Pubblicato da: fabioletterario | 16/06/2006

Shock visivo

Torno in questo momento da un giro in centro.

Alla fine, realizzo che non è stato molto piacevole, malgrado mi sia divertito. E’ stato, piuttosto, un bombardamento costante, continuo, di colori, suoni, rumori, lettere, slogan, tabelloni, affissioni…

Mentre rincaso, cerco di mettere a fuoco quanto ho potuto vedere, e mi accorgo di essere stato vittima di uno shock visivo. In buona sostanza, non ricordo assolutamente nulla.

Guido, e penso su quanto accaduto. Cerco di distrarmi, di pensare ad altro. Di recuperare un’immagine, una frazione di secondo della scappata in città, ma non c’è nulla da fare. Sono stato bombardato, e sono caduto sotto il peso del bombardamento.

Tutto ciò che ci circonda è una guerra.

Maiuscole, minuscole, grassetti, toni accesi, tenui, rossi fuoco, blu elettrici, insegne luminose, manifesti a destra e a sinistra, sui muri, sulle macchine in corsa, anche in chiesa.

E la cosa peggio è che non esiste alcuno scudo ipertecnologico, a proteggerci…


Risposte

  1. a me un immagine è rimasta… se vuoi te la mando. così ti ricordi!!!

  2. Bella, eh?


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: