Pubblicato da: fabioletterario | 16/06/2006

Le montagne erano accovacciate

"Le montagne erano accovacciate su ogni orizzonte come animali scuri e addormentati, con i dorsi imbiancati dalla neve. Camminava calpestando fiori selvatici, luccicanti cristalli di quarzo, agate e giade, licheni brillanti. L’erba sconosciuta vibrava di luce, i gambi incandescenti illuminavano la terra sconfinata. La lontananza riduceva una mandria di mucche a una manciata di chiodi di garofano gettata sul pascoli…"

                                                       A. Proulx, Uomo che striscia fuori dagli alberi, da Storie del Wyoming


Responses

  1. ti aveva tempo fa anticipato che era bello il libricino!!!
    hai visto in che modo descrive la natura incontaminata….bello!!!

  2. ciao fabioletterato.
    ieri notte ho letto un po’ il tuo blog…proprio carino ed accogliente.
    tornerò a farti visita…
    e a te e ai tuoi ragazzi (proprio in qst giorni le ragazze che alleno sono alle prese con il ripassone…eheheh)
    un abbraccio


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: