Pubblicato da: fabioletterario | 12/05/2006

Rubare

Sì, rubo ai miei alunni. Nell’ordine:

  • braccialetti
  • anelli
  • pettini
  • occhiali
  • cellulari
  • gomme
  • penne
  • quaderni
  • libri
  • merendine
  • eccetera

Perché?

Semplice. Perché capiscano che loro fanno parte di me. Che posso disporre di loro (in senso positivo) come più mi aggrada. Perché, in questo modo, non ci sono barriere. Perché tanto sanno che ciò che prendo torna poi sempre a casa. Perché è un modo indiretto, non verbale, di entrare in empatia.

Ho fatto questo per tutto l’anno. Oggi, sono loro che, talvolta, si offrono spontaneamente di cedermi momentaneamente le loro piccole gioie. Per me è una grande soddisfazione. E’ una condivisione privata, che non è possibile spiegare né portare a capire.

Ieri ho rubato questo alla mia indiana.  Photo0021

E’ un braccialetto in argento, che ho da due giorni perché mi sono dimenticato di restituirglielo. Lei, povera, è la più bersagliata. Le rubo di tutto. E le rubo parecchio sotto il profilo culturale, della sua seconda identità.

Però: più lo guardo, e più mi convinco che mi sta bene, però. Quasi quasi…


Responses

  1. …restituiscilo! Non farti tentare!!!
    😉

  2. … a allora restituiscimi subito il mascara che mi hai rubato quando eravamo sposati!

  3. Ma non hai idea di quanto loro stiano rubando a te! Per i prof gli alunni saranno sempre tanti, magari troppi per ricordare nel tempo tutti perfettamente. Ma il ricordo di un prof rimane indelebile nella mente degli studenti.

  4. ah allora è una mania la tua di rubare i mascara….

  5. Benedicta, ne consuma a quintali…

  6. già! 😉

  7. No no: mi tengo tutto eccome! Anche quel mascara, Ele! Ma tu guarda se deve spifferare qui tutti i fatti miei, quella! E tu, Benedicta, restituiscimi subito le mie mutande. Immediatamente!

  8. col cavolo! avevi detto che potevo tenerle! ridammi il mio reggiseno allora!

  9. Tu non lo usi. Non hai niente da contenere!

  10. capisco il mascara…
    capisco il reggiseno…
    ma il braccialetto no… dai su fai il bravo!!!

  11. Poi però, guai a chi tocca qualcosa di tuo…”metti giù quel libro!”, “lascia stare il cd”, “vai a spettarmi in salotto…”

    un giorno tutti sapranno, che tanghero che sei!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: