Pubblicato da: fabioletterario | 27/04/2006

Da un viaggio

Ritorno sulla rondine del post precedente, non riesco a togliermela dalla testa. Continuo pensare ai battiti d’ali, alle spinte che ha dovuto sostenere, alle forze della natura che ha dovuto contrastare, e che potevano impedire non soltanto il suo cammino, ma anche il suo ritorno finale. E ci penso con una certa fiducia, ma al tempo stesso anche con una certa ammirazione, quella spesso non riesco a provare per me.

E’ anche questa una metafora per il viaggio e per la vita. Il voler a tutti i costi raggiungere il proprio scopo, la propria meta, il proprio obiettivo. Il voler andare oltre, il voler arrivare, il voler riuscire a combattere contro ogni forza, contro ogni prepotenza e ogni sopraffazione. Il voler dimostrare di essere in grado di farcela.

Quella rondine mi assomiglia molto. Solamente che la sua battaglia è di gran lunga superiore a quella che io, che noi combattiamo ogni giorno. Perché le sue forze sono più limitate delle mie, delle nostre, e noi non ci rendiamo conto di quanto possiamo, di quanto potremmo fare. Ma ciò che ci unisce, è che nemmeno lei sa di essere tanto potente…

Oggi, quella rondine mi ha fatto pensare eccome. Tanto. In questo momento vorrei parlare con lei, vorrei che mi raccontasse la sua storia, il suo viaggio. Vorrei salire sulle sue ali e volare via insieme a lei. Lei che può tutto, forse anche più di me, di noi.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: