, è normale, ma in genere alcuna contestazione interna. Il che, mi pare un gran punto a nostro favore.

Gli esami sono appena cominciati. Domani il secondo round. Per ora, stanchezza e le richieste di aiuto post-esame. E come non dare loro sostegno?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: