Pubblicato da: fabioletterario | 02/04/2006

Punta Perotti

Va giù, finalmente, il mostro abusivo di Punta Perotti, sul lungomare di Bari, in Puglia.

Contestato, odiato, portato in tribunale, il gigante è crollato sotto cariche detonanti, che lo hanno cancellato definitivamente dalla faccia della terra. Ad aspettare la sua uscita di scena, per quanto parziale, migliaia di persone sulla spiagga, e parecchie anche in mare, sulle barche, pronte a godersi lo spettacolo.

Vorrei che la distruzione di questo eccesso fosse un simbolo, non solo di lotta contro l’abusivismo edilizio, ma anche contro quello sociale. Contro chi crede di imbrogliare e di farla franca, contro chi approfitta e fa le cose in grande ma si ritrova ad essere piccolo piccolo, contro chi crede che poche cariche non riusciranno a demolire un colosso.

Ebbene, non è affatto così. Anzi.

Questa ne è la dimostrazione.


Risposte

  1. Amara constatazione;
    i furbi ci mettono poco a comportarsi contro la legge.
    Gli onesti devono sudare anni per fa si che la legge venga rispettata ed applicata.

  2. Già. Ma mi spieghi per favore cosa intendevi con 33 e 34? …

  3. Se non sbaglio hai compiuto 33 anni; i prossimi saranno 34

  4. Sì. E…?


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: