Pubblicato da: fabioletterario | 01/02/2006

Ungaretti

Oggi, durante il laboratorio per la terza, ho parlato di Ungaretti, poeta della vita. Ungaretti, poeta che prese parte alla prima guerra mondiale, mutò radicalmente il suo sentimento interventista, una volta toccate con mano le brutture della violenza. E, più tardi, il cattolicesimo lo portò ad una nuova concezione poetica e umanistica, come spesso accade a coloro che non temono di cambiare direzione.

Tra le poesie, ho letto anche "Mattina", divenuta celebre in quanto spesso scimmiottata, anche se in realtà racchiude una potenza sensoriale e coloristica immensa. O forse sono io che mi lascio prendere quando mi imbatto in produzioni che si aprono dentro di me anche qualora non volessi.

"M’illumino

d’immenso"

Si può forse rimanere inerti difronte ad una produzione del genere? Di fronte ai colori del mattino? Di fronte alla luce che rischiara il cielo dopo il nero della notte? Di fronte alla forza di poche, semplici parole, tanto semplici quanto potenti nella loro sostanza?

La poesia compirà 90 anni l’anno prossimo. Eppure, sembra scritta oggi.


Responses

  1. si sta come in autunno sugli alberi le foglie

  2. Come abbiamo visto oggi, questa è veramente una poesia che nella sua semplicità, racchiude gioia felicità, ma soprattutto voglia di vivere. Fa capire come, nella apparentemente semplice luce del mattino, si possa intravedere la forza per andare avanti, di continuare a vivere, di rassicurarsi pensando che un giorno tutto l’odio che blocca le menti delle persone, che non le fa vedere oltre a quello che può essere una guerra e che ci sono altri modi per superare le divergenze che si creano fra due nazioni, due popoli, due famiglie,o semplicemente due singole persone. Questa luce, da la forza di alzarci e convincerci che quello sarà un giorno migliore.

  3. Caspita, Giulietta, stiamo alzando il tiro, anche grazie a questo blog…

  4. Una prof mi ha chiesto il significato di questa poesia agli esami di maturita`: le ho detto che secondo me l’immenso poteva essere la conoscenza, la cultura, il sapere.Comunque questa frase e` proprio bella da pronunciare!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: