Pubblicato da: fabioletterario | 28/11/2005

Tutta la verità, niente altro…

Ecco qui, infine, la cronaca della cerimonia, che si è svolta in una chiesa a Milano domenica pomeriggio. Alle 17 in punto il prete, un omone poco aggraziato e dalla voce roca e che incuteva timore, è sceso dall’altare nella sua veste bianca, per raccomandare le modalità del rito multiplo. Sì, perché insieme al mio Giona c’erano altri 3 bambini ed una bambina che venivano battezzati.

Bene. Un freddo cane, ma proprio cane, tuttavia mi faccio coraggio e mi levo il giubbotto anti-freddo-polare, per rimanere in giacca e cravatta. Beh: prima delusione: ero praticamente l’unico. Gli altri genitori e padrini/madrine avevano adottato un look molto molto molto casual (maglione e jeans), tanto che non sapevo se dovevo vergognarmi io o loro. Fatto sta che il rito inizia.

In realtà è stata una spiegazione costante da parte dell’officiante, che di misterico ed iniziatico aveva ben poco. Il rito dell’acqua, della luce, è stato stemperato dalla poca grazia del prete, che a mio parere non ha saputo infondere a questo la sacralità che invece gli spettava. Non solo: che fretta aveva, di scappare! Veloce veloce ha detto le orazioni e le invocazioni, e poi viaaaaa, più veloce della luce. Ma dove? Boh! Sembrava il braccio destro del capo dello stato!

Al momento del rito dell’esorcismo sui bambini – è tutto ok, non si tratta di un film – un piccolo alla mia destra scoppia a piangere come un ossesso, tanto che ho pensato che fosse davvero indemoniato. Poi, di colpo tace.

Frattanto la cerimonia procede. Tocca a noi padrini e madrine stare vicini al piccolo nel momento in cui riceverà l’acqua purificatrice. In realtà, non riceve nulla: il prete, in modo ancora più sgraziato, infila il piccolo Giona con la testa in una enorme bacinella di rame (pareva un paiolo), quasi fosse un pollo da sbattere nell’acqua bollente. Lo benedice in modo grossolano, e gli impone il nome; poi ce lo restituisce con il vestitino bianco tutto strattonato. Poverino: mi fa una pena! E l’acqua è ghiacciata! Ne approfitto per asciugargli immediatamente il capo, ci manca solo si prenda un raffreddore.

La cerimonia termina. Finalmente. Non mi è piaciuta per niente. Così mi prendo il piccolo in braccio e facciamo un po’ di foto. E’ talmente bello che quasi quasi lo rubo e me lo porto via. Ma interviene subito la mamma, che mi vede troppo preso: "Dopo me lo devi restituire!" Peccato.

Firmiamo le carte. Saliamo a casa per la poppata del piccolo, prima di recarci al ristorante (quello delle star di Cologno Monzese, ovviamente!). E lì vado di matto con il piccolo. Anche perché sono seduto vicino alla sua mamma e dunque non mi può scappare. Con me sta buono in braccio e, fatto strano, si incanta di fronte ad un megaschermo, quasi capisse ciò che vede. Ma non vedevano solo le ombre, a meno di 3 mesi? Non so. So solo che lo guardo e me lo coccolo, perché domani non ce l’ho più. E infatti oggi già mi manca tanto.    😦

A mezzanotte, tutti a casa. Io, un minuto dopo i saluti, crollo sul sedile posteriore della macchina: mi risveglio solamente a casa dei miei zii, a Bergamo. W Giona.


Responses

  1. troppe chiacchiere. fuori la foto piuttosto!

  2. Da quanto ha descritto,si aspettava una cerimonia migliore per Giona…è certo,lei vuole il meglio per lui!!!Si deve essere divertito il piccolo in braccio suo!!!Come lo ha intrattenuto??Politica,economia,ho ha parlato di noi e del suo blog….?Prof, lo immagino in giacca e cravatta.Voglio proprio vedere una sua foto…di Giona!!!W GIONA

  3. l
    Lo so il battesimo è una specie di ordalia a cui non credono nemmeno più i preti. Mi ricordo del mio battesimo, un freddo cane perchè sono nata di novembre e quel demente che continuava a sbagnazzarmi con il coso innaffiante!
    Alla fine glielo strappai di mano e stavo per darglielo sui denti, quando mia madre intervenne…ma che vispa…a 15 giorni già sa prendere le cose in mano…
    Non aveva capito le mie intenzioni, altrimenti mi avrebbe lasciato fare! N.

  4. …non c’è niente di più dolce di un uomo con un bimbo in braccio.. 🙂

  5. Dipende.
    Se mi parlate di Giorg Clunei con un bimbo in braccio è sicuramente dolcissimo.
    Su Fab avrei dei dubbi…

    😉

    PdA

  6. Pittrice… PRRRRRRRRRRR!!!!

  7. Ma anche il mio prof ha dei lati dolci e teneri…come tutti noi!!!è bello Giorg Clunei vero??lo adoro!

  8. Bello???????????????
    Oddio….io muoio per lui!!!
    Che Fab abbia dei lati teneri….mmmm….non so..

  9. battesimo >bathys >batiscafo. Acque profonde. Da frequentare. I pesci abissali sono più belli e più completi a mano a mano che si scende. A volte però sono orridi, ma non è colpa loro; è colpa dell’intero oceano, della sua storia fatta anche di orrori.
    I pesci di superficie sono perfettini; logici che più non si può; quadra tutto; non ci sono eccezioni. Che palle. Ma per incontrare quelli profondi occorrono bathyscafi adeguati. E’ lì che la psicanalisi perde colpi, comincia, e finisce, di girare a vuoto, anche se nella media profondità è utile. Gira a vuoto perché non si può intervenire nella microchirurgìa con il bisturi, rovini tutto, prima di incominciare. Go deep folk, goo deep.

  10. PdA, George è ggayooooo, come te lo devo dire ! Mannò, è bello ed interessante. Siamo solo dei maledetti ggelosi.

  11. Ah, prof, che sollievo! Pensavo di essere l’unica ad andare ai battesimi vestita elegante! L’ultima volta sembravo un pinguino in mezzo alla gente! Però con il mio completo gessato facevo il mio bel figurino!!!!!!!P.S.George Clooney è bellissimo(e anche secondo mia madre), ma preferisco……BRAD PITT!!

  12. Ai battesimi è d’obbligo vestirsi eleganti!
    Ma scusa, è pur sempre una festa, ed una delle più importanti!!
    E alle feste ci si va sempre vestiti bene…

    Giorg ti amo 🙂

    PdA

  13. Scusate e Orlando Bloom,dove lo mettiamo?????
    Anche lui non è mica male!!
    Anche Brad Pitt è uno gnocco,scusate il termine ma io lo adoro!!!E jonny Depp….me lo stavo per dimenticare….

  14. Meno chiacchiere e più foto! fuori le prove del battesimo e della cravatta ben annodata (e che non venga fuori che è una di quelle con l’elastico)…

  15. Come i tuoi papillon?

  16. prof, mi stupisce: pensavo che visto quanto tiene a Giona sarebbe saltato sul prete, indelebile alla mano, e gli avrebbe disegnato un koala,dicendogli di tornarsene in Amazzonia.
    Come ha potuto permettere che la cerimonia fosse squallida?
    Anke a me piace tanto Giorg, e Brad, e Orli, e Jonni, ma mi contengo!

  17. Cosa…????contieniti per favore,contieniti!!!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: