Pubblicato da: fabioletterario | 30/04/2006

Cielo sempre più aperto

Oltre la finestra,

il cielo è sempre più aperto…

E’ di un azzurro intenso, e all’orizzonte si perde in sfumature blu e grigie che lasciano presagire ritorni e rovesci intensi, durante la notte. Eppure, quel bagliore che riverbera il grave fardello del cielo è intenso, livido di forza, madido di pioggia: è acceso, e per questo lo amo.

In fondo, il cielo proietta i nostri sentimenti, le nostre emozioni, il nostro essere più profondo. E quando lo guardo mi specchio in esso con estrema confidenza. Mi perdo e mi ritrovo in lui. Sempre. Ogni volta che lo osservo. Perché è come se osservassi me.


Responses

  1. io mi perdo nel mare…sempre e cmq…accompagna i miei stati d’animo e mi ci perdo dentro, mi legge dentro…e mi ascolta in silenzio…”naufragare mi è dolce in questo mare”…


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: