Pubblicato da: fabioletterario | 25/01/2006

Un ricordo fugace di mio papà

Mio papà arriva a casa, e ha voglia di dirlo. "In 65 anni non ho mai visto la roggia gelata. Oggi è la prima volta."

Si riferisce ad una roggia che scorre non molto distante da casa mia, nella quale spesso da bambino andavo a mettere i piedi, prima che cocci e vetri di bottiglia rotti la ponessero fuori dalla nostra portata. Ricordo anche le trote, a brevi momenti, comparire e scomparire in essa. Ricordo le sue acque che mi arrivavano alla caviglia, alle volte al ginocchio, a seconda della portata e delle stagioni. Ricordo anche le barchette di carta fatte scivolare in essa, nella speranza che raggiungessero il mare.

Oggi è gelata. Nessuna barchetta può navigare. Nessuna può raggiungere il mare…   


Responses

  1. Che animo bukoliko oggi! speriamo passi in fretta, vah…


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: