Pubblicato da: fabioletterario | 17/06/2006

Oneri e onori: sospetti e accuse

Oramai l’abbiamo sentita e vista tutti, la notizia secondo la quale il dott. Vittorio Emanuele di Savoia sarebbe implicato in un traffico di corruzione, prostituzione e quant’altro.

Che dire?

Niente, sinché la giutizia non avrà fatto il suo corso. Ma qualche appunto lo si può fare, in merito all’accusato.

  • è già stato tradotto in carcere;
  • le sorelle erano fuoriuscite dall’ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro, del quale l’attuale imputato è il presidente;
  • non è nuovo agli affari con la giustizia.

Mi fermo qui, senza ricordare le gaffe sulle leggi raziali, del 1994, che affermò non essere state gravi. Infine, ha appoggiato Berlusconi, durante le ultime elezioni; attualmente, le accuse rivoltegli sono condivise con il portavoce di Fini…

Oggi, il figlio, Emanuele Filiberto, si stupisce di come il padre venga trattato dai magistrati italiani. Mi permetto di ricordare ad Emanuele, che il padre ha lottato 60 anni per poter toranre in Italia, e che ora deve assumersi oneri e onori della sua presenza. Non è un cittadino illustre né diverso dagli altri. E’ quanto capita nel nostro paese, ed è la procedura per reati del genere.

Oneri e onori. Dura lex, sed lex.


Risposte

  1. concordo!che sia colpevole o innocente, concordo con cio’ che hai scritto.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: