Pubblicato da: fabioletterario | 06/12/2005

Ho incontrato Iqbal

Ho incontrato per puro caso Iqbal Masih. Era un bambino qualunque, solamente che viveva incatenato ad un telaio in Pakistan, costretto a creare tappeti per il suo padrone. Iqbal era un ragazzo qualsiasi, che voleva giocare con gli aquiloni, invece non poteva perché non gli era permesso. Era un bambino che credeva nella libertà e nella battaglia serena ma seria contro lo sfruttamento dei bambini. Iqbal voleva solo vivere una vita ‘normale’: per questo è stato ucciso dalla mafia dei tappeti.

Ho incontrato Iqbal per puro caso. Spero di continuare a parlare con lui.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: