Pubblicato da: fabioletterario | 25/04/2006

Libri

Ho pronti i libri per domattina. Mi sembra strano, riprendere, dopo così tanti giorni di intermezzo. E’ stato dolce, starsene a casa, senza impegni amttutini. Ma va bene così. E poi, solo qualche giorno, e saremo di nuovo a casa, per un altro lungo finesettimana. Inoltre, io ho il venerdì libero, pertanto sono ulteriormente graziato

Ho sul letto l’antologia che utilizzavo al liceo, ai miei tempi. La uso spesso, anche se si tratta di alunni delle scuole medie. Ma al tempo stesso penso anche che, tarandola, la cultura liceale possa tranquillamente essere proposta in questo contesto. No, no, non sono illuso: per niente. Almeno, io la penso così.

Domani toccherà alla complessità di Salvatore Quasimodo, così che possa essere scelto da qualcuno come aggancio letterario, magari con la Seconda guerra mondiale (argomento che, allo stato attuale, pare proprio essere tra i più quotati in assoluto: magari mi spiegheranno il perché, prima o poi). Non si tratta di un autore semplice. Tutt’altro. Ma i miei alunni lo aspettano, anche perché lo abbiamo anticipato in più occasioni. Boh.

Il poeta della morte, farà pertanto capolino domattina. Sono curioso di vedere i loro volti, quando presenterò "Milano, agosto 1943"… E spero anche che siano dell’animo giusto, o sarà una tragedia già in partenza.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: