Pubblicato da: fabioletterario | 02/06/2006

Per niente banali

Oramai siamo in calo di fantasia, con Kataweb. Stessi blog in primo piano, nel giro di pochi giorni, quasi che la redazione non sappia chi ha scelto che cosa, in settimana. Ho il forte dubbio, infatti, che il gruppo di lavoro non sia coordinato al suo interno, e il primo che si alza sceglie ciò che vuole. Dubito infatti che in questi giorni ci siano solo e soltanto pochi blogger che producono post interessanti. Io stesso, per quanto non possa essere ritenuto un intenditore sopraffino, ne ho letti molti, e non tutti quelli letti sono amici mei.

Come siamo lontani da quei patti presi in passato…

Ma d’altro canto, così come era stato manifestato in passato da tanti che passano di qui, non ci aspettavamo novità vere. E ne abbiamo avuto la conferma.

Fatto sta che occorre prenderne atto. E così sia.

Invito comunque quanti hanno prodotto racconti, rammarichi, ansie e aspettative, a continuare ad esprimersi. Non è una redazione, che può fermare l’interesse nei vostri confronti. Il mio, quando l’ho manifestato, è stato sempre sincero.

Ne approfitto anche per rispondere pubblicamente a tutti quelli he mi hanno spesso chiesto come mai i miei post abbiano meritato, in 3 mesi, una sola menzione pubblica. Cari amici, è ovvio: non produco che banalità, per questo motivo non mi vedete segnalato. Siate pertanto banali anche voi, e continuate a manifestarmi l’affetto che ho raccolto sino ad oggi. Per me non siete affatto banali!


Risposte

  1. I riconoscimenti talvolta sono lame a doppio taglio, da un lato ti gratificano, dall’altro è come se fossimo stati accettati. Ho sempre amato di stare con le minoranze. Stimolano, entusiasmano. E mi auguro che anche per la religione cattolica cristiana non si debba diventare pochi per ridarle qullo slancio fervoroso che manca. Tanti ed ignoranti (il Codice da Vinci viene giudicato vero proprio da noi), pochi e dubbiosi.

  2. (a post serio rispondo con nick serio)

    il mio suggerimento è di scrivere tutto. tutto ciò che si ha dentro a prescindere dalla redazione che segnala o non segnala. sarebbe oltremodo riduttivo scrivere per avere un’approvazione da parte di chiunque…
    ma fabio… tu lo sai di essere bravo e che ci piaci… ruffiano!

  3. personalmente ho i blog amici in “preferiti” e passo dalla pagina kataweb solo, velocemente, per aggiornare (infatti non mi ero accorta di essere in primo piano finchè non me l’hanno detto), però per me contano le visite di determinate persone che stimo, per le quali provo affinità, poi che siano in primo piano o meno , non m’importa assolutamente e, di solito, è attraverso i blog amici che ne scopro altri.

  4. rieccolo, il nostro rissoso, irascibile, carissimo Fabioletterario, sempre in trincea con l’elmetto chiodato e il fucile in pugno…

    comunque hai ragione, i criteri non sono chiari, hanno fatto scomparire la votazione settimanale e ti sbattono in prima pagina senza preavviso, scegliendo a volte post scadenti (come nel mio caso) a scapito di post più riusciti.

    Se devo essere spedito a Cannes o a Venezia, posso o no scegliermi il film da solo?

  5. Scusate, ma voi bloggate per essere inseriti tra i preferiti?

  6. no, per scambiare idee e battute tra amici

  7. Io sono stata due volte su Repubblica… confermo che entrambe le volte i post scritti erano orrendi… l’ultimo poi non ha scuse, come mi sono affrettata ad aggiungere era dettato dalla noia ed inizia proprio prendendo in giro, la moda del fare gli elenchi… così mi è venuto in mente di fare l’elenco delle cose che avevo lì davanti e oggi me lo sono ritrovato in prima pagina… non prendertela con me Fabio, a me queste pubblicazioni non portanto contatti… i miei contatti sono sempre gli stessi, anzi mi hanno procurato, a ragione, pure degli insulti… infatti ho invitato chi leggeva il post a leggere il mio ultimo scritto che è vero, drammatico e viscerale ed esprime tutta la sofferenza che c’è nel mio cuore on questo momento.
    Ciao, Dy

  8. Ma Dyda, non ti ho fatto alcuna colpa né tantomeno mi riferivo a te…! 😦 Era una considerazione generale… Paola, io la penso come te, e come noi la pensano in molti. Andy, noi scriviamo per conoscerci e per conoscere… Il resto, l’amicizia e la stima reciproca, vengono con il tempo…

  9. a proposito hai visto il blog di iozoe, la sorella di maria giovanna?

  10. No, non ancora… Devo?

  11. prova!ci puoi andare dai link di maria giovanna e miei!

  12. Per qualche tempo ho guardato le classifiche. Senza giudizio, solo per vedere che nomi c’erano. Poi ho capito. Classifiche o menzioni non devono influenzare la spontaneità dello scrivere. E’ stata una vera liberazione da un temporaneo ottundimento del mio spirito. Una volta di più ho capito che amo scrivere perché solo in questo modo mi sento perfettamente io. Scrivo in un blog quindi accetto implicitamente le regole del blog stesso. Dare risalto a un post oppure a un altro dipende da logiche e criteri di valutazione che non posso e nemmeno voglio conoscere. Sono grata a chi un giorno decide di dare risalto a una cosa che ho scritto, leggo con interesse i pezzi di chi conquistano la pole position ma cerco anche avidamente gioielli piccoli e grandi di persone che preferiscono stare un po’ defilate. E’ tutto molto bello, con libertà da assaporare con gioia.
    Quanto al blog di mia sorella, è stata una sopresa bellissima anche per me.

  13. scuate l’errore: “di chi conquista”…

  14. Cari tutti,
    mi sembra evidente che i criteri di selezione della qualità dei Blog NON ci siano.
    O siano solo approssimati, mentre avrebbero dovuto essere dichiarati e trasparenti, e magari discussi con e tra noi Bloggers.
    Come avete scritto, a volte i post evidenziati erano fra i peggiori. E gli amici e gli affini si trovano per caso o per tam tam.
    Però.. io non ho pretese letterarie o di particolare acume politico, ma sono fra quelli che hanno un motivo per comparire: sto cercando di fare del mio Blog uno strumento di informazione e denuncia per i cittadini del mio territorio, in accordo con tutti i partiti di CenSin di zona.
    E perchè loro si fidino a scrivere e dichiararsi apertamente, movimentando il tutto – che fra un po’ non ce la farò più da sola! – avrei bisogno anche di conferme “ufficiali”.
    Mentre per gli scritti “viscerali” come li chiama Dydo, ho il supporto di alcuni fra voi carissimi.
    Scusate se la mia è una voce fuori dal coro, ma credo utile far conoscere punti di vista diversi, per poterli discutere con voi.
    Ciao a tutti, carla


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: